Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

CACCIA: CFS SEQUESTRA APPARECCHI ILLEGALI PER QUAGLIE NEL CHIETINO

E-mail Stampa PDF

CACCIA: CFS SEQUESTRA APPARECCHI ILLEGALI PER QUAGLIE NEL CHIETINO

(AGI) - Gissi (Chieti), 22 set. - Bracconieri a caccia di quaglie con apparecchiature elettromagnetiche illegali. Sono state sequestrate dagli agenti del Corpo Forestale dello Stato di Gissi (Chieti) 5 apparecchiature per la caccia, illegale, delle quaglie con i richiami acustici notturni, che attirano i volatili impegnati nelle traversate migratorie. "L'apertura della stagione venatoria - scrive in un comunicato la Forestale di Gissi - ha purtroppo registrato la ripresa dell'attivita' di 'bracconieri' che, senza scrupolo, usano richiami acustici a funzionamento elettromagnetico per attirare durante le ore notturne stuoli di quaglie (Coturnix coturnix), spesso stremate dalle traversate migratorie, per poi compiere all'alba delle vere e proprie mattanze". L'intervento dei Forestali nelle campagne tra San Buono, Carpineto Sinello e Palmoli ha "evitato l'ennesima crudele mattanza di quaglie da parte di bracconieri senza scrupoli che - sottolinea la nota - usano mezzi non consentiti per attirare i volatili in passo e provvedere al loro facile abbattimento". Le apparecchiature sequestrate sono state messe a disposizione dell'Autorita' Giudiziaria che provvedera' a disporne la successiva distruzione, dal momento che la legge per tale infrazione prevede la misura della confisca dei richiami. Sono in corso indagini per individuare i responsabili dell'attivita' venatoria illegale. Fonte: AGI

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner