I richiami vivi sono legge e ora è “battaglia” con l’Ispra

Venerdì 23 Settembre 2011 10:26
Stampa

Dopo l’apertura della stagione di caccia di domenica, oggi dalla Regione è arrivata un’altra attesa notizia che tutti gli appassionati di Diana speravano fosse diffusa. Il Pirellone, infatti, con 51 sì, 13 no e due astenuti ha approvato la legge del relatore Roberto Pedretti sui richiami vivi e quindi tutti i cacciatori potranno usare quelli della stessa specie purchè provenienti da allevamenti in cattività o catturati e regolamentati dalle province.

A stagione appena iniziata, allodole, cesene, merli, tordi bottacci e sasselli potranno essere usati fino a 47 mila in Lombardia. L’altro tema di cui si è parlato in consiglio è stato l’Ispra, l’ente pubblico che fornisce i dati sulle specie caccabili ma che, secondo chi imbraccia il fucile, in realtà non starebbe facendo. E sulle due notizie ha dato la sua opinione il consigliere della Lega Nord, nonché primo firmatario, Alessandro Marelli.(...)

E sull’esito positivo dei richiami vivi in Regione è intervenuta anche la consigliera Margherita Peroni, componente della VI Commissione Ambiente al Pirellone. “L’approvazione del Progetto di legge questa mattina in Aula dimostra l’impegno del gruppo Pdl a garantire la caccia (...)

Leggi tutto alla fonte: www.ecodellevalli.tv

 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.