Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

DOSSIER 2012-2013 VITTIME ARMI DA CACCIA – AMBITO EXTRAVENATORIO

E-mail Stampa PDF
RACCOLTA ESTRATTI DA RASSEGNE STAMPA INTERCETTATE OCCASIONALMENTE
*la pubblicazione dei dati raccolti dall'Associazione Vittime della caccia, implica obbigatoriamente la citazione della fonte stessa. Grazie

 

ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA

www.vittimedellacaccia.org

DOSSIER Stagione venatoria 2012-2013

AMBITO EXTRAVENATORIO

 

Periodo osservazione: dal 1 settembre al 31 gennaio 2013

11 MORTI e 22 FERITI = 33 VITTIME in totale

Di cui: 24 VITTIME tra la GENTE COMUNE (8 MORTI e 16 FERITI)

tra questi 6 i MINORI VITTIME: 3 MORTI e 3 FERITI

e 9 tra i CACCIATORI (3 MORTI e 6 FERITI)


Criterio di ricerca adottato: L'Associazione Vittime della caccia nel conteggio esclude da sempre casi di vittime per cadute, infarti o incidenti di altra natura che non siano le armi da caccia, o vittime nel contesto della criminalità diffusa,. Sono esclusi anche i casi di suicidio con armi da caccia, salvo se trattasi di minori di età.

Sia nell’ambito venatorio, sia in quello extravenatorio, le vittime umane, uccise o ferite, conteggiate in quello che appare ogni anno un vero e proprio “bollettino di guerra”, sono esclusivamente coloro che hanno subito lesioni causa detonazioni esplose da armi da caccia.

Per ‘ambito extravenatorio’ s’intende lo spazio al di fuori delle battute di caccia e l'insieme dei tragici eventi derivanti dall'uso di armi da caccia, da parte di chi è legittimato a detenerne ad uso venatorio. Diversi sono i luoghi fisici e le dinamiche all'interno dei quali tali eventi accadono:

il cacciatore che pulisce l’arma carica in casa, l'epilogo di violenza domestica, liti familiari o di vicinato, raptus improvvisi, malattie geriatriche e depressioni.

AMBITO EXTRAVENATORIO

-o-

I DATI TOTALI DELLE VITTIME PER ARMI DA CACCIA IN AMBITO SIA VENATORIO CHE EXTRAVENATORIO:

 

- >>>TORNA ALL'INDICE DEL DOSSIER 2012/2013
->>> VAI AL DOSSIER 2012-2013 – AMBITO VENATORIO

 

 

Legenda: * Gente Comune - § Minori di età

Le date sono riferite alle uscite degli articoli.

 

QUESTO DOCUMENTO CONTIENE:

I - RACCOLTA BREVI SOLO DELLE NEWS CON VITTIME GENTE COMUNE PER ARMI DA CACCIA IN AMBITO EXTRAVENATORIO

II - RACCOLTA BREVI DI TUTTE LE NEWS RINTRACCIATE CON VITTIME PER ARMI DA CACCIA IN AMBITO EXTRAVENATORIO

-o-



I



RACCOLTA BREVI SOLO DELLE NEWS CON VITTIME GENTE COMUNE PER ARMI DA CACCIA IN AMBITO EXTRAVENATORIO

*Spara dal balcone e uccide l’ex genero con un fucile da caccia. Palermo News 02.10.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

* 71enne spara da casa propria ad un 31enne che tenta di recuperare la bici rubata. Bologna, 06.10.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

*§Ferite due bambine di uno e quattro anni colpite dalle schegge del fucile da caccia dello zio.Citerna, (PG) 17.10.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

§*13enne si toglie la vita con il fucile da caccia del padre. Orzinuovi(BS) news del 24.10.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

*Spara all'amico dell'ex col suo fucile ad uso caccia legalmente detenuto. Ferito all'addome e alla tempia sinistra il giovane. Frosinone, Veroli - news del 13.11.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

*§ Cacciatore uccide il figlio di 5 anni con un colpo di fucile da caccia alla testa tra le mura domestiche. Un bambino di cinque anni, Manuel Belvisi, è morto per il colpo esploso dal fucile del padre di ritorno da una battuta di caccia. Pantelleria (TP) 24.11.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

*§ 15enne suicida fucile caccia padre. Era stato denunciato per un piccolo furto. Dietro al gesto forse la vergogna. Biella 14.12.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

*Anziana 79enne spara col fucile da caccia legalmente detenuto contro la vetrina di un (chiassoso) bar ferendo 5 persone. Siracusa, 22.12.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

* Poliziotto ferito in un un conflitto a fuoco con uomo con disagi psichici in possesso di armi da caccia e cacciatore con licenza scaduta. Caltanisetta, 22.12.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

*§14enne vittima di un 85enne infastidito dallo sparo di petardi, imbraccia il fucile e ferisce un ragazzino. Orosei, Nuoro, 25.12.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

*Uccide a fucilate moglie e cognata poi si spara. Tragedia familiare.Imperia,26.12.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

*19enne rapinatore rimasto ferito dai colpi di fucile da caccia del proprietario della casa che voleva rapinare assieme a dei complici. Palermo,31.12.2012- AMBITO EXTRAVENATORIO

*Ferito cittadino romeno 26enne da colpo fucile vagante, durante i festeggiamenti di Capodanno, e' grave. 01.01.2013 San Costantino C.bo (VV)  AMBITO EXTRAVENATORIO

*Un uomo di 32 anni, è rimasto ferito all'occhio dal pallino vagante di un fucile poco dopo la mezzanotte. 01.01.2013 Catania. AMBITO EXTRAVENATORIO

* Alla vigilia di capodanno 73enne spara contro 31enne col proprio fucile da caccia, legalmente detenuto, per una lite ferendolo al cuoio capelluto, al torace, a un braccio e alla colonna dorsale. Catania, 02.01.2013- AMBITO EXTRAVENATORIO

*94enne spara col fucile alla badante e al poliziotto intervenuto, feriti. 15.01.2013 Modena. – AMBITO EXTRAVENATORIO

* Uccide la moglie e si suicida cacciatore. 30.01.2013, Isernia. AMBITO EXTRAVENATORIO



-o-

II


RACCOLTA BREVI DI TUTTE LE NEWS RINTRACCIATE CON VITTIME PER ARMI DA CACCIA IN AMBITO EXTRAVENATORIO:

SETTEMBRE 2012

1 MORTO CACCIATORE (pulizia arma) – AMBITO EXTRAVENATORIO – MILANO – LOMBARDIA -  ELISOCCORSO

01.09.2012 Colpo di fucile in pieno volto: muore sessantenne. Abbiategrasso (MI) Un uomo di 64 anni è morto questa mattina ad Abbiategrasso a causa di un colpo d'arma da fuoco in faccia, un fucile da caccia per la precisione. E' accaduto presso la sua abitazione. Inutile l'intervento di un'ambulanza inviata dal 118, mentre l'elisoccorso è stato interrotto. Sono stati avvertiti i carabinieri che stanno indagando sul fatto. FONTE: www.cittaoggiweb.it

1 FERITO CACCIATORE (pulizia arma) – AMBITO EXTRAVENATORIO – PESCARA – ABRUZZO

14.09.2012 Civitella-Pescara: 60enne di Civitella Casanova colpito accidentalmente al volto fra naso e occhio da un colpo di fucile mentre stava pulendo una carabina calibro 4.5, quando è partito accidentalmente il colpo.Operato d'urgenza a Pescara,la prognosi è di 30 giorni.Del caso si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Penne. Ha un regolare porto d'armi. FONTE: www.ilpescara.it

1 MORTO GENTE COMUNE (la madre) – AMBITO EXTRAVENATORIO- COSENZA -CALABRIA

*24.09.2012 Amantea. Ha ucciso la madre 79enne sparandole con un fucile da caccia calibro 12, regolarmente detenuto, e poi ha fatto fuoco contro se stesso... Fonte: http://www.strettoweb.com/2012/09/omicidio-suicidio-ad-amantea-la-donna-anziana-era-malata-il-figlio-forse-esasperato/50018/ +http://www.amanteanews.it/expo/amantea/notizie/amantea_-uccide-la-madre-e-poi-si-toglie-la-vita_.aspx"

1 FERITO CACCIATORE – AMBITO EXTRAVENATORIO – FROSINONE - LAZIO

26.09.2012 Frosinone – Parte un colpo dal fucile: gli viene revocata la licenza. L’uomo, avendo sentito abbaiare il proprio cane in giardino decide di imbracciare uno dei tre fucili posseduti regolarmente. Nella fretta lascia l’arma poggiata all’angolo della parete dell’ingresso dell’abitazione. Il fucile, però, cade per terra e parte un colpo che lo attinge alla gamba procurandogli una ferita giudicata guaribile in trenta giorni. Subito la Polizia Amministrativa della Questura ha proceduto cautelarmente al ritiro delle armi e del relativo porto di fucile che lo abilitano all’uso sportivo delle stesse.... http://www.frosinone24.com/frosinone-parte-un-colpo-dal-fucile-gli-viene-revocata-la-licenza-36017.html

OTTOBRE

1 MORTO GENTE COMUNE (genero) da CACCIATORE – AMBITO EXTRAVENATORIO – PALERMO - SICILIA

*02.10.2012 Palermo. Spara e uccide l’ex genero con un fucile da caccia. E’ accaduto in via Brasca, nel quartiere Brancaccio poco dopo le 22, di lunedì primo ottobre. Secondo La vittima, Emanuele Pilo, 27 anni, dipendente Amia... A commettere l’omicidio,Gioacchino Di Domenico,63anni. FONTE:http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2012/2-ottobre-2012/tragedia-quartiere-brancaccio-suocero-uccide-colpi-fucile-genero-2112059855478.shtml

1 MORTO CACCIATORE (pulizia arma) – AMBITO EXTRAVENATORIO – BRESCIA - LOMBARDIA

06.10.2012 Pulisce il fucile e parte un colpo Ucciso 61enne di Pisogne. Secondo le ricostruzioni dei carabinieri di Breno l'uomo era impegnato a oliare e pulire il fucile da caccia che avrebbe usato nella battuta di sabato mattina, un colpo è partito accidentalmente dall'arma centrandoloin pieno viso. FONTE:http://brescia.corriere.it/brescia/notizie/cronaca/12_ottobre_6/sparo-accidentale-ucciso-pisogne-2112132897006.shtml

1 MORTO CACCIATORE (pulizia arma) – AMBITO EXTRAVENATORIO – TORINO - PIEMONTE

17.10.2012 Lessolo. Cacciatore ucciso da un colpo di fucile nella sua abitazione. La vittima si chiamava Flavio Barolat Massole, 59 anni, di Lessolo. La disgrazia accaduta durante le operazioni di pulizia dell’arma...   FONTE: http://lasentinella.gelocal.it/cronaca/2012/10/17/news/ucciso-da-colpo-di-fucile-nella-sua-casa-1.5871608

2 FERITI GENTE COMUNE (minori 2 bambine fucile zio casa) – AMBITO EXTRAVENATORIO – PERUGIA - UMBRI

*§17.10.2012 Citerna, Perugia – Due bambine di uno e quattro anni colpite dalle schegge di un fucile da caccia. E' stato lo zio a far partire accidentalmente il colpo. La più grande ha riportato solo qualche graffio, la più piccola è stata portata al Meyer di Firenze per la probabile presenza di una piccola scheggia nell'occhio... Fonte: http://www.lanazione.it/umbria/cronaca/2012/10/17/788293-bambine_colpite_casa_dalle_schegge_fucile_caccia_stanno_bene.shtml

1 MORTO GENTE COMUNE (minore13 enne suicida fucile padre) – AMBITO EXTRAVENATORIO - BRESCIA - LOMBARDIA

*§24.10.2012 Orzinuovi l'ultimo saluto a Eugenio. La comunità di Orzinuovi si riunirà giovedì pomeriggio alle 14.30 nella chiesa parrocchiale del paese per l’ultimo saluto a Eugenio, il tredicenne che lunedì pomeriggio si è tolto la vita con il fucile da caccia del padre. FONTE: http://www.giornaledibrescia.it/in-provincia/bassa/giovedi-a-orzinuovi-l-ultimo-saluto-a-eugenio-1.1403626

NOVEMBRE

1 FERITO GENTE COMUNE (motivo passionale) - AMBITO EXTRAVENATORIO – FROSINONE - LAZIO

*13.11.2012 Fa amicizia su facebook con una ragazza, l’ex gli spara 5 colpi di fucile. Arrestato giovane verolano  in flagranza di reato per “tentato omicidio”, con la collaborazione dei colleghi militari di Alatri. L’arrestato, poco prima, nei pressi di un bar in zona periferica, per motivi passionali, esplodeva cinque colpi con un fucile da caccia (di sua proprietà e legalmente detenuto per uso caccia), ferendolo superficialmente all’addome e alla tempia sinistra. I militari, allertati da alcuni passanti,... Arma detenuta dal giovane sottoposta a sequestro unitamente al munizionamento. Dopo le formalità di rito, l’arrestato, veniva associato presso questa Casa Circondariale.  FONTE: http://www.veroli24.it/fa-amicizia-su-facebook-con-una-ragazza-lex-gli-spara-5-colpi-di-fucile-arrestato-giovane-verolano-12426.html

*§ 1 MORTO GENTE COMUNE (minore, 5 anni, colpo accidentale a casa) - AMBITO EXTRAVENATORIO – TRAPANI - SICILIA .

24.11.2012 Cacciatore uccide il figlio di cinque anni. TRAPANI - Un bambino di cinque anni è morto dopo essere stato colpito con uno sparo di fucile da caccia alla testa. E' accaduto a Pantelleria, in provincia di Trapani. Un bambino di cinque anni, Manuel Belvisi, è morto per il colpo esploso dal fucile del padre, un cacciatore che, da quanto si apprende, era appena tornato a casa dopo una battuta di caccia. L’uomo, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe avuto il fucile tra le mani quando è partito il colpo fatale per suo figlio, l'incidente è avvenuto tra le mura domestiche.  FONTE: http://www.romagnanoi.it/news/italiaestero/738854/Cacciatore-uccide-il-figlio-di-cinque-anni.html

DICEMBRE

1 FERITO CACCIATORE - AMBITO EXTRAVENATORIO – NUORO -SARDEGNA

05.12.2012 - Tragedia sfiorata a Orosei. Parte un colpo dal fucile, c'è un ferito. Un uomo di 36 anni è rimasto ferito a una gamba a causa dell'esplosione di un colpo, partito accidentalmente da un fucile che l'amico stava pulendo mentre era con lui. Stanotte un 36enne di Orosei, è stato ferito ad una gamba al termine di una cena. Ad esplodere il colpo, che fortunatamente lo ha colpito in maniera non grave, è stato un amico. Lo stesso, a conclusione della serata, ha estratto il suo fucile da caccia regolarmente detenuto e ha deciso inopportunamente di pulirlo senza rendersi conto che era carico e pronto a sparare.Prognosi di 40 giorni..  FONTE:http://www.sardegnaoggi.it/Cronaca/2012-12-05/20205/Tragedia_sfiorata_a_Orosei_Parte_un_colpo_dal_fucile_ce_un_ferito.html

*§ 1 MORTO GENTE COMUNE (minore15enne suicida fucile caccia padre) - AMBITO EXTRAVENATORIO – BIELLA-PIEMONTE

14.12.2012 - Biella, 15enne si uccide con fucile del padre Era stato denunciato per un piccolo furto. (Adnkronos/Ign) - Dietro al gesto forse la vergogna di un ragazzo sorpreso a rubare con gli amici in un negozio. Sulla tragedia indagano i carabinieri. Choc in un paese alle porte di Biella dove un ragazzo di 15 anni si è sparato alla testa con il fucile del padre.Dietro al gesto forse la vergogna di un ragazzo perbene sorpreso a rubare con gli amici in un negozio di Biella. La 'ragazzata' un paio di giorni fa gli era costata una denuncia per furto.A quanto si apprende questa mattina all'alba mentre tutti dormivano il 15enne ha raggiunto l'armadio dove il padre custodiva i fucili da caccia, ha preso una delle armi e si è sparato.Il rumore del colpo è rimbombato nella casa e ha svegliato i genitori che sono subito accorsi e hanno trovato il figlio in un lago di sangue. Quando i carabinieri sono arrivati nella villetta hanno trovato la famiglia disperata: sembra che il padre abbia anche tentato di prendere la pistola dalla fondina di uno dei militari per togliersi la vita. Sotto choc l'intero paese in cui la famiglia è molto conosciuta e stimata. FONTE: http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Biella-15enne-si-uccide-con-fucile-del-padre-Era-stato-denunciato-per-un-piccolo-furto_313991450398.html

*1 FERITO GENTE COMUNE (poliziotto)- AMBITO EXTRAVENATORIO – CALTANISETTA - SICILIA

22.12.2012 - Gela, spara dal balcone ucciso dalla polizia. Un uomo per 5 ore, dalle 22 alle 3 della notte, ha tenuto in scacco a Gela il quartiere Scavone sparando dal balcone contro i passanti e contro i poliziotti, con i quali ha ingaggiato un conflitto a fuoco nel quale ha perduto la vita. Si tratta di un disoccupato di 42 anni, Giuseppe Licata. L’uomo si era barricato nell’appartamento al primo piano di una palazzina popolare, al civico 19 di via Arica, dove abitava con i genitori. In preda a un raptus, imbracciato il fucile da caccia, si è affacciato al balcone sparando sulla gente. Quando è intervenuta la polizia, avvertita da numerose telefonate, ha continuato a sparare anche contro gli agenti delle volanti. Dopo vari tentativi di farlo desistere e di riportarlo alla ragione, Licata ha ripreso a sparare ancora, colpendo al viso uno degli agenti che ora rischia di perdere un occhio. Gli altri poliziotti, a quel punto hanno risposto al fuoco, ferendolo a morte... Fonte:http://caltanissetta.blogsicilia.it/gela-spara-dal-balcone-ucciso-dalla-polizia/157802/ + Aveva regolare porto d'armi. Sparatoria a Gela: la vittima soffriva di disagi psichici ”Prima di rimanere ucciso nel conflitto a fuoco con i 50 poliziotti che avevano circondato la casa, Giuseppe Licata, in preda a un raptus di follia, ha sparato dai 25 ai 30 colpi di fucile da caccia caricati alcuni a pallini, altri a pallettoni”. L’ha detto in conferenza stampa il questore di Caltanissetta, Filippo Nicastro. Nella sparatoria un agente, padre di due figli, è rimasto gravemente ferito all’occhio destro. ”Il fucile, che poteva contenere tre cartucce, è stato perciò caricato una decina di volte, dato che l’uomo disponeva di 1.500 colpi”, ha aggiunto il questore. Licata deteneva l’arma legalmente perchè nel 2002 aveva conseguito la licenza di caccia, mai più rinnovata, anche se pare che praticasse sempre l’attività venatoria. La vittima soffriva da tempo di disturbi psichici, ma nel certificato medico per il porto d’armi era risultato ”di sana e robusta costituzione fisica”. Ora il medico che lo ha redatto rischia la denuncia... Fonte: http://caltanissetta.blogsicilia.it/sparatoria-a-gela-la-vittima-soffriva-di-disagi-psichici/157819/

*5 FERITI GENTE COMUNE (avventori bar) – AMBITO EXTRAVENATORIO – SIRACUSA - SICILIA

22.12.2012 - Canicattini Bagni , Civile"Imbraccia fucile e spara contro vetrina bar 'molesto', arrestata pensionata 79enneSvegliata dalla musica proveniente dal locale pubblico, a ridosso della sua abitazione, e' scesa imbracciando un fucile, un calibro 12, appartenente al marito defunto, che deteneva regolarmente. Ha sparato un solo colpo ma le schegge della vetrata sono finite addosso a 5 clienti del bar che sono rimasti feriti anche se in modo lieve... Fonte: http://www.repubblica.it/ultimora/cronaca/spara-a-vetrina-bar-molesto-5-feriti-e-79enne-arrestata/news-dettaglio/4276167"

2 MORTI GENTE COMUNE (violenza domestica-femminicidio) - AMBITO EXTRAVENATORIO – IMPERIA-LIGURIA

*26.12.2012 - Uccide a fucilate moglie e cognata poi si spara. Tragedia familiare in frazione Borghetto San Nicolò (Imperia), un uomo ha sparato alla moglie e a sua sorella con un fucile da caccia nel cortile di casa, poi ha rivolto l'arma contro di sè. E' in gravi condizioni. Era stato denunciato come violento. Una delle parenti delle donne ha affermato che il carattere ''violento di Putrino era noto tanto che Olga aveva chiesto che venissero tolti i fucili da caccia al marito''...Fonte: http://www.tg1.rai.it/dl/tg1/2010/articoli/ContentItem-807b4f9f-32cb-41c8-b504-99c880f92b16.html + Duplice omicidio a Bordighera, il killer avrebbe 'promesso' di uccidere la moglie a Natale: “Se senti gridare chiama i carabinieri”Pare che l’uomo avesse una relazione con un’altra donna.... Fonte: http://www.sanremonews.it/2012/12/26/leggi-notizia/argomenti/cronaca/articolo/duplice-omicidio-a-bordighera-il-killer-avrebbe-promesso-di-uccidere-la-moglie-a-natale-se-se.html +http://www.puntoventimiglia.it/news/2012/12/26/duplice-omicidio-a-bordighera-fredda-a-fucilate-moglie-e-cognata-e-tenta-il-sui_d3fb1c1b-5721-46b0-9993-03c305d5fe9a#.UOLPo3drQVg + aggiornamento: http://www.riviera24.it/articoli/2013/01/03/147117/e-morto-santino-putrino-il-26-dicembre-si-era-sparato-dopo-aver-ucciso-moglie-e-cognata-a-fucilate

*§ 1 FERITO GENTE COMUNE (minore che spara petardi) - AMBITO EXTRAVENATORIO – NUORO – SARDEGNA

27.12.2012 Orosei, spara contro un ragazzino 14enne che fa scoppiare petardi. Il quattordicenne colpito alla coscia è vivo per miracolo. Il feritore è un anziano di 85 anni: «Quei giovani mi disturbavano». Un centimetro ha fatto sì che la vigilia di Natale di festa a Orosei non si trasformasse in una tragedia tanto assurda quanto atroce. È appena un centimetro, infatti, la distanza rimasta tra un pallettone che ha colpito il 14enne oroseino M.S. alla coscia e la sua arteria femorale. Un centimetro che gli ha salvato la vita. E che ha salvato in qualche modo anche la vecchiaia al suo feritore: G.M., nato 85 anni fa a Orosei, pensionato dopo una vita da mastru 'e muru e una passione sviscerata per la caccia.... Fonte: http://lanuovasardegna.gelocal.it/nuoro/cronaca/2012/12/27/news/orosei-spara-contro-un-ragazzino-che-fa-scoppiare-petardi-1.6255405

*1 FERITO GENTE COMUNE (vittima ladro) - AMBITO EXTRAVENATORIO – PALERMO – SICILIA

31.12.2012 Tentano una rapina in casa la vittima spara col fucile. Tre malviventi hanno sfondato la porta dell'abitazione, due sono rimasti fuori a fare da palo. Il pensionato che vive nell'appartamento ha sparato ad uno dei rapinatori: trasportato all'ospedale Cervello. Arrestati i cinque rapinatori.Il commando non sapeva che il pensionato possedesse un fucile da caccia e, nonostante le minacce e la paura, è riuscito ad impugnarlo e a fare fuoco. Uno dei malviventi, Christian Neri di 19 anni, è rimasto ferito: è stato trasportato dai soccorsi del 118 all'ospedale Cervello di Palermo... Fonte: http://livesicilia.it/2012/12/31/tentano-una-rapina-in-casa-la-vittima-spara-col-fucile_237992/

GENNAIO

1 FERITO CACCIATORE - AMBITO EXTRAVENATORIO – REGGIO E.- EMILIA ROMAGNA

01.01.2013 Bologna. Ustioni, ferite e colpi di fucile, il bilancio dei botti di Capodanno. Salutava il 2013 con colpi di fucile sparati in cortile un 63enne di Poviglio, sempre nel Reggiano, che è rimasto ferito dalla sua stessa arma. Il colpo gli è esploso in mano. Con la mano destra ferita, è stato portato dal 118 all’ospedale civile. L’arma risulta regolarmente denunciata. I carabinieri però hanno denunciato l’uomo per il reato di esplosioni pericolose.... Fonte: http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/2013/01/01/823918-emilia-romagna-marche-feriti-botti-capodanno.shtml

1 FERITO CACCIATORE (festeggiamenti capodanno)- AMBITO EXTRAVENATORIO – MILANO -LOMBARDIA

01.01.2013 Capodanno, spara col fucile a pallini per festeggiare: ferito 32enne. Milano,un uomo di 32 anni, italiano, è rimasto ferito nel milanese durante i festeggiamenti per il capodanno. Si è presentato stanotte intorno all'una all'ospedale Bassanini di Cinisello Balsamo con una ferita d'arma da fuoco a pallini alla gamba destra, dicendo di essersi fatto male durante i festeggiamenti. Fonte:http://notizie.virgilio.it/notizie/capodanno--spara-col-fucile-a-pallini-per-festeggiare:-ferito-32enne,37789842.html?pmk=hpsoc&rnd=99930

1 FERITO GENTE COMUNE (grave- colpo vagante capodanno)- AMBITO EXTRAVENATORIO - VIBO VALENTIA–CALABRIA

*01.01.2013 Ferito da colpo fucile vagante, e' grave.(ANSA) – San Costantino C.bo - Un cittadino romeno di 26 anni è rimasto ferito gravemente da un colpo di fucile vagante durante i festeggiamenti di Capodanno. L'uomo è stato raggiunto al fianco sinistro dal colpo di fucile sparato da altre persone che stava festeggiando l'arrivo del nuovo anno. La vittima è stata soccorsa ed accompagnata nell'ospedale di Vibo Valentia dove i sanitari si sono riservati la prognosi. Sull'accaduto indagato i carabinieri... Fonte: http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Cronache_e_politica/Ferito-colpo-fucile-vagante-grave/01-01-2013/1-A_004410024.shtml

*1 FERITO GENTE COMUNE – AMBITO EXTRAVENATORIO – CATANIA - SICILIA

01.01.2013 Catania, "Nove, tre delle quali con la prognosi riservata, le persone medicate negli ospedali di Catania per ferite da 'botti' per i festeggiamenti del Capodanno. I più gravi sono ricoverati nel reparto di Oculistica del Policlinico per schegge negli occhi. Tra essi un uomo di 32 anni, ferito all'occhio dal pallino vagante di un fucile poco dopo la mezzanotte nel quartiere di San Cristoforo, in via della Concordia... Fonte:http://palermo.repubblica.it/cronaca/2013/01/01/news/botti_di_capodanno_sedici_feriti_a_palermo-49762958/

1 FERITO GENTE COMUNE (lite vicinato)- AMBITO EXTRAVENATORIO – CATANIA -SICILIA

*02.01.2013 Lite con sparatoria per l'uso del cortile in comune. Antichi rancori per l'uso di un cortile che condividono: sarebbe questo il movente che alla vigilia di Capodanno sfociata in un'aggressione con sparatoria tra un 31enne e un 73enne che sono stati arrestati da carabinieri della compagnia di Paterno' per lesioni personali aggravate e porto illegale di arma da fuoco. Secondo la ricostruzione fornita da militari dell'Arma, sarebbe stato il 31enne a malmenare per strada l'anziano colpendolo con il calcio di una pistola e esplodendo poi alcuni colpi in aria a scopo intimidatorio. Il 73enne ha consumato subito la sua vendetta: e' tornato a casa ha preso un fucile da caccia, legalmente detenuto, si e' messo alla ricerca dell'aggressore e quando lo ha trovato gli ha sparato contro alcuni colpi, ferendolo lievemente al cuoio capelluto, al torace, a un braccio e alla colonna dorsale. L'uomo e' stato giudicato guaribile in 5 giorni. Il 31enne e' stato condotto in carcere, mentre il 73enne è finito agli arresti domiciliari....Fonte: http://www.tirrenosat.it/index.php?cat=50&id_art=16520

*2 FERITI GENTE COMUNE (badante e poliziotto)-AMBITO EXTRAVENATORIO – MODENA - EMILIAROMAGNA

15.01.2013 Modena, 94enne spara alla badante col fucile. Un uomo anziano di Vignola, in provincia di Modena, la notte scorsa ha sparato alla badante e subito dopo si è asserragliato in casa, resistendo tutta la notte e arrendendosi all'alba. L'uomo è stato poi portato all'ospedale dove è piantonato. La donna di 28 anni, invece, è stata sottoposta a intervento chirurgico dopo essere stata ferita all'inguine. Uno dei militari intervenuto è già stato dimesso, dopo essere stato sparato e ferito lievemente dall'uomo... Fonte: http://www.nanopress.it/cronaca/2013/01/15/modena-94enne-spara-alla-badante-col-fucile_P11714171.html Precisazioni: :http://www.trc.mo.it/home/cronaca/18175-spara-e-ferisce-la-badante.htm

1 FERITO CACCIATORE – AMBITO EXTRAVENATORIO – PISA – TOSCANA - ELISOCCORSO

25.01.2013 San Giuliano Terme, spara in aria contro i ladri: il fucile esplode in mano. L'uomo ha cercato di impaurire i malviventi che stavano cercando di entrare nella sua abitazione. Il secondo colpo esploso è stato però fatale: la canna dell'arma è scoppiata. Il pollice della mano è stato amputato. Il cane che abbaia, poi dei rumori sospetti. Nessun dubbio: qualcuno sta cercando di entrare in casa. Non esita un attimo un settantaduenne ex cacciatore ad afferrare il fucile, detenuto regolarmente, e ad uscire in strada sparando due colpi in aria, mentre i ladri scappano. Al primo colpo nessun problema, il secondo però è fatale all'uomo che si ferisce ad una mano a causa dello scoppio della canna dell'arma. Un dolore lancinante, poi la corsa in ospedale con il trasferimento in elicottero al 'Careggi' di Firenze per un delicato intervento di ricostruzione. Il pollice della mano però non è recuperabile: è amputato.... http://www.pisatoday.it/cronaca/scoppio-fucile-san-giuliano-terme.html

*1 MORTO GENTE COMUNE (donna) – AMBITO EXTRAVENATORIO –ISERNIA - MOLISE

*30 gennaio 2013 I cadavere di due coniugi molisani sono stati rinvenuti in un’auto parcheggiata in località Valle Soda all’interno di un bosco. Accanto ai corpi dell’uomo di 59 anni e della donna di 50 anni un fucile da caccia, sport che l’uomo amava e praticava. Secondo le prime informazioni Giuseppe Del Riccio avrebbe una ferita da arma da fuoco sull’addome. Si ipotizza l’omicidio-suicidio dei due che non davano più notizie da lunedì... Fonte: http://www.laprimapagina.it/2013/01/isernia-omicidio-suicidio-franca-iaciofano-e-giuseppe-del-riccio-trovati-senza-vita/

-o-

VITTIME PER ARMI DA CACCIA – AMBITO EXTRAVENATORIO

Stagione venatoria 2012-2013:

Periodo osservazione: dal 1 settembre al 31 gennaio 2013

11 MORTI e 22 FERITI = 33 VITTIME in totale

Di cui: 24 VITTIME tra la GENTE COMUNE (8 MORTI e 16 FERITI)

tra questi 6 i MINORI VITTIME: 3 MORTI e 3 FERITI

e 9 tra i CACCIATORI (3 MORTI e 6 FERITI)



Criterio di ricerca adottato: L'Associazione Vittime della caccia nel conteggio esclude da sempre casi di vittime per cadute, infarti o incidenti di altra natura che non siano le armi da caccia. Sono esclusi anche i casi di suicidio con armi da caccia, salvo se trattasi di minori di età.



*la pubblicazione dei dati raccolti dall'Associazione Vittime della caccia, implica obbigatoriamente la citazione della fonte stessa. Grazie


ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA

www.vittimedellacaccia.org

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner