Ennesima moria di piccioni a Laigueglia, Enpa: "E' avvelenamento"

Domenica 14 Agosto 2011 19:44
Stampa

A meno di un mese dalla morte di decine di colombi, una nuova moria si è verificata ieri nel centro storico di Laigueglia.

I volontari della Protezione Animali, chiamati da alcuni turisti, hanno raccolto venti volatili, quasi tutti morti poco dopo. Solo cinque sono stati salvati dalle cure dei veterinari dell’associazione: sempre la stessa la causa: granaglie mischiate ad un forte anestetico di vecchia generazione, che tramortisce gli animali ed uccide i soggetti più debilitati.

E’ vergognoso che il fatto si ripeta ormai da diversi anni, più volte all’anno, senza che non si riesca a trovare i colpevoli di un’attività criminosa, pericolosa anche per le persone, la fauna selvatica e gli animali domestici.

Le Guardie Zoofile dell’associazione stanno svolgendo gli accertamenti per individuare i responsabili; chi possa dare informazioni utili è pregato di telefonare allo 019/824735 o inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ., o rivolgersi direttamente a Carabinieri, Polizia Municipale, Guardia Forestale e di Finanza, espressamente incaricati di perseguire i maltrattamento di animali. Il reato è  punito dal Codice Penale e prevede la reclusione da 3 a 18 mesi.

Fonte: www.savonanews.it

 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.