Ischia. Aggredite Guardie venatorie.

Martedì 12 Ottobre 2010 17:38
Stampa

(ASCA) - Roma, 12 ott - Aggredite dopo aver sequestrato un richiamo elettromagnetico per quaglie. Poteva andare peggio alle due guardie venatorie volontarie della LIPU che venerdi' scorso ad Ischia, in localita' Candiano, nel comune di Barano d'Ischia, hanno subito un'aggressione da parte di alcuni bracconieri.

''Poco dopo l'una di notte, i due volontari, intenti ad effettuare un monitoraggio dell'avifauna notturna, scoprivano e disinnescavano un potente richiamo elettromagnetico utilizzato per attirare le quaglie in migrazione, posizionato dai cacciatori per attirare gli uccelli, fenomeno diffusissimo sull'isola - racconta il Presidente LIPU Giuliano Tallone - .Al momento di uscire dal sentiero per riprendere l'autovettura e compilare i verbali di rito, le guardie LIPU sono state accerchiate da cinque persone arrivate sul posto con dei motorini, che si sono lanciate con violenza contro i volontari e hanno strappato loro dalle mani il richiamo. Ne e' nata una colluttazione e solo per miracolo i due pubblici ufficiali, derubati di zaini ed effetti personali, sono riusciti ad allontanarsi a piedi, sanguinanti, e a rifugiarsi in un bar dove hanno potuto chiamare i soccorsi.

Anche li' sono stati circondati dal 'branco' ma nel frattempo giungeva la Polizia e il 118 che li accompagnavano al vicino Ospedale Rizzoli. Le guardie hanno riportato contusioni per fortuna lievi e per gli aggressori e' scattata la denuncia per numerosi e gravi reati quali furto, resistenza, lesioni, minacce e violenza a Pubblici Ufficiali con l'aggravante dell'azione condotta in squadra organizzata''.

''Le nostre guardie sono state brutalmente pestate da bracconieri locali, alcuni gia' noti, dei quali abbiamo fornito precise descrizioni alla Polizia di Stato che sta effettuando le indagini - commenta il presidente Tallone -.

Abbiamo gia' fornito le generalita' di uno degli aggressori, in quanto bracconiere gia' denunciato in precedenza dalle guardie LIPU, e un altro componente il gruppo e' stato individuato da poco. La LIPU si costituira' parte civile nel processo a carico di questi aggressori''.

''L'isola d'Ischia, in questi mesi come in primavera, e' teatro di una gravissima e pericolosa attivita' di bracconaggio molto impattante per l'avifauna migratoria e condotta anche a causa della scarsita' dei controlli, a parte quelli effettuati dalle guardie volontarie delle associazioni ambientaliste - prosegue Tallone - chiediamo al Prefetto e alle Forze dell'Ordine di potenziare i controlli antibracconaggio sull'isola d'Ischia e affiancarci nelle azioni di repressione. Serve una risposta forte dello Stato e delle polizie locali contro il malcostume venatorio sull'isola, che e' sfociato in atti di criminalita', e per evitare - conclude - che possano verificarsi altri episodi di violenza nei confronti delle guardie venatorie della LIPU e delle altre associazioni''.
res-mpd/cam/lv

 

Fonte: www.asca.it

 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.