Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

NEWS FLASH 13/18 dicembre 2011 - CACCIA DI FRODO-BRACCONAGGIO

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

NEWS FLASH 13/18 dicembre 2011 - CACCIA DI FRODO-BRACCONAGGIO

17.12.2011 Livorno. Scoperta trappola esplosiva nel bosco: denunciati due bracconieri. Due persone che stavano approntando una trappola esplosiva lungo la via della Sambuca, all'interno del Parco dei Monti Livornesi. La Polizia Provinciale ha sorpreso, nei giorni scorsi, due persone che stavano approntando una trappola esplosiva lungo la via della Sambuca, all'interno del Parco dei Monti Livornesi. L'operazione ha avuto origine da una serie di segnalazioni di bracconaggio nella zona che hanno fatto scattare le indagini. L'arma, posizionata a 2 metri di altezza vicino a un'abitazione, era in grado di sparare una cartuccia calibro 12... Fonte: www.quilivorno.it

17.12.2011 Fano. Comunicato LUPUS IN FABULA: "LA REGIONE REVOCHI LA NOMINA DI RONDINA A PRESIDENTE DELL’OSSERVATORIO FAUNISTICO". Da un quotidiano locale risulta che l’ex Vice Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, ex Presidente dell’ATC Pesaro 2 ed ora Presidente della Commissione Regionale sull’Osservatorio Faunistico Regionale è stato sorpreso dalla Vigilanza Venatoria mentre, nell’esercizio della caccia, usava richiami tecnologici severamente vietati dalla legge. Un senso di sgomento ci pervade al pensiero che questo personaggio... LEGGI IL COMUNICATO: www.lalupusinfabula.it

16.12.2011 Albenga (SV). Operazione a tutela della fauna selvatica eseguita dalla Polizia Provinciale di Savona. Sequestrata gabbia trappola piazzata in una area verde in Località Volpe ad Albenga. Tale sistema  illegale di cattura degli ungulati trattiene l'animale per ore prima che il bracconiere si accorga della sua presenza... Fonte: www.savonanews.it

16.12.2011 Grosotto (SO): colto sul fatto bracconiere. Aveva predisposto delle saline per attirare gli ungulati e trucidarli senza pietà. Invece a finire in trappola, nella notte fra l'8 e il 9 dicembre, sui monti di Prada a Grosotto, è stato lui, bracconiere della zona. Pensava di non trovare controlli, avendo scelto di disseminare" l'esca" in una zona proibita alla caccia, ma non aveva fatto i conti con gli uomini della Polizia Provinciale e le guardie venatorie volontarie. Da tempo i tutori della legge e gli uomini preposti al controllo della corretta attività venatoria si erano accorti di quelle trappole... Fonte: www.laprovinciadisondrio.it

15.12.2011 Reggio Emilia. Un bracconiere è stato fermato martedì da una pattuglia della polizia provinciale mentre cacciava nel Comune Castelnovo Monti. Si tratta di un 61enne proveniente da La Spezia, che stava cacciando nonostante da anni gli fosse stata sospesa la licenza.... Fonte: www.ilrestodelcarlino.it

15.12.2011 PISA, A CACCIA CON MEZZI VIETATI E SENZA PORTO D'ARMI NELLA TENUTA DI SAN ROSSORE. DENUNCIATI DALLA FORESTALE. Tre uomini si erano introdotti nella tenuta attraversando l'Arno e tornavano verso le proprie vetture in sosta con un cinghiale abbattuto da poco. Si erano introdotti nella tenuta di San Rossore, all'interno dell'omonimo parco regionale, guidando una barca a motore lungo il fiume Arno, i tre bracconieri sorpresi e poi denunciati dal Corpo forestale dello Stato la scorsa notte. Così hanno potuto aggirare divieti e recinzioni e condurre la propria battuta di caccia illegale. Avevano lasciato le proprie vetture in località "Le Tre Buche" del comune di Pisa vicino alla sponda del fiume, erano saliti a bordo del natante e dopo qualche ora, ormai in piena notte, stavano tornando indietro col loro "bottino". Ad attenderli, appostati vicino alle loro auto, c'erano i Forestali del Comando Stazione e del Posto Fisso a Cavallo di San Rossore... Fonte: www3.corpoforestale.it

15.12.2011 Cittanova (RC). CRUENTE PRATICHE DI UCCELLAGIONE NEL REGGINO, DUE DENUNCE DELLA FORESTALE. Sequestrate le reti utilizzate e 15 esemplari abbattuti di avifauna appartenenti anche a specie protette. Sono stati colti in flagrante e denunciati dal Corpo forestale dello Stato i due uomini che in questi giorni esercitavano attività di uccellagione con l'ausilio di reti nelle località "Catena" e "Vasia", entrambe nel comune di Cittanova (RC). È avvenuto nell'ambito di due distinte operazioni effettuate nei giorni scorsi dagli agenti dei Comandi Stazione Forestali di Cittanova, coadiuvati dai Forestali dei Comandi di Giffone e San Giorgio Morgeto,  tutti impegnati nell'attuazione dei servizi di prevenzione generale e di tutela della fauna selvatica disposti dal Comando Provinciale di Reggio Calabria. L'attività di uccellagione tramite l'utilizzo di reti risulta ancora molto diffusa in tutta l'area ... Fonte: www3.corpoforestale.it

15.12.2011 Perugia. CFS controlla 500 cacciatori denunce e sequestro armi .Più di 500 cacciatori controllati, sei armi sequestrate, 36 sanzioni amministrative elevate e due persone denunciate. Questo è il bilancio dell'attività di controllo sull'attività venatoria svolta nella giornata di domenica 11 dicembre dagli agenti del Corpo forestale dello Stato in Umbria. Sono stati coinvolti nell'operazione circa 40 Comandi Stazione del Corpo forestale dello Stato dell'Umbria nelle province di Perugia e Terni. In particolare, i controlli si sono svolti nelle aree dove l'attività di caccia è più diffusa, quali l'orvietano, lo spoletino, il marscianese, il tuderte, l'eugubino, la Valnerina e le valli del Tevere e del Trasimeno, e hanno riguardato prevalentemente squadre di caccia al cinghiale, per un totale di oltre 500 cacciatori. L'operazione ha condotto all'emissione di 36 sanzioni amministrative per un totale di circa 5.000 euro e al sequestro amministrativo di 4 fucili. In particolare, le sanzioni emesse hanno riguardato violazioni come caccia e transito in aree dove non è consentito, sparo a distanza non regolamentare da case e strade, uso di munizioni spezzate, mancate annotazioni sui tesserini abilitativi alla caccia e parcheggio su prato. ...  Fonte: www.youreporter.it

15.12.2011 Castelnovo (RE), bracconiere inseguito nei boschi. Una pattuglia della Polizia provinciale è riuscita ad individuare e a fermare martedì pomeriggio un bracconiere che cacciava nel comune di Castelnovo Monti. Si tratta di un 61enne proveniente da La Spezia, che stava cacciando nonostante da anni gli fosse stata sospesa la licenza. Alla vista degli agenti l’uomo, sapendo bene a cosa andava incontro, si è reso protagonista di un rocambolesco tentativo di fuga tra alberi e arbusti, ma poco dopo è stato bloccato dagli agenti.. Fonte: www.linformazione.com

13.12.2011 Viterbo. Fermato cacciatore per bracconaggio A pochi giorni dal sequestro effettuato dal comando stazione della Forestale di Acquapendente, anche il comando di Tarquinia ha denunciato all’autorità giudiziaria un cacciatore che stava esercitando l’attività venatoria con l’ausilio di un richiamo acustico in località Valiardo. C.G. di Prato si è visto così sequestrare dalle forze dell’ordine il fucile, il munizionamento e, ovviamente, lo strumento illecito di caccia. Già da alcuni giorni il personale forestale stava monitorando quella zona, poiché vi erano state segnalazioni da parte di alcuni cittadini sull’attività illecita dei bracconieri.. Fonte: www.tusciamedia.com

13.12.2011 Brione (TR) La Provincia «licenzia» il bracconiere. Doveva controllare i cinghiali ma intanto cacciava di frodo. La Provincia «licenzia» il bracconiere. C'è una certa incompatibilità tra il ruolo ufficiale di controllore del cinghiale per conto del servizio provinciale Foreste e fauna, e l'attività di bracconaggio. Ecco perché Silvio Faccini, 51enne di Brione, è stato sollevato dall'incarico con la determina firmata martedì scorso dal dirigente del servizio Maurizio Zanin. Faccini, ora, potrà solo ricorrere al Tar. ... Fonte: http://trentinocorrierealpi.gelocal.it

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner