Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Ritrovati bruciati cani, gatti e cinghiali

E-mail Stampa PDF

A Salerno ritrovati bruciati cani, gatti e cinghiali. È la scoperta della Guardie del WWF in un allevamento-macello abusivo.

Le Guardie zoofile del WWF, impegnate assieme al Campo Nazionale di Vigilanza Ambientale a Buccino, in provincia di Salerno, non credevano ai loro occhi ritrovando, bruciati e accatastati, i resti di decine tra cani, gatti e cinghiali.

È accaduto dopo l’intervento all’interno di un allevamento di cinghiali del tutto abusivo, accanto al quale, sempre abusiva, era stata adibita un’area destinata alla macellazione degli animali. È stato qui che le guardie zoofile hanno ritrovato cumuli di resti animali malamente dati alle fiamme.

A quanto pare, lo smaltimento illecito di cadaveri di animali morti è un fenomeno illegale molto diffuso.

Nell’area erano anche detenuti numerosi cani, molti dei quali denutriti e tutti rigorosamente privi di microchip, abbandonati a sé stessi in ripari molto approssimativi, esposti sia al sole che alle intemperie.

Il proprietario dell’area abusiva è un cinquantasettenne di Buccino che è stato immediatamente denunciato per maltrattamento, oltre che per i reati di macellazione e allevamento abusivo. A livello amministrativo, all’uomo è stata comminata una sanzione di dodicimila euro.

Fonte: http://petslife.tv

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner