ANTIBRACCONAGGIO: APPOSTATI E ARMATI DI BALESTRA ASPETTAVANO LE PREDE, DENUNCIATI DALLA FORESTALE IN PROVINCIA DI FIRENZE

Lunedì 26 Settembre 2011 23:54
Stampa

DENUNCIATI DALLA FORESTALE IN PROVINCIA DI FIRENZE

I due giovani, hanno tentato la fuga ma la loro corsa è stata subito fermata

Firenze, 26 settembre 2011 - Due giovani cacciatori improvvisati sono stati colti in flagranza di reato dal personale del Corpo forestale dello Stato di Barberino di Mugello. In piena notte i Forestali hanno notato un auto che si aggirava con atteggiamento sospetto in località "Pimonte" ma, quando si sono avvicinati al veicolo per i controlli di rito si sono resi conto che c'era una balestra puntata fuori dal finestrino.     I cacciatori quando hanno visto la pattuglia della Forestale hanno provato a fuggire ma sono stati fermati poco più avanti.
Nell'auto sono stati rinvenuti, oltre alla balestra funzionante e pronta per la caccia, anche degli strumenti da taglio.
I due giovani cacciatori, un ventunenne e un ventiduenne entrambe con precedenti penali, sono stati denunciati per esercizio di caccia con mezzi non consentiti, esercizio di caccia da autoveicolo, esercizio di caccia in orario non consentito e all'interno di zona faunistico venatoria, oltre che resistenza a Pubblico Ufficiale.
L'intervento si colloca in una serie di operazioni antibracconaggio poste in essere dai Comandi Stazione di Ceppeto (FI), Barberino di Mugello (FI) e Covigliaio (FI) del Corpo forestale dello Stato durante le quali sono state più volte rilevate violazioni riguardanti sia l'uso dei mezzi di caccia che gli orari consentiti.

Fonte: www3.corpoforestale.it

 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.