FORESTALE: AL VIA UN PIANO SPERIMENTALE PER LIMITARE I DANNI AI PASCOLI PROVOCATI DAI CERVI NELL'ALTIPIANO DEL CANSIGLIO

Giovedì 30 Giugno 2011 15:46
Stampa

Gli esemplari vengono allontanati in maniera innocua ricorrendo all'esplosione di petardi.

L'iniziativa fa parte di una recente strategia tesa a risolvere la questione dell'eccessiva presenza degli ungulati nelle zone che ricadono fra le province di Belluno e Treviso. I primi e positivi risultati sono a beneficio delle aziende zootecniche locali

Cartucce esplodenti, petardi rumorosi e luminosi sparati nelle zone dell'Altipiano del Cansiglio maggiormente popolate da cervi, per allontanarli e limitare così i danni ai pascoli.
È la recente strategia sperimentale messa in atto dal Corpo forestale dello Stato che, a fianco della Regione Veneto e della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, di Veneto Agricoltura, e della Provincia di Belluno e di Treviso, fa parte di una commissione tecnico-scientifica impegnata a risolvere la questione dell'eccessiva presenza di questi ungulati sull'Altipiano del Cansiglio, nelle zone che ricadono nelle province di Belluno e Treviso.
La popolazione di cervi che vive tra la foresta e i pascoli della piana, in notevole aumento nel corso dell'ultimo decennio, è attualmente stimata in circa 2.500 esemplari. I danni provocati, ingenti già da qualche anno, sono dovuti al fatto che i cervi durante le  stagioni primaverile ed estiva scendono dalle zone più alte dei boschi e tendono ad alimentarsi con l'erba dei pascoli, altrimenti destinata ai bovini in alpeggio.
La Regione Veneto è intervenuta anche lo scorso anno elargendo cospicui indennizzi agli allevatori che avevano subito danni. Danni che ora rischiano di estendersi anche alla foresta minando il processo di rinnovazione della faggeta e conseguentemente il futuro dei popolamenti forestali. Il piano, già avviato, prevede di ottenere l'allontanamento dei cervi senza ricorrere a catture o abbattimenti ma piuttosto attraverso una semplice azione di dissuasione. Ad eseguire ciclicamente l'esplosione dei petardi sono i Forestali del Nucleo Operativo Speciale di Vittorio Veneto (Treviso). Recenti censimenti hanno evidenziato la riuscita di quest'azione attraverso cali significativi negli avvistamenti dei cervi in alcune zone critiche rispetto agli anni precedenti, con conseguente beneficio per i proprietari delle aziende zootecniche del Cansiglio.

Fonte: www3.corpoforestale.it

 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.