Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Sondaggio AIDAA: Le mogli dei cacciatori dicono basta alla caccia

E-mail Stampa PDF

ASSOCIAZIONE ITALIANA DIFESA ANIMALI ED AMBIENTE – AIDAA

www.aidaa.net - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

telefoni 347 8883546 – 392 6552051

 

COMUNICATO STAMPA

SONDAGGIO: LE MOGLI DEI CACCIATORI DICONO BASTA ALLA CACCIA

Roma (29 Novembre 2010) Le mogli dei cacciatori sono in maggioranza contrari alla caccia, ritengono che la pratica della caccia costi troppo ma che i loro mariti debbano se vogliono essere liberi di praticarla, anche perché alcune di loro usano questi “spazi” di tempo libero per dedicarsi ad altre attività ludiche e sentimentali.

Questo a grandi linee quanto emerge dalle risposte di 160 mogli di cacciatori sparse in tutta Italia che hanno accettato di rispondere al sondaggio realizzato da AIDAA che ha voluto chiedere in maniera diretta e senza alcun pregiudizio cosa ne pensano le signore dei mariti cacciatori.

Ne è uscito un quadro piuttosto complesso (e che siamo certi farà arrabbiare qualche cacciatore poco sportivo) ma che mette in mostra alcuni tratti essenziali. Il sondaggio ovviamente visto il ridotto campione delle risposte è semplicemente indicativo ma non ha e non vuole avere alcun valore scientifico.

 

Ma andiamo con ordine

Abbiamo chiesto alle signore se sono favorevoli in linea di massima alla caccia qui le signore contrarie alla caccia sono il 45% delle intervistate mentre il 41% si dice favorevole, le altre non ci rispondono.

 

Alla seconda domanda con la quale chiediamo se le signore ritengono giusto che i mariti uccidano cacciando esseri viventi le risposte si dividono in tre le irriducibili che rispondono positivamente sono il 33,7%, quelle che rispondono no sono il 40%, molte altre dicono di non essersi poste mai il problema sotto il profilo etico.

 

Un vero e proprio plebiscito invece la risposta alla domanda se la caccia oggi costa troppo. Qui a dire si sono state l’82,5% delle mogli dei cacciatori.

Risposte molto diversificate alle domande

con le quali si chiede se il marito toglie tempo alla famiglia andando a caccia dove complessivamente vincono i no che sfiorano il 77%, anche se il 18% delle mogli ritiene che i mariti potrebbero usare meglio il loro tempo libero.

 

Infine in maniera sicuramente provocatoria abbiamo voluto chiedere alle mogli dei cacciatori se non sia mai capitato che loro utilizzassero il tempo che i mariti dedicano alla caccia per “cacciare” a loro volte “altre prede” questa volta umane e di sesso maschile.

 

La risposta è molto interessante in quanto quasi la metà delle signore ha risposto che SI almeno una volta mentre il marito stava a caccia lei si è dedicata ad altre attività ludiche, di queste circa l’11% ha dichiarato seppur velatamente di aver avuto un amante in quanto il marito cacciatore la trascurava.

“Il nostro sondaggio che ovviamente non pretende di avere valore scientifico mette comunque in evidenza quattro fattori - ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA - il primo è che le mogli non sono a favore della caccia, il secondo che la caccia costa molto e questo è capibile in un momento di crisi economica come quello che stiamo vivendo, ma le mogli dei cacciatori dicono anche che i mariti hanno diritto di andare a caccia in quanto possono usare il loro tempo libero, ma alcune di loro aggiungono di essere trascurate e che quindi mentre i mariti vanno a caccia spunta loro in testa pure qualche piccolo cornino”.

AIDAA - Per info 347 8883546 – 392 6552051

 

I RISULTATI DEL SONDAGGIO DOMANDA PER DOMANDA

Campione 160 donne mogli di iscritti alle associazioni venatorie sparse in tutta Italia

Sondaggio realizzato da Osservatorio di AIDAA per conto della presidenza dell’Associazione Italiana Difesa animali ed Ambiente attraverso il sistema dell’intervista telefonica nel periodo compreso tra il 15 ed il 19 novembre 2010.

 

§      Lei è favorevole alla caccia?

-      SI     65

-      NO     72

-      NON SO- NON RISPONDE     13

 

§      Lei ritiene giusto che suo marito vada a caccia uccidendo esseri viventi?

-      SI     54

-      NO     65

-      NON MI SONO MAI POSTA IL PROBLEMA     23

-      NON SO NON RISPONDE      18

 

§      Secondo lei andare a caccia oggi è troppo costoso?

-      SI     132

-      NO     23

-      NON SO NON RISPONDE     5

 

§      Secondo lei suo marito andando a caccia toglie del tempo alla famiglia?

-      SI     34

-      NO     56

-      NO E’ UN SUO DIRITTO USARE COME VUOLE IL SUO TEMPO LIBERO     38

-      NO MA  POTREBBE IMPIEGARE MEGLIO IL SUO TEMPO LIBERO     29

-      NON SO NON RISPONDE     3

 

§      Ha cucinato e mangiato il frutto della caccia di suo marito

-      SI     78

-      NO     44

-      NO PERCHE TORNA SEMPRE A MANI VUOTE     6

-      SI MA NON LO RIFAREI     7

-      PREFERISCO NON RISPONDERE     25

 

§      Hai mai “sfruttato” il tempo che suo marito dedica alla caccia stando fuori casa per dedicarsi a delle scappatelle sentimentali?

-      SI     62

-      NO     56

-      SI, MI SENTIVO TRASCURATA     17

-      NO, NON CI PENSO NEMMENO     21

-      NON LO SO NON RISPONDE     4

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner