Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Non rinuncia alla caccia e si spara anziano ferito con fucile artigianale

E-mail Stampa PDF

30.09.2010- VELLETRI. Nelle campagne tra Lariano e Cori la battuta di caccia si è conclusa con una gamba ferita e una denuncia: colpa di un'arma confezionata tra le mura di casa. Al 72enne era stata ritirato il permesso.

Vittima della sua passione per la caccia. Un anziano signore di Velletri, senza porto d'armi perché la polizia glielo aveva già revocato, ha deciso di andare comunque in cerca di prede per le campagne tra Lariano e Cori, ma un colpo è partito per sbaglio.

Quel fucile che aveva costruito con le sue mani, assemblando tubi idraulici, legandoli a un telaio con il fil di ferro, alla prima prova si è rivelato solo un giocattolo pericoloso: dopo essersi ferito alla gamba sinistra con uno sparo accidentale, l'anziano è salito in macchina ed è tornato a casa per poi chiedere aiuto.
I familiari lo hanno accompagnato all'ospedale di Velletri, dove si trova ricoverato con qualche giorno di prognosi. Gli agenti del commissariato lo hanno interrogato e hanno recuperato il fucile fai da te in mezzo ad arbusti e  foglie secche.

Nell'abitazione dell'uomo sono state trovate 42 cartucce da caccia di vario calibro e 46 bossoli, mentre in un terreno non recintato nei pressi della sua proprietà i poliziotti hanno trovato un fucile da caccia con matricola abrasa.
L'uomo è stato denunciato per fabbricazione, detenzione e porto abusivo di armi e "detenzione abusiva di munizionamento comune da sparo".

(30 settembre 2010)

Fonte: roma.repubblica.it

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner