Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Gargano, lotta al bracconaggio del Corpo Forestale: denunciato peschiciano

E-mail Stampa PDF

Vico del Gargano – GLI agenti del Comando Stazione di Umbra(Fg) del Corpo forestale dello Stato hanno denunciato a piede libero un bracconiere di Peschici per attività venatoria illecita e introduzione di armi in area protetta ed hanno quindi provveduto a sequestrare un fucile semiautomatico calibro 12 e le cartucce a pallettoni in possesso del trasgressore, comunemente usate per la caccia ad animali di grossa taglia. Il bracconiere era stato già deferito all’Autorità Giudiziaria per lo stesso reato l’anno precedente.

I Forestali, a seguito di servizio programmato a piedi di antibracconaggio, avevano sorpreso l’uomo in località “Canalini – Sfilzi”, all’interno del Parco Nazionale del Gargano, mentre si aggirava nell’area protetta seguito da cani, con chiari intenti venatori, armato di fucile e con molta probabilità non era solo. Sono svariate le operazioni condotte in questi giorni dal Corpo forestale dello Stato per reprimere reati ambientali e di bracconaggio perpetrati all’interno del Parco Nazionale del Gargano usando sempre metodi più ecologici ed efficaci, come quello in mountain bike. Redazione Stato

Fonte: www.statoquotidiano.it

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner