Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Abruzzo: Quell'orsa dalla zampa amputata dai bracconieri che cerca senza sosta il compagno morto

E-mail Stampa PDF

Ha adottato i cuccioli di una femmina travolta in strada

di Giusi Fasano - MILANO. Dicono che quell'orsa femmina senza nome torni spesso nel luogo dove si accoppiò con Bernardo. Le guardie del Parco Nazionale d'Abruzzo l'hanno avvistata più volte mentre si aggirava da quelle parti, località Acqua Ventilata, tra Gioia dei Marsi e Pescasseroli. Ci arriva sbandando un po', come fa da quando una tagliola per cinghiali piazzata dai bracconieri le ha tranciato di netto la zampa anteriore destra.

Dicono che non si sia mai rassegnata alla morte del suo «compagno», uno dei tre orsi marsicani ritrovati avvelenati nel 2007. Può darsi, com'è propensa a credere la responsabile scientifica del Parco Cinzia Sulli, che questa sia «un'interpretazione un po' troppo "umana" del suo comportamento».

Può darsi, certo. Ma anche no. Perché questa femmina dev'essere un po' speciale se è vero, come dice chi l'ha vista, che si è presa anche cura di due cuccioli di un'altra orsa meno fortunata di lei.... Leggi tutto alla fonte: www.corriere.it

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner