Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Colto in flagranza di reato un bracconiere

E-mail Stampa PDF

PANICALE – Dicesi bracconiere il cacciatore di frodo, insomma chi caccia in maniera abusiva.  In epoche ormai lontane, la selvaggina era considerata res nullius, ovvero di proprietà di nessuno.
Con molta probabilità, furono i Franchi i primi a istituire le riserve,  il cui scopo era infatti di riservarsi tutta la selvaggina, simbolo di prestigio e dominio nelle loro terre.  Il bracconaggio venne perciò inserito nei codici penali dei regnanti e dei feudatari. Era un furto verso la proprietà.
Con le moderne leggi sulla caccia, la selvaggina ha ottenuto lo status di patrimonio indisponibile dello Stato.  E il bracconaggio è diventato un reato...Leggi alla Fonte: www.frescodiweb.it

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner