Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Studenti cacciano i conigli del parco per divertimento

E-mail Stampa PDF

PADOVA - Una curiosa bravata ha scatenato le ire degli animalisti veneti. A compierla sono stati due studenti greci in erasmus presso l'università di Padova che, in una notte di ubriachezza e follia, hanno deciso di dare la caccia ai conigli che vivono allo stato brado nel parco di via Ponticelli.
Gli improvvisati bracconieri hanno fatto caccia grossa: pare che siano riusciti a catturarne 5. Dopo averli catturati mediante delle rudimentali trappole, gli studenti li hanno sgozzati e lavati a mestiere proprio come nelle più pregiate macellerie.
Prima di cucinarli hanno messo le foto del loro impegno ardimentoso su facebook.
Questo dato, assieme al rinvenimento delle trappole lasciate nel parco, ha mandato su tutte le furie il gruppo animalista veneto "centopercento animalisti" che ha denunciato il fatto alla magistratura. Grazie all'aiuto di altri studenti e ad alcune accurate indagini i due cacciatori di frodo sono stati arrestati. Dovranno rispondere dell'accusa di bracconaggio, maltrattamento e uccisione di animali selvatici.
E' molto probabile che i ragazzi non possano terminare il periodo di studio in Italia e che siano rimpatriati in Grecia per scontare la pena.
Certo, la Grecia è in crisi economica e per sopravvivere si fa qualsiasi cosa ma se proprio questi studenti non potevano fare a meno di abbuffarsi di coniglio alla cacciatora, sarebbe senz'altro stato meglio se si fossero rivolti a qualche allevamento o a qualche macelleria.

Fonte : Notiziario Italiano

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner