Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

CRONOLOGIA DEI FATTI-STAG VENATORIA 2019-2020 dal 1 settembre al 15 ottobre

E-mail Stampa PDF

ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA

CRONOLOGIA DEI FATTI GENERALI- STAGIONE VENATORIA 2019-2020

dal 1 settembre al 15 ottobre

Osservazione dei fatti di cronaca riguardanti caccia, animali e ambiente.

 

 

 

I Dati estratti da questa raccolta sono suscettibili di aggiornamenti e correzioni

I CRITERI DI RICERCA con cui sono stati selezioanti, a questo LINK

I soli DATI VITTIME UMANE a questo LINK

 

VAI ALLA CRONOLOGIA>>>>>

02.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Malè'. Tiro al bersaglio vicino a un sentiero, cacciatore denunciato in val di Sole. Sorpreso dai carabinieri a tarare l'ottica di mira della sua carabina, esplodendo colpi verso un bersaglio posto qualche decina di metri al di sotto di strade interpoderali di libero accesso.. Fonte: https://www.altoadige.it/cronaca/tiro-al-bersaglio-vicino-a-un-sentiero-cacciatore-denunciato-in-val-di-sole-1.2110983


02.09.2019 - CONTROLLORI SELETTIVI?
Trento. I ‘cacciatori sele-controllori’ scambiano un cervo per un cinghiale e gli sparano, Degasperi: “Gestione disastrosa”. Due cacciatori teoricamente formati e in possesso di un’abilitazione speciale non riescono a distinguere i due animali che pure sono molto diversi, ma per l'assessora Zanotelli è tutto ok: “Il controllo straordinario è quello più efficace, la disciplina offre tutti gli strumenti per agire con efficacia e sicurezza”..... Fonte: https://www.ildolomiti.it/politica/2019/i-%E2%80%98cacciatori-controllori-scambiano-un-cervo-per-un-cinghiale-e-gli-sparano-degasperi-gestione-disastrosa


03.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 88 ANNI
Sanremo -S.Stefano al Mare, denunciato 88enne, legale detentore di armi che però nascondeva una Beretta carica sotto il cuscino. Tutte le armi e le munizioni sono state sequestrate in attesa delle disposizioni dell’Autorità Giudiziaria.. Fonte: https://www.riviera24.it/2019/09/santo-stefano-al-mare-nascondeva-una-beretta-sotto-il-cuscino-denunciato-88enne-602305/


04.09.2019- ARMI PUBBLICA SICUREZZA - TENTATO OMICIDIO
Sansepolcro, Arezzo. A giudizio 40enne ubriaco sparò contro due amici sotto casa, convinto che fossero i carabinieri, e li tenne per un'ora col fucile puntato: tentato omicidio e sequestro. Uno dei due presi di mira con l'arma allo stomaco, riuscì a liberarsi solo quando il fuciliere andò in bagno.. Fonte: https://www.lanazione.it/arezzo/cronaca/arezzo-spari-enrico-guidi-1.4766133

 

05.09.2019 - ELISOCCORSO - 68 ANNI - NON CONTEGGIATO - COSTI SOCIALI
Brescia - Stava sistemando la “posta di caccia” da un’altezza di circa 8 metri, in attesa dell’apertura della caccia (in località Dos del Grom) quando ha perso l’equilibrio ed è caduto a terra. Grave 68enne di Casto. Intervenuto l'elisoccorso. Deceduto . Fonte: http://www.vallesabbianews.it/notizie-it/Cade-dalla-pianta-al-Dos-del-Grom-50846.html

06.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 78 ANNI
1 MORTO CACCIATORE AMB VENATORIO -
Genova - Rovegno. Cacciatore trovato morto in un lago di sangue, per i carabineri era stato ucciso da un ungulato, dall'autopsia è risultato invece che ad ucciderlo è stato un colpo di fucile da distanza ravvicinata sparato nella zona dell’inguine. Antonio Mazzoni, un pensionato di 78 anni pare che il colpo sia partito dalla sua stessa arma.. Fonte: https://telenord.it/non-un-cinghiale-ma-una-fucilata-ha-ucciso-lanziano-cacciatore-di-rovegno/


06.09.2019 - OMICIDIO VENATORIO
1 MORTO CACCIATORE AMBITO VENATORIO
Laino Borgo (CS) - Mario Bonafine, 69 anni, il muratore trovato morto per una fucilata alle spalle: giallo sull'incidente di caccia. E' stato trovato morto in un dirupo in una località Bovacco. Secondo la ricostruzione l'uomo si era recato in montagna per cacciare beccacce e sarebbe stato colpito da dietro le spalle, sicuramente al fianco, da una fucilata calibro 20.. Fonte: https://www.cosenzaduepuntozero.it/muratore-trovato-morto-nel-cosentino-fucilata-alle-spalle-giallo-sullincidente-di-caccia/


06.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE
Imperia - Uccide a fucilate un cinghiale vicino a casa, denunciato a Camporosso. L'uomo, secondo le prime informazioni, sarebbe stato accusato di "esercizio della caccia in periodo di divieto". Fonte: https://www.ilsecoloxix.it/imperia/2019/09/06/news/uccide-a-fucilate-un-cinghiale-vicino-a-casa-denunciato-a-camporosso-1.37420834


06.09.2019 - FAUNA PROTETTA
Bolzano - Un lupo decapitato in Tirolo - Ambientalisti mettono taglia. Dopo il ritrovamento della carcassa di un lupo morto e senza testa a Sellrain, in Tirolo, avvenuto alla fine di luglio, le associazioni Wwf Oesterreich e Naturschutzbund Oesterreich hanno fissato un premio di 11.000 euro per chi fornirà informazioni utili all’individuazione dei responsabili.. Fonte: http://www.ladige.it/popular/animali/2019/09/06/lupo-decapitato-tirolo-ambientalisti-mettono-taglia


06.09.2019 - VIGILANZA
Argenta (FE). Il drone della Polizia Provinciale multa il primo cacciatore. Incastrato dalle riprese e sanzionato per aver liberato il cane nel Mezzano. Dopo un primo diniego, il trasgressore alla prova del drone ha dovuto arrendersi all’evidenza dei fatti, ammettendo la violazione.. Fonte: https://www.estense.com/?p=802016&fbclid=IwAR3Sjf0KNTOWUgQYCJL4yncvNOlbQhAMwCaPrRSOUFiVTDZvAgOjdt9PGoA


06.09.2019 - METODI INCRUENTI
Cinghiali: la caccia ne provoca l’aumento. É confermato da uno Studio Europeo. Uccidendo gli adulti di cinghiale s’innesca una risposta compensativa nella fertilità, aumentano di numero dunque e cresce la dispersione. Lo abbiamo scritto, lo abbiamo più volte ripetuto, insieme a noi lo confermano da tempo le associazioni ambientaliste. La conferma arriva da  uno studio pubblicato dalla rivista Pet management science, report firmato da diversi autori di origine europea (G. Massei et al., “Wild boar populations up, numbers of hunters down? A review of trends and implications for Europe”. Pet Management Science, volume 71, aprile 2015, pp. 492-500).. Fonte: https://report-age.com/2018/09/25/cinghiali-la-caccia-ne-provoca-laumento-e-confermato-da-uno-studio-europeo/


07.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 82 ANNI - FOLLIA
Caserta - Panico in centro, nonnina litiga con i vicini e minaccia di uccidersi, disarmata dai carabinieri. A Santa Maria a Vico una donna di 82 anni, vedova da dieci anni, dopo una lite con alcuni vicini di casa a causa di un parcheggio, ha imbracciato un fucile da caccia e ha minacciato di spararsi alle tempie.. Fonte: https://www.ilmattino.it/caserta/panico_centro_nonnina_litiga_vicini_minaccia_di_uccidersi-4719904.html


08.09.2019 - SISTEMA CACCIA
Perugia, Cacciatori danno da mangiare ai cinghiali, denunciati. Già una decina di casi di cacciatori tra Umbertide e Scheggia. Danno da mangiare ai cinghiali per attirarli nelle zona dove vanno a caccia e, per farlo utilizzano delle mangiatoie temporizzate, i “buzzi” in gergo. Una sorta di esca. Una pratica illegale almeno dal 2016 quando è entrata in vigore la legge 221 del 2015 che prevede una denuncia penale essendo vietato il foraggiamento di cinghiali.... Fonte: https://www.lanazione.it/umbria/cronaca/cinghiali-mangiare-1.4772351


09.09.2019 - CACCIA DI FRODO
Appostato col fucile senza licenza. Bracconiere recidivo nei guai. Lo hanno sorpreso, a caccia di ungulati, durante un appostamento in val Calamento: con sé, nella postazione, aveva un fucile di precisione. Non aveva, però, la licenza: non poteva averla, visto che gli era stata revocata a causa del possesso di armi non registrate. Nei guai anche un parente che gli ha prestato i due fucili. Fonte: https://www.ildolomiti.it/cronaca/2019/e-in-postazione-per-cacciare-gli-ungulati-era-senza-licenza-nei-guai-anche-un-parente-che-gli-ha-prestato-i-due-fucili


09.09.2019 - CACCIA DI FRODO - 54 e 35 ANNI
Caserta - Abbattono anatre a colpi di fucile: nei guai due cacciatori, denunciati due cacciatori incensurati di 54 e 35 anni per bracconaggio. I militari li hanno sorpresi nell’agro del comune di Cancello Arnone, nei pressi di una vasca artificiale in località Masseria Riccia Nuova. Utilizzando richiami acustici elettronici e sagome di plastica i due hanno attirato sullo specchio d’acqua alcune anatre uccidendole a colpi di fucile calibro 12.... Fonte: https://www.ilmeridianonews.it/2019/09/abbattono-anatre-a-colpi-di-fucile-nei-guai-due-cacciatori/


09.09.2019 - SPECIE NON CACCIABILI
Latina, caccia illegale: Abbattuto un germano reale, la polizia provinciale sequestra un fucile ad un cacciatore che aveva abbattuto una specie non cacciabile durante il periodo di pre apertura della caccia.. Fonte: https://www.latinaoggi.eu/news/cronaca/76974/latina-caccia-illegale-la-polizia-provinciale-sequestra-un-fucile


10.09.2019 - DANNI DA CACCIATORI
Rovigo - Sparano al fagiano, danneggiano l'osservatorio di Sant'Apollinare. Impallinato il quarto radiotelescopio d'Italia, benché l’area sia interdetta, la rabbia degli astrofili. Danneggiato per decine di migliaia di euro il radiotelescopio dell’osservatorio astronomico Vanni Bazzan di Sant’Apollinare, struttura di eccellenza riconosciuta a livello internazionale.
“Siamo terrorizzati in questo periodo, c'è da aver paura anche a tagliar l'erba..." dichiara Boaretto... Fonte: https://www.polesine24.it/24/2019/09/10/gallery/sparano-al-fagiano-accecano-l-osservatorio-46119/


10.09.2019 - SPECIE PROTETTE
Bracconaggio, fucilate contro rapaci e upupe. Caccia e bracconaggio: dalla preapertura spari contro specie protette. uccisi un gheppio nel Lazio e una poiana in Lombardia, mentre un’upupa e’ in gravi condizioni. La Lipu lancia una petizione e campagna internazionale contro il bracconaggio alla pagina per firmare: www.lipu.it/stopbracconaggio. Fonte: http://www.lipu.it/news-natura/notizie/10-caccia-e-bracconaggio/1366-bracconaggio-fucilate-contro-rapaci-e-upupe-lipu-lancia-petizione

10.09.2019 - TESTIMONIANZE
Ventimiglia, un quartiere sulle barricate per difendere una famiglia di cinghiali. A uno di loro hanno dato un nome, Carmelo, si sono opposti alle guardie venatorie che sono arrivate l'altra sera con una gabbia per catturarli. "Ci sarà una sorveglianza continua. Non li prenderanno i nostri cinghiali. Non riusciranno a ucciderli....". Fonte: https://genova.repubblica.it/cronaca/2019/09/10/news/ventimiglia_un_quartiere_sulle_barricate_per_difendere_una_famiglia_di_cinghiali-235678115/


10.09.2019 - - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Trentola Ducenta (CE), fucile e pistole nascoste in casa: arrestato dai carabinieri. Detenzione abusiva di armi clandestine e detenzione illegale di munizionamento. I carabinieri hanno anche ritirato, cautelativamente, un fucile calibro 12 detenuto legalmente dalla moglie dell’arrestato, la quale aveva omesso di denunciare all’Autorità di P.S. 10 cartucce per fucile calibro 12 e, pertanto è stata segnalata alla competente Autorità Giudiziaria per detenzione illegale di munizionamento.. Fonte: https://caserta.occhionotizie.it/trentola-ducenta-fucile-pistole-casa-arrestato/


09.09.2019 - CANE UCCISO . MALTRATTAMENTI
Gettano nel dirupo a Palagano il cane con le zampe legate. Il macabro ritrovamento dell’animale trovato morto “incaprettato” nei boschi delle Piane. Aveva il microchip. Individuato il proprietario. Un’inchiesta per capire cosa sia accaduto.. Fonte: https://gazzettadimodena.gelocal.it/modena/cronaca/2019/09/10/news/gettano-nel-dirupo-il-cane-imbavagliato-e-a-zampe-legate-1.37432044?refresh_ce&fbclid=IwAR0RIoVCjivYe11lKLLDSeSYDDfL2q0jjAdDecTcReKSyhety3uzFcM9V-8


09.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Empoli -"Cacciatori troppo vicini alle case", scattano le segnalazioni. Il Comune installa 100 cartelli di divieto dopo le lamentele dei cittadini. Spari a due passi dalle abitazioni e così il Comune provvede a installare 100 cartelli di ‘divieto di caccia’ nella zona di Villanuova, nell’area di via Sottopoggio per San Donato, verso le frazioni di Ponzano e Pozzale. In vista dell’apertura della stagione venatoria . I motivi dell’ordinanza sono da ricercare nella necessità di una maggiore sicurezza e tutela dei cittadini, visto che si tratta di zone ad alta densità abitativa. Fonte: https://www.lanazione.it/empoli/cronaca/comune-installa-cartelli-cacciatori-divieto-vicino-case-1.4775086


10.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - MINACCE
Partinico, PA - Minacciati i volontari animalisti: "Levate i cani o li impicchiamo". Questo l’inquietante messaggio lasciato da qualcuno davanti a una struttura che si trova nelle campagne di Partinico e all’interno della quale vengono ospitati una ventina di cuccioli. A denunciare l’accaduto con una nota è stata la Animalisti italiani onlus che annuncia la volontà di presentare un esposto contro ignoti. "Esprimiamo solidarietà a tutti i volontari. La violenza contro gli indifesi - si legge in un comunicato - non ci lascia indifferenti. Le condizioni in cui si trovano ad operare i volontari del sud d’Italia sono al limite della esasperazione. Questi messaggi intimidatori di stampo mafioso non ci devono intimidire. Troveremo la forza di restare uniti per fronteggiare questi rigurgiti di intolleranza che non ci appartengo. Noi difendiamo la vita in tutte le sue forme”.. Fonte: https://www.palermotoday.it/cronaca/minacce-volontari-canile-partinico-10-luglio-2018.html


10.09.2019 - MALTRATTAMENTI
Rimini - Applicava al proprio cane un collare elettrico, proprietario denunciato. L'apparecchiatura emetteva una scarica elettrica se la povera bestiola si fosse azzardata ad abbaiare. Il collare elettrico era perfettamente funzionante al momento del controllo. Il proprietario veniva deferito in stato di libertà all' Autorità Giudiziaria per i reati di maltrattamento di animali ai sensi dell’art. 544 TER e detenzione del cane in condizioni incompatibili con la sua natura, fattispecie disciplinata. Fonte: https://www.riminitoday.it/cronaca/applicava-al-proprio-cane-un-collare-elettrico-proprietario-denunciato.html


11.09.2019 - ORSI - DISTURBO ALLA FAUNA
Pescasseroli, purtroppo non possiamo contare fino a tre. Ci sarebbe piaciuto raccontarvi una storia a lieto fine, ma purtroppo in questo caso non possiamo. La famiglia di orsi, una femmina con 3 piccoli, che si era separata a seguito dell'inseguimento di un'auto, non si è ricongiunta totalmente. Ricostruiamo i fatti. L'inseguimento è avvenuto nella notte tra il 24 e il 25 agosto. La mattina del 25 è diventato virale sui social il video di un'orsa spaventata che scappa inseguita da un'auto per le vie di Pescasseroli con il suo cucciolo. Guardando il video è stato possibile identificare l'orsa, una femmina F08, nota come Sebastiana, che risultava avere 3 cuccioli.... Fonte: http://www.parcoabruzzo.it/dettaglio.php?id=56377&fbclid=IwAR3AaJx2ZQgknaoP0SPEAYSMyuXCTHBAMycV-snI7LwqTp7RxdI1M8y4-Is


11.09.2019 - DANNI DA CACCIATORI
Pesaro-Urbino - Cacciatore mira alle tortorelle sul filo elettrico: blackout a Lucrezia
. Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=_7noaT2KdEY&fbclid=IwAR18oHQ1-pWvACT7tAxsG4QRWtC4SQl81k2tbIXnMhZOmskKgKXHRgP6neA


12.09.2019 - CACCIA DI FRODO - SPECIE PROTETTE
Porto Recanati (MC) - Colto in flagranza dai CC Forestali un bracconiere in azione nei pressi di Scossicci. Colto in flagranza di reato un cacciatore del luogo che aveva appena abbattuto esemplari di fauna selvatica di specie protetta di “Alzavola” (Anas crecca) e “Marzaiola” (Anas querquedula). Il cacciatore è stato immediatamente deferito alla competente Autorità Giudiziaria, procedendo al sequestro del fucile e delle munizioni rinvenute nonché degli esemplari abbattuti illecitamente.. Fonte: https://www.ilcittadinodirecanati.it/notizie-porto-recanati/49689-colto-in-flagranza-dai-cc-forestali-un-bracconiere-in-azione-nei-pressi-di-scossicci


12,09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - SPECIE NON CACCIABILI
Cittanova (RC) senza pace, oltre ai ladri i cacciatori. Un capriolo ucciso in un'area a ridosso delle abitazioni. Intervenuta la Polizia Provinciale allertata dai residenti della frazione di Cittanova, già esasperati dai furti, ora devono fare i conti con un altra preoccupazione. Quella legata alla presenza di cacciatori che già di prima mattina sparano in aree incolte del territorio ma in prossimità delle abitazioni. Lepri, fagiani, fauna selvatica che nuovamente ci siamo abituati a vedere anche nelle campagne in prossimità o addirittura dentro la città.. Fonte: https://www.lapressa.it/articoli/societa/cittanova-senza-pace-oltre-ai-ladri-i-cacciatori


13.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 87 ANNI
Casier, Treviso - In guerra con il figlio confinante, minaccia i giardinieri con un fucile. L'episodio è avvenuto giovedì a Dosson in via IV novembre. Pensionato di 87 anni intima agli operai di andarsene mentre questi stavano eseguendo delle potature, mostrando loro un'arma, scarica. Sul posto intervenivano i carabinieri che nell'abitazione trovavano altri tre fucili detenuti legalmente. Tutte le armi sono state sequestrate e per il pensionato è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica di Treviso per minaccia aggravata.. Fonte: http://www.trevisotoday.it/cronaca/dosson-fucile-anziano-figlio-giardinieri-13-settembre-2019.html


13.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - FUNGHI
*1 FERITO NON CACCIATORE - AMBITO VENATORIO
Calangianus, Tempio Olbia. Cercatore di funghi ferito ora la caccia al bracconiere. Ne avrà per 15 giorni l’uomo colpito da un pallettone “sparato” da una trappola I carabinieri seguono diverse piste: già ascoltato il proprietario del terreno  Silvio Pruneddu, 54 anni, raccoglitore di funghi calangianese, rimasto ferito martedì alla caviglia destra, ( 15 giorni, salvo complicazioni),da una micidiale rosa di pallettoni partita da un rudimentale ordigno piazzato evidentemente da un cacciatore di frodo contro i cinghiali. L’episodio si era verificato in località Maria Satta,.... Fonte: http://www.lanuovasardegna.it/olbia/cronaca/2019/09/13/news/cercatore-di-funghi-ferito-ora-la-caccia-al-bracconiere-1.17881153


14.09.2019 - ELISOCCORSO - NON CONTEGGIATO - COSTI SOCIALI
Cacciatore caduto morto e 1 ferito.
Sorico (CO)
: cacciatore morto per prendere un cervo. Un uomo di 53 anni è morto, nella mattinata di sabato 14 settembre 2019, precipitando in una valle nei boschi sopra Sorico per una battuta di caccia. Secondo quanto appreso successivamente, i due erano impegnati nel tentativo di recupero di un cervo colpito e caduto in fondo a una valle quando è avvenuta la tragedia. . Fonte: http://www.quicomo.it/cronaca/morto-cacciatore-sorico-14-settembre-2019.html


14.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Isernia, Lasciano i fucili incustoditi, denunciati due cacciatori. Omessa custodia di armi e violazione della normativa paesaggistica, due denunciati dai Carabinieri Forestali di Isernia, durante i servizi di monitoraggio del territorio.. Fonte: http://www.ecoaltomolise.net/lasciano-fucili-incustoditi-denunciati-due-cacciatori/


15.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - SPECIE PROTETTE
Lupa ferita a Calvanico (SA), bloccata da una trappola: soccorsa da un passante. "Atteso per ore un soccorso mai arrivato, chi tutela questi animali?". “Questo accadeva alle ore 15. Fino alle ore 20 invano si sono attesi i soccorsi – ha raccontato il cittadino che ha segnalato l’accaduto –  e nel mentre l’animale è stato nutrito con scatolette di manzo. Un’attesa stremante che ha indotto l’animale ha fuggire ferita, fra la vegetazione circostante. Di chi è la competenza in questi casi? Qualcuno è a conoscenza che in quelle zone ci sono dei lupi e che devono essere tutelati? Che fine farà questa lupa ferita? Interrogativi che speriamo trovino riposte e colpevoli”.. Fonte: https://www.asalerno.it/lupa-ferita-a-calvanico-bloccata-da-una-trappola-soccorsa-da-un-passante/


16.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 68 ANNI
1 CACCIATORE FERITO AMBITO EXTRAVENATORIO
Bolzano - Cacciatore si spara al braccio. Si stava esercitando con un fucile, aveva scelto come terreno per il test il giardino del maso di famiglia a Talle di Sotto quando è partito il colpo che lo ha ferito, il sessantottenne è stato infine operato all’ospedale di Bolzano.. Fonte: https://www.altoadige.it/cronaca/merano/cacciatore-si-spara-al-braccio-1.2125752


16.09.2019 - SPECIE PROTETTE - CACCIA DI FRODO
Fermo - Ferito gravemente da arma da fuoco un rarissimo Falco Pescatore all’apertura generale della caccia vicino Pianello Vallesina, proprio al confine della Riserva Naturale di Ripa Bianca di Jesi. Il falco era stato avvistato poche ore prima dentro l’Oasi di Ripa Bianca dalle guardie volontarie del WWF. L’animale è stato immediatamente portato al C.R.A.S. delle Marche dove i veterinari lo hanno sottoposto alle cure del caso: è stato colpito lateralmente da una rosa di pallini da caccia che gli hanno procurato la rottura di un’ala e gravi ferite ad un occhio.. Fonte: https://www.viverefermo.it/2019/09/17/ferito-gravemente-un-rarissimo-falco-pescatore-allapertura-generale-della-caccia/746726


16.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE
Calderara di Reno (BO), divieto di caccia nella zona del canile: 'Pericolo per animali e operatori'. Una fascia di 150 metri dal perimetro del canile è off limit: è anche obbligatorio tenere il fucile scarico ed è vietato sparare. elle vicinanze del canile di via Persicetana a Calderara non si caccia. E' quanto dispone un'ordinanza urgente firmata dal sindaco Giampiero Falzone il quale "dopo aver analizzato attentamente la situazione e verificato la potenziale pericolosità - per i cani, i volontari e gli utenti che gravitano nella struttura - della caccia nell'area adiacente", si legge nella nota.. Fonte: http://www.bolognatoday.it/cronaca/calderara-canile-caccia-spari-divieto.html


16.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE
Pavia - Apre la stagione, i cacciatori sparano vicino alle case: boom di chiamate ai carabinieri
Tante segnalazioni da Linarolo, Valle Salimbene e Certosa ma all’arrivo delle pattuglie le doppiette si erano dileguate. Fonte: https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2019/09/16/news/apre-la-stagione-i-cacciatori-sparano-vicino-alle-case-boom-di-chiamate-ai-carabinieri-1.37470857


16.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE - ILLECITI
Cremona - Caccia, scattano le multe: troppi capi e spari vicino a case e strade. Sanzione da mille euro per un cacciatore che ha ucciso due lepri di troppo. . Fonte: https://www.laprovinciacr.it/news/cronaca/230449/caccia-scattano-le-multe-troppi-capi-e-spari-vicino-a-case-e-strade.html


17.09.2019 - OPTA - PARTITO DEMOCRATICO
Piacenza - Contenimento cinghiali: approvata risoluzione Pd per reintrodurre il metodo della braccata. Fonte: https://www.piacenzaonline.info/contenimento-cinghiali-approvata-risoluzione-pd-reintrodurre-metodo-della-braccata/


17.09.2019 - DAL MONDO
Balene pilota catturate in Giappone si stringono in cerchio prima del massacro: immagini strazianti. I membri del Dolphin Project hanno documentato la cattura e il massacro di un branco di globicefali (o balene pilota) nella baia della morte di Taiji, in Giappone. Alcuni degli animali sono stati selezionati per essere venduti a delfinari e parchi acquatici, gli altri sono stati tutti uccisi. Prima della mattanza si sono radunati in cerchio nel recinto in cui erano stati confinati.. Fonte: https://scienze.fanpage.it/balene-pilota-catturate-in-giappone-si-stringono-in-cerchio-prima-del-massacro-immagini-strazianti/


17.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Mantova - Armi sequestrate e porti d'arma revocati
. Fonte: https://giornaledimantova.it/cronaca/mantova-10-porti-darma-revocati-e-20-armi-da-fuoco-sequestrati/


17.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 49 ANNI
Camposampiero (PD) - 49enne padovano, oltre a non avere i requisiti per la detenzione dei suoi fucili è stato anche denunciato per una doppietta ereditata dal padre, che non aveva mai dichiarato. Il controllo è nato dopo che l'uomo ha perso i requisiti per poter detenere delle armi. Appassionato cacciatore, per lungo tempo ha infatti regolarmente posseduto una serie di fucili, ma recentemente è stato dichiarato non più idoneo alla loro conservazione. . Fonte: http://www.padovaoggi.it/cronaca/denuncia-detenzione-abusiva-armi-fucile-sequestro-camposampiero-17-settembre-2019.html


17.09.2019 - CACCIA DI FRODO - SPECIE PROTETTE
Perugia - Bracconieri in azione, feriti a fucilate due falchi pellegrini, l'appello di WildUmbria. I due rapaci sono stati curati in due distinti centri di recupero di animali selvatici della regione. La caccia si è aperta domenica e già si registrano episodi di bracconaggio. . Fonte: https://www.perugiatoday.it/cronaca/bracconieri-in-azione-feriti-a-fucilate-due-falchi-pellegrini-l-appello-di-wildumbria.html


17.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - MINACCE
Teramo - Campli, schiaffi e minacce al fratello: i carabinieri gli sequestrano le armi da caccia. Minaccia di morte il fratello, al culmine di una lite nella quale lo aveva anche schiaffeggiato, e oltre alla denuncia si vede sequestrare un vero e proprio arsenale, fatto di varie armi da caccia, peraltro regolarmente detenuto in casa.. Fonte: https://www.cityrumors.it/notizie-teramo/cronaca-teramo/campli-schiaffi-e-minacce-al-fratello-i-carabinieri-gli-sequestrano-le-armi-da-caccia.html


17.09.2019 - - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE - ILLECITI
Siracusa, Polizia provinciale sanziona 4 cacciatori. Non erano in regola con le annotazioni dei dati sul tesserino regionale e alcuni cacciavano in zona vietata. Fonte: https://www.oranews.net/stagione-venatoria-polizia-provinciale-siracusa-sanziona-4-cacciatori/


17.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE
Caccia, spari troppo vicini alle case, venti le irregolarità nel primo giorno dai carabinieri forestali dell’Umbria. Le segnalazioni dei residenti che lamentavano che i cacciatori sparassero troppo vicino alle case alla fine erano vere. Così i militari sono intervenuti su almeno un centinaio di segnalazioni fatte. Nella maggior parte dei casi le irregolarità hanno riguardato colpi di fucile esplosi troppo vicino alle abitazioni.. Fonte: https://www.umbriajournal.com/cronaca/caccia-spari-troppo-vicini-alle-case-venti-le-irregolarita-nel-primo-giorno-328802/


17.09.2019 - LEX CASSAZIONE - ARMI PUBBLICA SICUREZZA

Reato e non illecito per il cacciatore che spara a ridosso delle abitazioni. Commette un reato e non un semplice illecito amministrativo il cacciatore di selvaggina che spara dalla macchina da una strada di campagna ma di passaggio, a meno di 150 metri dalla abitazioni. Mano pesante della Cassazione per i fanatici del fucile che, forti della licenza, imperversano anche nei luoghi che dovrebbero essere off-limit.. Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/reato-e-non-illecito-il-cacciatore-che-spara-ridosso-abitazioni-ACIVAvk


18.09.2019 - CACCIA DI FRODO - MINACCE - CRIMINI
Cagliari - Pianificavano l'omicidio di un Forestale e appiccavano roghi: bracconieri arrestati. A un altro avevano intenzione di fargli saltare in aria la casa. È un gruppo criminale di bracconieri quello sgominato dagli uomini del Corpo Forestale guidati dal comandante Ugo Calledda: tre gli arrestati (uno in carcere e due ai domiciliari) in un'inchiesta che vede in tutto nove nomi iscritti nel registro degli indagati del pm Alessandro Pili. I coinvolti sono tutti di Sarroch e Villa San Pietro, il loro territorio di caccia clandestina era Monte Nieddu. . Fonte: https://www.youtg.net/v3/top-news/19475-pianificavano-l-omicidio-di-un-forestale-e-appiccavano-roghi-bracconieri-arrestati


18.09.2019 - OPTA - DE FERRARI M5S - SPECIE PROTETTE
La Spezia - Emergenza lupi, De Ferrari: "Con l'applicazione del piano nazionale si possono salvare capre (cavoli) e lupi"
"Grazie alla presenza del lupo è possibile naturalmente ed ecologicamente ridurre il numero di cinghiali, daini e caprioli". "Ieri, in Consiglio regionale, abbiamo contrastato con tutte le nostre forze l'ordine del giorno della Lega che rilanciava (sic!) gli abbattimenti dei lupi, presentando un nostro contro ordine del giorno di tutela e di rilancio del Piano lupo nazionale previsto dal Ministro dell'Ambiente M5S Sergio Costa", dichiara il consigliere regionale Marco De Ferrari replicando alla nota dell'assessore Mai. MoVimento 5 Stelle Liguria. Fonte: https://www.gazzettadellaspezia.it/politica/item/102328-emergenza-lupi-de-ferrari-con-l-applicazione-del-piano-nazionale-si-possono-salvare-capre-cavoli-e-lupi


18.09.2019 - CACCIA DI FRODO -  SPECIE PROTETTE
Jesi,(Ancona)- è morto il falco pescatore ferito da un bracconiere. Sale la rabbia degli animalisti che avevano messo una taglia. “Pier” non ce l’ha fatta. Il rarissimo esemplare di falco pescatore ferito domenica  pomeriggio ai confini con la riserva Ripa Bianca è tornato per l’ultima volta in cielo. Troppo gravi le sue ferite. A trovarlo, ferito, vicino all’Esino un pescatore che ha subito lanciato l’allarme.. Fonte: https://www.ilrestodelcarlino.it/ancona/cronaca/falco-morto-1.4789805


19.09.2019 - ELISOCCORSO - COSTI SOCIALI -  NON CONTEGGIATO
Mercato Saraceno, cacciatore in un dirupo. Salvato dai vigili del fuoco. L’elisoccorso non ha potuto recuperarlo a causa del forte temporale di stamattina in quella zona. Fonte: https://www.ilrestodelcarlino.it/cesena/cronaca/mercato-saraceno-cacciatore-dirupo-1.4791097


19.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE
Bessica di Loria (TV)– Segue la lepre nel campo sportivo e spara, un passante rischia di essere colpito dai pallini. Il caso segnalato alla polizia provinciale. Un cacciatore si sarebbe spinto negli impianti sportivi del paese a quanto pare per seguire una lepre e quando l’ha vista avrebbe fatto fuoco esplodendo un paio di colpi, incurante del luogo in cui si trovasse, dove naturalmente la caccia è vietatissima. A far sapere l’accaduto è stato un uomo che si trovava lì per una corsa a piedi e che avrebbe rischiato di venire impallinato. . Fonte: http://www.oggitreviso.it/segue-lepre-nel-campo-sportivo-spara-un-passante-rischia-di-essere-colpito-dai-pallini-215700


19.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE
Montefelcino (PU), lettera aperta di Christian Giulioni: “Cacciatori a pochi metri dalle nostre abitazioni”. Con la stagione venatoria riprendono le segnalazioni di quanti si sentono danneggiati da cacciatori che non rispettano le norme più elementari comprese anche quelle della buona educazione. “Insieme ad altri residenti – scrive nella sua lettera aperta Christian Giulioni – sto combattendo da tre anni l’esercizio della caccia da parte di una dozzina di individui armati a pochi metri dalle nostre abitazioni e dalla strada. Per lo più si tratta di cacciatori con poco buonsenso e limitata consapevolezza ma tra loro ci sono anche personaggi esaltati che ingiuriano e minacciano.. Fonte: https://www.flaminiaedintorni.it/2019/09/19/montefelcino-lettera-aperta-di-christian-giulioni-cacciatori-a-pochi-metri-dalle-nostre-abitazioni/


19.09.2019 - SISTEMA CACCIA
Nei giorni scorsi in Alto Adige è iniziata la caccia alle marmotte. Anche quest’anno  il Presidente della Giunta provinciale di Bolzano ha firmato il decreto di uccisione di migliaia di marmotte. Potranno essere uccisi esemplari adulti e i giovani nati a inizio estate, anche nei sette parchi naturali dell’Alto Adige. A chiedere gli abbattimenti sono i cacciatori altoatesini, che ogni anno manifestano l’aspirazione a poter uccidere questa specie, e i produttori di latte dell’Alto Adige. Gli allevatori  lamentano danni causati dalle marmotte nei prati da sfalcio. Danni tutto sommato limitati, se si considera che a causa dello scavo delle tane  vengono persi pochi metri quadrati di prato.  Tuttavia, i danni non vengono assolutamente tollerati.
Per risolvere il problema, ogni anno, a settembre, il presidente Kompatcher autorizzata l’uccisione di alcune migliaia di esemplari, in questo modo soddisfa cacciatori e agricoltori.. Fonte: http://richiamo-della-foresta.blogautore.repubblica.it/2016/11/27/renzi-spara-alle-marmotte/


19.09.2019 - SPECIE PROTETTE -
Valle d'Aosta  - La pernice e la lepre bianche in via di estinzione ma in Valle si autorizza caccia. "Qualche giorno fa siamo andati a rinnovare a voce l’appello all’assessore Chatrian, il quale, pur condividendone lo spirito, ha detto che per quest'anno non si è più in tempo per modificare il calendario venatorio". Legambiente Valle d'Aosta e Amici del parco nazionale Gran Paradiso. Fonte: http://www.valledaostaglocal.it/2019/09/19/mobile/leggi-notizia/argomenti/attualita-2/articolo/la-pernice-e-la-lepre-bianche-in-via-di-estinzione-ma-in-valle-si-autorizza-caccia.html


20.09.2019 - OPTA - Antonella Papiro M5S
Antonella Papiro, M5S: Sicilia, “Avvelenamenti e uccisioni di cani e gatti, atti criminosi e vigliacchi”.“Sono troppi ultimamente gli episodi in città e provincia di avvelenamento di cani e gatti, – a riferirlo è la deputata nazionale M5s Antonella Papiro – l’aggravamento del maltrattamento degli animali deve rappresentare un campanello d’allarme per la vita di questi ultimi , ma anche per la deriva morale e crudele che l’uomo continua a perpetrare senza pietà.". Fonte: https://www.canalesicilia.it/papiro-m5s-avvelenamenti-uccisioni-cani-gatti-atti-criminosi-vigliacchi/


20.09.2019 - GESTIONE FAUNA
Cilento, animali senza padrone uccisi da tiratori scelti. All’indomani della visita del prefetto di Salerno, Francesco Russo, nell’area della Valle del Calore per parlare proprio di questo problema, scatta una nuova ordinanza per il sequestro e l’abbattimento di capi di bestiame allo stato brado nel comune di Felitto. Gli animali, in questi casi, vengono uccisi da tiratori scelti e poi le carcasse vengono rimosse e i luoghi bonificati. Si tratta di animali senza proprietari, che rappresentano un pericolo igienico-sanitario, ma anche per lasicurezza dei residenti. Questa tipologia di abbattimenti, messa in pratica a partire da quest’anno, punta a debellare il fenomeno degli animali vaganti.. Fonte: https://www.giornaledelcilento.it/cilento-animali-senza-padrone-uccisi-da-tiratori-scelti/
+
22.06.2019 - Cilento, mattanza bovini: ora Enpa vuole vederci chiaro https://www.giornaledelcilento.it/cilento-mattanza-bovini-ora-enpa-vuole-vederci-chiaro/


20.09.2019 - GESTIONE FAUNA - PRONTO CACCIA -
Savona. La rabbia di Enpa: “Animali liberati per la caccia destinati a morire di fame e sete o uccisi dai predatori”. "Molti fanno la cosa più logica: volano in città, cercano gli uomini che fino a poco prima li avevano sfamati" - “Disperati per i tanti animali selvatici in difficoltà che sono chiamati a recuperare nel vuoto delle istituzioni pubbliche, i volontari della Protezione Animali savonese devono pure soccorrere gli animali ‘pronta caccia’ assurdamente liberati dai cacciatori pochi giorni prima dell’apertura della stagione venatoria”. La denuncia arriva dall’Enpa savonese.. Fonte: https://www.ivg.it/2019/09/la-rabbia-di-enpa-animali-liberati-per-la-caccia-destinati-a-morire-di-fame-e-sete-o-uccisi-dai-predatori/


21.09.2019 - CACCIA DI FRODO - CRIMINI
Bracconieri, delinquenti - "A chi avesse un’idea romantica del bracconaggio o pensasse che, in fondo, si tratta di brava gente, l’indagine in corso sui bracconieri – incendiari – potenziali assassini del Cagliaritano dovrebbe finalmente far aprire gli occhi. Per giunta, con i tubi-fucile rischiano di ammazzare bambini, escursionisti, cercatori di funghi. Le pene per i reati di bracconaggio dovrebbero essere quantomeno decuplicate. E gente simile dovrebbe stare in galera. La nostra piena solidarietà al Corpo forestale e di vigilanza ambientale. Gruppo d’Intervento Giuridico onlus e Lega per l’Abolizione della Caccia. Fonte: https://gruppodinterventogiuridicoweb.com/2019/09/21/bracconieri-delinquenti


21.09.2019 - SPECIE PROTETTE - SISTEMA CACCIA - RICHIAMI VIVI
In lombardia si catturano nuovamente richiami vivi per la caccia- Ermanno Giudici. L’attività venatoria in Italia non gode buona fama, considerando che l’opinione pubblica è nettamente contraria a questa pratica. La stessa avversità però non sembra averla la politica che, spesso, mette in campo nuove normative, a livello regionale, in favore dei cacciatori. Nonostante il loro numero parli di un declino inarrestabile. Fonte: https://rivistanatura.com/richiami-vivi-per-la-caccia/


21.09.2019 - TUTELAE FAUNA
Treviso, strage di volatili sull'autostrada: mancano adesivi sulle barriere trasparenti. "Siamo di fronte alla più grande trappola di fauna selvatica mai esistita in Italia". Con queste parole il vicepresidente della Commissione Ambiente del Consiglio di Regione Veneto Andrea Zanoni descrive la morte di decine di uccelli migratori che si schiantano contro le barriere trasparenti della Superstrada Pedemontana Veneta all'altezza di Venegazzù di Volpago del Montello.... Fonte: https://video.nuovavenezia.gelocal.it/natura/treviso-strage-di-volatili-sull-autostrada-mancano-adesivi-sulle-barriere-trasparenti/116735/117214


21.09.2019 - FOCUS AVIFAUNA
Tatiana Maselli - Natura & Biodiversità - Verso un mondo senza uccelli: negli ultimi decenni scomparsa fino alla metà dei volatili più comuni. Nell’ultimo mezzo secolo il numero di uccelli presente in Europa, Canada e negli Stati Uniti è diminuito di 3 miliardi, con una perdita di esemplari pari al 29%. A mostrare come i cieli del Nord America, ma anche quelli d’Europa  si stiano svuotando sono i risultati di un’analisi pubblicata ieri sulla rivista Science.. Fonte: https://www.greenme.it/informarsi/natura-a-biodiversita/estinzione-uccelli-nord-america/


21.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE
Rimini vieta la caccia lungo la pista ciclabile del Marecchia. Raccogliendo l’invito della Prefettura di Rimini, che con una nota - sulla base del rapporto dei Carabinieri di Rimini che segnalava una criticità di pubblica incolumità e sicurezza connessa all’attività venatoria lungo le piste ciclabili sulle principali aste fluviali della provincia - chiedeva ai comuni di valutare ogni misura utile per mettere in sicurezza le aree dei territori di competenza, il Comune di Rimini ha disposto con una propria ordinanza, il divieto di esercizio dell'attività venatoria, a salvaguardia della pubblica incolumità, nelle aree adiacenti al percorso storico-naturalistico del fiume Marecchia.. Fonte: https://www.corriereromagna.it/rimini-vieta-la-caccia-lungo-la-pista-ciclabile-del-marecchia/


22.09.2019 - 34 ANNI
1 MORTO CACCIATORE AMBITO VENATORIO
Salerno >Postiglione (Gammariello di Sicignano degli Alburni). Crede sia un cinghiale, ma spara e uccide il padre: la vittima, Martino Gaudioso, era un 65enne ed è stato colpito dal figlio, 34 anni. Erano andati a caccia di cinghiali. Fucili sequestrati. La tragedia che ha funestato la battuta di caccia della famiglia Gaudioso, conosciuta per la passione venatoria. Fonte: https://www.ottopagine.it/sa/cronaca/195079/crede-sia-un-cinghiale-ma-spara-e-uccide-il-padre.shtml


22.09.2019
1 FERITO CACCIATORE AMBITO VENATORIO
Trecastelli (MC): cacciatore 60enne ferito durante una battuta di caccia da un collega, alle gambe e alle braccia dai pallini.. Fonte: https://www.viveresenigallia.it/2019/09/23/trecastelli-cacciatore-ferito-durante-una-battuta-di-caccia/747561


21.09.2019 - CANE IN TRAPPOLA - MALTRATTAMENTI
Lamezia Terme (CZ) - Cane salvato da una trappola per cinghiali a Lamezia. Intervento di carabinieri e vigili del fuoco, denunciato agricoltore. Il cane, un pastore maremmano, era stato catturato e bloccato da uno dei tanti lacci in acciaio, posizionati ed armati in un terreno agricolo, utilizzati per il bracconaggio, anche dei cinghiali. Il cane vistosamente provato ed impaurito con visibili ferite al collo provocate dalla stretta del laccio di acciaio, veniva tranquillizzato dal militare e dal vigile del fuoco, e liberato. Dal successivo sopralluogo sono stati individuati altri sette lacci in acciaio già armati per la cattura di animali. Denunciato per i reati di maltrattamento di animali e di bracconaggio.. Fonte: https://www.quotidianodelsud.it/calabria/societa-cultura/2019/09/21/cane-salvato-trappola-cinghiali-lamezia-intervento-carabinieri


22.09.2019 - - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - MINACCE - CACCIA DI FRODO -
Udine - Allarme bracconaggio in un piccolo borgo friulano, i residenti temono per i bambini. A raccontarcelo un residente del minuscolo borgo di Piano delle Farcadizze. Molteplici gli episodi che preoccupano ora i residenti che chiedono aiuto per fermare i bracconieri. Viviamo in un paese piccolo dove ci sono cinque persone di cui due bambini. Di recente mi sono ritrovato un cacciatore armato di fucile nel giardino del mio vicino. Ha minacciato più volte di sparare ai cani che avessero intralciato la caccia".È il racconto di un residente in un piccolissimo Borgo di Piano delle Farcadizze.... Fonte: http://www.udinetoday.it/cronaca/bracconaggio-illegale-denuncia-residente-piano-delle-farcadizze.html


22.09.2019 - TUTELA FAUNA - SPECIE PROTETTE
Cagliari - Capoterra: tartaruga uccisa dalla lenza che aveva ingerito. L'animale aveva tra i 10 e 15 anni. Ha vagato in mare aperto per alcuni giorni, poi la sua carcassa è stata trasportata a riva dalla corrente: una tartaruga della specie caretta caretta, ormai in stato di composizione, è stata ritrovata questa mattina sulla spiaggia di Maddalena.. Fonte: https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/provincia-cagliari/2019/09/22/capoterra-tartaruga-uccisa-dalla-lenza-che-aveva-ingerito-136-930866.html


22.09.2019 - SISTEMA CACCIA
Arcugnano (VI). Invasi dai cinghiali «Colpa del business di certi cacciatori». Alcuni addetti all’eradicazione evitano di abbattere fattrici e cuccioli per garantirsi futuri introiti.  Un'invasione di cinghiali sui Colli Berici. Per colpa, anche, di certi cacciatori che lucrano sugli abbattimenti. La pesante denuncia è di Gino Bedin, vicesindaco di Arcugnano che, in una lettera indirizzata all’Ambito territoriale di Caccia Vicenza sud, esprime tutto il suo disappunto per la gestione che i cacciatori stanno imbastendo in merito al contenimento ed eradicazione del cinghiale sui Colli Berici..... Fonte: https://www.ilgiornaledivicenza.it/territori/grande-vicenza/arcugnano/invasi-dai-cinghiali-colpa-del-business-di-certi-cacciatori-1.7648032



23.09.2019 - DAL MONDO - SVIZZERA - OMICIDI VENATORI
Caccia al Penz, Chiasso si muove. Il Municipio ha scritto all'Ufficio caccia e pesca per un incontro. Sonia Regazzoni: "No al divieto, ma forse limitazioni". Fonte: https://www.ticinonews.ch/ticino/490019/caccia-al-penz-chiasso-si-muove


23.09.2019 - RICHIAMI VIVI - LEX
Prima Vittoria! il TAR sospende l’apertura roccoli autorizzata dalla Regione Lombardia. Vinta la prima battaglia delle associazioni ambientaliste all’insegna della logica e del rispetto delle leggi nazionali e internazionali. Con decreto cautelare urgente n.1202/2019 del Presidente della sezione del TAR Lombardia accoglie la tempestiva richiesta di sospensiva delle associazioni ambientaliste LAC LAV ENPA LIPU WWF patrocinate dallo studio dell’avv. Linzola per la riapertura dei roccoli enormi impianti di cattura per regalare ai cacciatori uccelli selvatici da usare come richiamo a spese dei contribuenti.
L’uccellagione legalizzata era stata approvata lo scorso 31 luglio dalla giunta regionale lombarda – anche contro il parere negativo dell’ISPRA e del Ministero dell’Ambiente...LAC Lombardia. Fonte: http://www.abolizionecaccia.it/blog/2019/09/prima-vittoria-tar-sospensiva-roccoli/


24.09.2019 - STAMPA VENATORIA
Cinghiali e incidenti stradali, per l’ISPRA è soltanto colpa delle auto: “Devono andare più piano”. L'istituto è convinto che i selvatici possano essere meno pericolosi installando dossi e recinzioni. Incidenti stradali. L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) ha deciso di pubblicare un documento di tre pagine in cui ha approfondito la questione dei cinghiali e degli incidenti stradali non certo rari.... Fonte: https://www.cacciapassione.com/cinghiali-e-incidenti-stradali-per-lispra-e-soltanto-colpa-delle-auto-devono-andare-piu-piano/


24.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - MINACCE
«Cacciatori sparano a pochi metri da casa e minacciano famiglia». A denunciare il fatto il gruppo Centopercentoanimalisti. «Sempre più insopportabili e prepotenti». Il gruppo Centopercentoanimalisti denuncia un episodio successo a Castelfranco Veneto. «Una famiglia della zona si è lamentata per gli spari esplosi a pochi metri dalla loro casa da alcuni cacciatori (meno di 10 quando la legge ne impone almeno 150) ed è stata pesantemente minacciata da questi maniaci provenienti dal confine Padovano con licenza di uccidere animali indifesi».... Fonte: https://www.vvox.it/2019/09/24/castelfranco-veneto-cacciatori-minacce-famiglia-spari-vicino-a-case/


24.09.2019
*1 FERITO NON CACCIATORE - AMBITO EXTRAVENATORIO - 72 ANNI
Barcellona P.G.: Una lite per i cani e l’agguato in pieno giorno: cacciatore confessa di essere l’autore dell’agguato ai danni del 46enne Alessandro Genovese il cacciatore fermato la sera dello scorso 10 settembre a Barcellona P.G.. Fonte: https://newsicilia.it/cronaca/una-lite-per-i-cani-e-lagguato-in-pieno-giorno-cacciatore-confessa/463697


24.09.2019 - 30 ANNI
*1 FERITO NON CACCIATORE AMBITO EXTRAVENATORIO?
Rescaldina, Legnano (MI) - Ferito ad una gamba da una fucilata, 30enne
in ospedale. L'uomo con una profonda ferita alla gamba destra non ha fornito ai militari le reali spiegazioni.Il racconto non ha convinto i carabinieri che stanno indagando per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti. . Fonte: http://www.legnanonews.com/news/cronaca/931595/ferito_ad_una_gamba_da_una_fucilata_30enne_in_ospedale


24.09.2019 - SISTEMA CACCIA
La Spezia, Carro - Esche per i cinghiali disseminate nei boschi Cacciatori sotto accusa - Sacchetti pieni di pagnotte, sparsi nei boschi di Carro, in prossimità delle strade e delle zone più facilmente accessibili. Li hanno trovati nei giorni scorsi alcuni abitanti della zona. Sarebbero le “esche”, si lamentano i cittadini, lasciate dai cacciatori per far avvicinare i cinghiali. Cittadini che ogni giorno hanno a che fare con gli ungulati che, attirati dal pane, entrano negli orti e invadono le strade.... Fonte: https://www.ilsecoloxix.it/la-spezia/2019/09/24/news/esche-per-i-cinghiali-disseminate-nei-boschi-cacciatori-sotto-accusa-1.37503971


24.09.2019 - CANE - MALTRATTAMENTO -
Norbello (Oristano) - "Gli hanno sparato e lo hanno investito, mi vergogno": l'ira del sindaco sardo contro chi ha maltrattato il cane Ignazio. Il maremmano vagava nella campagne; catturato è stato portato nella clinica veterinaria Duemari, che ha già curato il pittbull Palla. Vagava con la pancia squarciata nelle campagne di Norbello (Oristano), prima di essere catturato e portato per le cure alla clinica veterinaria Duemari.... Fonte: https://www.tgcom24.mediaset.it/animali/-gli-hanno-sparato-e-lo-hanno-investito-mi-vergogno-l-ira-del-sindaco-sardo-contro-chi-ha-maltrattato-il-cane-ignazio_3233644-201902a.shtml


24.09.2019
Incidenti, non è colpa dei cinghiali. «Le auto devono andare più piano». Le indicazioni dell’istituto Ispra per le zone con forte presenza di animali selvatici. Tutto ci si sarebbe aspettati nel contrasto “sul campo” alla proliferazione - con annessi danni a Comuni, agricoltori e privati - dei cinghiali tranne che contromisure da “Codice della strada”.... Fonte: https://www.laprovinciadicomo.it/stories/lago-e-valli/incidenti-non-e-colpa-dei-cinghiali-le-auto-devono-andare-piu-piano_1322619_11/


25.09.2019 - ELISOCCORSO - COSTI SOCIALI
Piatto, Biella - Cacciatore aggredito da un cinghiale nei boschi di Piatto: è grave. L'uomo è stato trasportato all'ospedale di Novara in elicottero. Un cinghiale lo ha caricato: gli è saltato addosso, ferendolo gravemente. L’uomo era impegnato in una battuta insieme ad altre persone. L’impatto con l’animale l’ha buttato a terra e lo ha spinto in un dirupo. Il cacciatore ha riportato un taglio alla gamba, la frattura di alcune costole e diverse escoriazioni. Sembra inoltre che anche alcuni cani abbiano subito la furia del cinghiale. Sul posto sono intervenuti i carabinieri forestali e il 118, che ha portato il ferito a Novara in elicottero.. Fonte: https://notiziaoggi.it/cronaca/cacciatore-aggredito-da-un-cinghiale-e-grave/


25.09.2019 - ELISOCCORSO - 80 ANNI - COSTI SOCIALI
1 FERITO CACCIATORE - AMBITO VENATORIO
Rieti, incidente di caccia, cacciatore di Salisano l’80enne M.C. ferito al Gemelli. il colpo di fucile lo ha raggiunto alle gambe. Il fatto è avvenuto nei pressi di via Campore. L’uomo è rimasto ferito dal colpo di fucile di un altro cacciatore che si trovava nei paraggi. Sul posto l’ambulanza della Croce Blu Sabina e poi l’elicottero del 118. . Fonte: https://www.ilmessaggero.it/rieti/rieti_incidente_di_caccia_ferito-4757136.html

25.09.2019 - SPECIE PROTETTE - CACCIA DI FRODO - 80 ANNI
Orgiano (VI) - Maxisequestro di uccelli protetti a un cacciatore, come quello avvenuto nei giorni scorsi ad Orgiano. È quello avvenuto nei giorni scorsi a Orgiano, a casa di un cacciatore di 80 anni. Gli agenti, che avevano ricevuto una soffiata, hanno compiuto un controllo trovando nella sua disponibilità centinaia di uccelletti morti, fra cui anche diversi di specie protette e particolarmente protette, come pispole e cardellini.... Fonte: https://www.ilgiornaledivicenza.it/territori/area-berica/orgiano/uccelli-protetti-maxisequestro-a-un-cacciatore-1.7656841


25.09.2019 - TUTELA FAUNA - SPECIE PROTETTE
Cortina (BL) - Denunciata da due clienti una pasticceria: ''Bloccavano gli uccellini con la colla. Uno ha perso le piume e non potrà più volare. L'episodio sarebbe avvenuto venerdì 13 settembre, quando verso le 16 due avventori si sono seduti al bar pasticceria per bere un caffè. Il movimento animalista: "Un vergognoso e scandaloso episodio di maltrattamento di animali. Il titolare di un esercizio di Cortina è stato denunciato da due clienti che hanno visto dei poveri uccelli incollati alla base di una trappola".... Fonte: https://www.ildolomiti.it/cronaca/2019/denunciata-da-due-clienti-una-pasticceria-di-cortina-bloccavano-gli-uccellini-con-la-colla-uno-ha-perso-le-piume-e-non-potra-piu-volare


24.09.2019 - CACCIA DI FRODO - ARMI
Dongo (CO), armi a casa del presunto bracconiere. Denunciato per possesso illegale: nel suo telefonino immagini di animali catturati. Un fucile sovrapposto marca Baical calibro 12, una carabina ad aria compressa, un arco, 19 frecce e una fionda. Sono stati trovati dai carabinieri di Dongo e dalla polizia provinciale nell’abitazione di un ventenne di origine sudamericana, residente a Dongo. . Fonte: https://www.ilgiorno.it/como/cronaca/dongo-armi-bracconiere-1.4800110


25.09.2019 - GLI ALTRI ASPETTI -
Imperia. Moria di cinghiali, l’appello dei cacciatori della valle Arroscia: «Chiediamo certezze sulla causa».«Chiediamo all’assessore Mai di ufficializzare, tramite una comunicazione agli ATC (Ambiti territoriali di caccia) e ai comprensori alpini, la causa della morte dei cinghiali». Dieci carcasse di cinghiali trovate in due mesi solo a Pieve di Teco, nell’entroterra di Imperia. «E queste sono solo quelle che abbiamo visto. I numeri sono di sicuro ben più alti, considerando che nel bosco non è facile trovare i resti degli animali»..... Fonte: https://www.riviera24.it/2019/09/moria-di-cinghiali-lappello-dei-cacciatori-della-valle-arroscia-chiediamo-certezze-sulla-causa-604140/


25.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 66 ANNI
Valdilana (BI). Denunciato un cacciatore: arma modificata ed era troppo vicino alle case. Non era in regola, evidentemente, A.A. (classe 1953) residente ad Alice Castello. Intorno alle 14.30 di martedì 24 settembre, è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Valle Mosso mentre era impegnato IN attività venatoria. L’uomo aveva con sé un fucile manomesso, il serbatoio delle munizioni era stato modificato in modo da poter contenere più cartucce di quelle previste dalle leggi in materia di armi da caccia e, soprattutto, non ha rispettato le distanze dalle abitazioni prescritte dalle norme vigenti.
L’arma è stata sequestrata e il cacciatore denunciato.. Fonte: https://www.bitquotidiano.it/valdilana-denunciato-un-cacciatore-arma-modificata-ed-era-troppo-vicino-alle-case/


25.09.2019 - GATTO IN TRAPPOLA - TESTIMONIANZE
Fucecchio - A Torre trappola usata da bracconieri ferisce gravemente un gatto. La denuncia di Federica Sansoni che attraverso Facebook denuncia un grave incidente dovuto ad una tagliola
Queste le sue parole: “POST RIVOLTO AI BRACCONIERI. Fucecchio, padule, Via Porto di Burello.
Scusate le foto forti, ma certe volte purtroppo non ci sono modi più delicati per denunciare certi fatti e spero che fb non le censuri. Il gatto in foto è vivo, è stato anestetizzato poichè le era rimasta una zampa in una tagliola dei cacciatori. Mia madre è andato a recuperarlo per portarlo dal veterinario.  È disumano lasciare trappole nascoste nell’erba:
...Ho avuto per anni una gattina tripede per lo stesso motivo, è l’ora di smetterla, mostri
.” . Fonte: http://www.0571foto.com/blog/notizia.asp?id=9991&fbclid=IwAR0O8LgzkNSoYt8gDXcRECJNX7X0LR20blFTJ8d_A1NiQGcGdfPTmIqH408


26.09.2019 - CACCIA DI FRODO - SPECIE PROTETTE
S.Giovanni in Fiore (CS) – Cacciatori denunciati per bracconaggio in Sila: catturavano cardellini. Il blitz antibracconaggio della Polizia Provinciale è stato eseguito in Sila ed ha portato alla denuncia di tre soggetti e al sequestro di vario materiale nonchè di un cardellino vivo usato come richiamo.... Fonte: https://www.quicosenza.it/news/provincia-cosenza/314907-cacciatori-denunciati-per-bracconaggio-in-sila-catturavano-cardellini


26.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - MINACCE
Castelfranco (TV) - Casa sotto il tiro dei cacciatori. «E ci hanno anche minacciati». Il racconto di Ivana Silvello, che abita in via Cervan a Sant’Andrea oltre il Muson «Pallini contro le finestre e alle nostre proteste hanno inseguito mio marito». Fonte: https://tribunatreviso.gelocal.it/treviso/cronaca/2019/09/26/news/casa-sotto-il-tiro-dei-cacciatori-e-ci-hanno-anche-minacciati-1.37509006


26.09.2019 - CACCIA DI FRODO - SPECIE PROTETTE
Bellano (LC) – Cacciatore senza licenza abbatte capriolo: condannato a 45 giorni. Un cacciatore bellanese di mezza età è stato condannato mercoledì in tribunale a Lecco per avere abbattuto senza permesso e in un’area protetta un esemplare di capriolo. L’uomo era già stato pizzicato precedentemente dai Carabinieri Forestali, che gli avevano requisito la licenza di caccia – ma ugualmente lui.... Fonte: https://www.larionews.com/valsassina/bellano-abbatte-senza-licenza-un-capriolo-condannato-a-45-giorni


26.09.2019 - - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 58 ANNI
Oria (BR), in casa fucili detenuti illegalmente: i carabinieri lo arrestano. Un uomo di 58 anni non ha saputo fornire notizie su possesso e provenienza delle armi, mentre non vi è traccia di un terzo fucile appartenuto al genitore dell’indagato, arma che ora i militari stanno cercando.... Fonte: https://www.brindisireport.it/cronaca/uomo-oria-arrestato-detenzione-illegale-fucili.html


26.09.2019 - - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 95 ANNI - FOLLIA
Tribano (PD) - 95enne armato di fucile resta asserragliato in casa per 16 ore. L'anziano, che in casa aveva ben tre fucili da caccia, si è arreso dopo ore di trattativa con uno "specialista" dei carabinieri. L'anziano, 95 anni, aveva a disposizione ben tre fucili da caccia. Carichi. Dopo una notte e una mattinata di trattative l'anziano si è arreso e ha fatto entrare i carabinieri, la figlia e il medico di famiglia. E' stato poi sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio ed è stato ricoverato in ospedale.In casa sono stati ritrovati tre fucili da caccia, due calibro otto e un calibro dodici. . Fonte: https://www.polesine24.it/veneto/2019/09/26/news/95enne-armato-di-fucile-resta-asserragliato-in-casa-per-16-ore-46948/


26.09.2019 - SPECIE NON CACCIABILI
Ginosa (TA) Catellaneta Marina– Sequestrata fauna selvatica e armi a Castellaneta Marina. Deferito all’A.G. un giovane sorpreso mentre con un fucile aveva sparato ad un volatile la cui caccia è non è ancora consentita .... Fonte: https://www.iltarantino.it/notizie/cronaca/sequestrata-fauna-selvatica-armi-a-castellaneta-marina/


26.09.2019 - - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE - SPECIE NON CACCIABILI
Vicenza - Capriolo ucciso a pallettoni tra le case. È stata uccisa a pochi metri dalle case, con una fucilata a pallettoni. Vittima una femmina di capriolo che lunedì è stata ritrovata dalla polizia provinciale lungo via Grotte, la strada comunale che porta sopra le colline di Sarego. Gli agenti sono intervenuti subito dopo l’allarme, lanciato intorno alle 18.30, dai residenti che avevano appena rinvenuto l’esemplare femmina di capriolo adulto a una quindicina di metri dalla via pubblica e dalle abitazioni della zona. Poco prima erano stati sentiti esplodere alcuni colpi di fucile. Inevitabile la paura tra gli abitanti.... Fonte: https://www.ilgiornaledivicenza.it/territori/montecchio/sarego/capriolo-ucciso-a-pallettoni-tra-le-case-1.7660353


26,09.2019 - SPERANZA
A Fidenza i bambini lanciano "bombe" di semi per aiutare le api. Il Comune di Fidenza ha deciso di dedicare un'intera zona verde alla nascita di un bosco per l’impollinazione, ribattezzato il Bosco di Maia, ovvero un'oasi dedicata agli insetti impollinatori dove questi potranno trovare piante, cespugli e fiori per loro molto ghiotti, dove poter sciamare in assoluta tranquillità. Un’oasi per le api ma anche per i bimbi, gli studenti e gli studiosi. Un’area che verrà svelata, a sorpresa, nel corso di BorgoFood.. Fonte: https://parma.repubblica.it/cronaca/2019/09/26/news/a_fidenza_i_bambini_lanciano_i_fiori_per_aiutare_le_api-236970105/


DAL MONDO - INCENDI
Bolivia: 2,3 milioni di animali selvatici morti in incendi di foreste. Gli ambientalisti puntano il dito contro le leggi volute presidente Evo Morales, che ha incoraggiato l'incendio di foreste e pascoli per espandere la produzione agricola. Più di due milioni di animali selvatici, tra cui giaguari, puma e lama, sono morti in settimane di incendi che hanno devastato enormi aree delle foreste boliviane, in particolare la savana tropicale Chiquitania nell'Est del Paese. "Abbiamo consultato i biologi della Chiquitania e abbiamo superato la stima di 2,3 milioni di animali dispersi in molte aree protette", ha detto la professoressa Sandra Quiroga dell'Università di Santa Cruz.... Fonte: https://www.repubblica.it/esteri/2019/09/26/news/bolivia_2_3_milioni_di_animali_selvatici_morti_in_incendi_foreste-236952062/?


27.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - CACCIA DI FRODO - 60 ANNI
Capodimonte (VT) A caccia senza il porto d’armi, denunciato 60enne. Senza porto d'armi e sorpreso in flagranza in una località dove è vietata la caccia; immediata la denuncia per un uomo di 60 anni a Bisenzio, località di Capodimonte. L’individuo è stato ritrovato in possesso di un fucile calibro 12, e a seguito di un controllo effettuato sul munizionamento è risultato essere in possesso di 9 cartucce calibro 12 detenute illegalmente.... Fonte: https://www.lamiacittanews.it/a-caccia-senza-il-porto-darmi-denunciato-60enne-a-capodimonte/


27.09.2019 - TERRA
La più grande minaccia per i nostri oceani è che li abbiamo dati per scontati. Le nuove politiche europee per gli oceani e la blue economy dopo lo Special Report Ipcc. Intervenendo alla sessione di co-progettazione di pianificazione strategica “Horizon Europe Mission on Oceans” tenutasi durante gli European Research & Innovation Days che si sono conclusi ieri a Bruxelles, l’ex capo dell’Organizzazione mondiale del commercio, Pascal Lamy, ha detto che «La maggior parte delle persone sul pianeta pensa che per loro l’oceano sia un problema. Temono gli oceani, credono che siano pericolosi, ma siamo noi il problema per gli oceani».... Fonte: http://www.greenreport.it/news/clima/la-piu-grande-minaccia-per-i-nostri-oceani-e-che-li-abbiamo-dati-per-scontati/


28.09.2019 - SPECIE PROTETTE - ESOTICI
A Carpenedolo (BS) un allevamento di specie rare e protette, intervengono i Carabinieri. I volatili sono stati sequestrati pappagalli e uccelli esotici. Un allevamento di specie rare, intervengono i Carabinieri. Fonte: https://bresciasettegiorni.it/cronaca/a-carpenedolo-un-allevamento-di-specie-rare-e-protette-intervengono-i-carabinieri/?utm_source=OneSignal&utm_medium=Push+Notification&utm_campaign=Post+Notifications&fbclid=IwAR06KksUecubqUFrTSCO7geVYUcVoR_Dzn6PwOdmwGYteEiMc6JvANpJbaU


28.09.2019 - LEX - SENTENZE
Brescia. Non basta pagare la multa, il cacciatore rischia la licenza. Legati ai temi del rispetto dell'ambiente e delle norme in materia di caccia, la Lav saluta con soddisfazione l'esito della prima udienza a carico del cacciatore bresciano che a giugno fu arrestato a Rezzato dai Carabinieri forestali che lo avevano sorpreso mentre aveva a bordo della propria auto 320 uccelli, tra tordi e cesene, appena sottratti ai nidi.In aula è stata respinta l'ipotesi di oblazione, ossia cancellazione del reato a fronte del pagamento di una multa di 517 euro, grazie all'intervento di Lav che si è costituita parte civile. Ora il cacciatore dovrà rispondere del reato di uccellagione e rischia di non poter più richiedere la licenza venatoria per i prossimi 10 anni.. Fonte: https://www.giornaledibrescia.it/brescia-e-hinterland/non-basta-pagare-la-multa-il-cacciatore-rischia-la-licenza-1.3406836


28.09.2019
1 FERITO CACCIATORE - AMBITO VENATORIO
Vulc (VT)i Cacciatore impallinato, è grave. È stato soccorso stamattina un cacciatore impegnato in una battuta nei pressi del parco archeologico di Vulci, tra Canino e Montalto di Castro con un amico.
La dinamica dell’incidente di caccia non è ancora chiara. L’uomo sarebbe stato colpito da lontano dai pallini di un fucile. È stato portato all’ospedale di Tarquinia, ferito in più punti del corpo.. Fonte: http://www.tusciaweb.eu/2019/09/cacciatore-impallinato-grave/


28.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE
*1 FERITO NON CACCIATORE - AMBITO VENATORIO
Rossana (CN), cacciatore lo scambia per un cinghiale e gli spara: ferito mentre passeggia a cavallo. E' successo in località Pamparin. Secondo i rilievi GPS dei carabinieri forestali lo sparo sarebbe avvenuto senza rispettare le distanze minime previste dalla legge da strade e caseggiati. Illeso il cavallo.. Fonte: http://www.targatocn.it/2019/09/28/leggi-notizia/argomenti/cronaca-1/articolo/rossana-lo-scambiano-per-un-cinghiale-e-gli-sparano-ferito-mentre-passeggia-a-cavallo.html


28.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE
Recco (GE), cinghiale abbattuto nel parcheggio della “Manuelina”. L'ungulato era stato attirato dai rifiuti della cucina. Il sindaco: "Non potevamo fare altro". A sparare sono stati gli uomini del nucleo regionale di vigilanza faunistica. L’animale, che rovesciava cassonetti e rovistava nella spazzatura, aveva creato preoccupazione tra i cittadini. A dare la notizia dell’abbattimento del cinghiale è stato il sindaco, Carlo Gandolfo. “L’abbattimento si è reso necessario perché l’animale si avvicinava con troppa disinvoltura al nucleo abitato, anche durante il giorno...". Fonte: https://telenord.it/recco-cinghiale-abbattuto-nel-parcheggio-della-manuelina/


29.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 60 e 27 ANNI
Nocera Superiore (SA), In giro in auto con fucile e munizioni, padre e figlio arrestati in provincia. R.G. e R.P., padre e figlio rispettivamente di 60 e 27 anni, entrambi di Poggiomarino (NA) e con precedenti, per detenzione illecita di un fucile da caccia e relativo munizionamento.Nel corso di una successiva perquisizione presso l’abitazione di Poggiomarino, è stato altresì rinvenuto un quantitativo di marijuana nella disponibilità del più giovane, pertanto segnalato per il reato di detenzione illecita a fini di spaccio di sostanza stupefacente.. Fonte: https://internapoli.it/in-giro-in-auto-con-fucile-e-munizioni-padre-e-figlio-arrestati-in-provincia/


29.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTURBO
Bagnoli (PD) - Cacciatori. Grida, fucilate e bestemmie dalle 4 del mattino: «Così non si vive», «Dalle quattro del mattino inizia una vera e propria sparatoria, ci svegliamo di soprassalto e se usciamo di casa, rischiamo di essere impallinati...». È il grido di protesta di Massimiliano Enrique Costa, veronese,noto produttore e commerciante di vino, che a Bagnoli di Sopra ha una proprietà, una sorta di buen retiro, dove trascorrere momenti sereni, ma che di fatto, sta diventando un incubo. «Stamattina, non più tardi delle quattro sono cominciate le prime fucilate, a seguire grida, condite da un frasario irripetibile con frequenti bestemmie. Sono i cacciatori che ogni fine settimana, durante la stagione venatoria, si aggirano non lontano dalla nostra casa, sparando a tutto cio' che sembra loro muoversi», racconta Massimiliano Costa, non solo arrabbiato, ma anche deluso..... Fonte: https://www.ilgazzettino.it/nordest/padova/caccia_bestemmie_bagnoli-4765327.html


29.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE
Rimini, insorgono i residenti di Vergiano: "Ostaggio dei cacciatori". «Viviamo nel terrore di essere colpiti da una fucilata». Ripartita la stagione venatoria, torna l’incubo per numerosi residenti delle zone limitrofe alle aree in cui è consentita la caccia. Ad accendere i riflettori sul problema è Gabriele Baldarelli, che a Vergiano, dove abita, segnala «ancora una volta le persone “ostaggio” di chi a pochi passi dalle case spara, a cominciare dalle prime luci dell’alba». Dalla Forestale però spiegano: «Abbiamo cinque pattuglie, il lavoro è tanto: dobbiamo cogliere in flagranza e non è semplice, ma abbiamo già fatto delle sanzioni in questi giorni».. Fonte: https://www.corriereromagna.it/rimini-insorgono-residenti-vergiano-ostaggio-cacciatori/


29.09.2019 - MEZZI VIETATI - 30 ANNI
Serra Riccò (GE). L’uomo, un trentenne genovese, usava il telefonino come richiamo per la caccia, denunciato. Usava il proprio smartphone per riprodurre il canto del merlo e, in questo modo, sperava di riuscire ad aggirare la legge del 1992 che vieta l’uso durante la caccia di richiami elettroacustici per attirare gli uccelli migratori, ma il suo comportamento non è passato inosservato e gli è costato una denuncia alla Procura della Repubblica di Genova per il reato di caccia con mezzi non consentiti.. Fonte: https://www.genova24.it/2019/09/usava-il-telefonino-come-richiamo-per-la-caccia-denunciato-223416/


29.09.2019 - CACCIA DI FRODO - SPECIE PROTETTE
Bracconaggio: chiudere la caccia in provincia di Trapani. Falco pecchiaiolo impallinato. Risale a pochi giorni fa l’uccisione di uno splendido esemplare di Falco pecchiaiolo in contrada San Teodoro nelle campagne di Marsala, provincia di Trapani. L’animale, appartenente ad una specie migratrice particolarmente protetta, è stato ferito da alcuni bracconieri ed è spirato durante il trasporto al Centro Recupero Fauna Selvatica di Ficuzza, nel Palermitano. Sembra esserci un vero e proprio buco nero nei cieli della provincia di Trapani: ogni anno, in concomitanza con la stagione della caccia, sono decine gli esemplari uccisi dai cacciatori di frodo che non risparmiano nemmeno specie in protette o in pericolo di estinzione.... Fonte: https://rivistanatura.com/bracconaggio-chiusura-caccia-trapani/


30.09.2019 - DAL MONDO
Il Regno Unito verso il divieto d’importazione dei trofei di caccia. Il ministro: mi danno il voltastomaco. Il governo britannico potrebbe vietare l’importazione dei trofei di caccia dopo che negli ultimi anni il loro numero è cresciuto molto: oltre 20 mila trofei sono arrivati nel Regno Unito negli ultimi dieci anni, con un aumento di dieci volte rispetto al decennio precedente. Il 15 per cento di questi sono provenienti da specie in pericolo..... Fonte: https://www.ilsecoloxix.it/animal-house/2019/09/30/news/il-regno-unito-verso-il-divieto-d-importazione-dei-trofei-di-caccia-di-animali-per-combatterne-l-estinzione-1.37572574


30.09.2019 - CENTRALINA IMPALLINATA - DANNI DA CACCIATORI
Foiano della Chiana (Arezzo), Colpo di fucile centra cabina elettrica, paese resta al buio - Una cabina elettrica, in località Crocifisso nel Comune di Foiano è stata danneggiata da colpi di fucile e un'intera area è rimasta al buio. La cabina è stata bersaglio di alcuni colpi che hanno danneggiato la distribuzione di energia elettrica. Da chiarire se si è trattato di un incidente di caccia o di altro. I tecnici dell'Enel si sono messi subito al lavoro perché la cabina serve numerose abitazioni. Forse un incidente di casccia, indagano i carabinieri. Fonte: https://www.lanazione.it/arezzo/cronaca/fucile-buio-1.4808881


30.09.2019 - CACCIA DI FRODO
Campania - Tutela animali, denunciati due bracconieri. In campo i carabinieri forestali, le Guardie giurate volontarie venatorie e zoofile del Wwf della provincia di Caserta, Napoli e Salerno, e volontari dell’Enpa.... Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2019/09/30/news/tutela_animali_denunciati_due_bracconieri_sequestrate_armi_e_munizioni-237317584/


30.09.2019 - CACCIA DI FRODO
Calabria: 6 persone denunciate per caccia abusiva grazie alla collaborazione dei volontari del cabs. Fonte: http://www.strettoweb.com/2019/09/crotone-persone-denunciate-caccia-abusiva/901626/#CIXYRHeliMyZdoBR.99


30.09.2019 -  DAL MONDO USA - 17ENNE ucciso mentre è a caccia
Scambia l'amico per un cervo e gli spara: 17enne muore durante una battuta di caccia. Un movimento tra il fogliame, il colpo esploso praticamente alla cieca e la tragica scoperta: Bobby Lane,  17enne di Glynn, in Georgia, è morto dopo essere colpito da un proiettile esploso da un amico durante una battuta di caccia. Fonte: https://www.ilmessaggero.it/mondo/spara_amico_caccia_cervo_morto_17_anni-4767599.html


30.09.2019 - LEX - SISTEMA CACCIA
Abruzzo. Pasticciaccio caccia... No alle doppiette in zone ripopolamento provincia Chieti. Il Consiglio di Stato accoglie il ricorso contro la riapertura della caccia nelle zone di ripopolamento e cattura della provincia di Chieti e per il Wwfsi tratta di "una nuova sconfitta per la politica faunistico-venatoria della Regione". Con ordinanza del 26 settembre è stato accolto l'appello dell'Ambito territoriale di caccia Vastese che aveva presentato istanza cautelare contro la Regione per aver soppresso la maggior parte delle zone di ripopolamento e cattura e consentito, al loro interno, l'esercizio venatorio. "Una disposizione - ricorda una nota del Wwf.... Fonte: https://www.abruzzolive.tv/emergenzambiente/pasticciaccio-caccia-it25207.html.html


30.09.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE

Martignacco (UD) Cacciatori a pochi metri dalle case, fagiana trovata morta sul tetto. Il racconto della proprietaria dell'abitazione. Prima ho sentito gli spari dei cacciatori, talmente vicini che gli animali domestici erano terrorizzati, poi un tonfo molto forte. Sono uscita e, sulla parte di tetto che si affaccia verso l’interno del cortile, ho visto una fagiana esanime. Nemmeno il tempo di prendere una scala e salire per vedere in che condizioni si trovava ed era morta». .... Fonte: https://www.udinetoday.it/cronaca/fagiana-morta-tetto-casa-martignacco.html

 


OTTOBRE

01.10.2019 - LEX - SISTEMA CACCIA
Stop alla caccia in zone ripopolamento, accolto ricorso WWF. Il Consiglio di Stato accoglie il ricorso
contro la riapertura alla caccia delle Zone di Ripopolamento e Cattura della provincia di Chieti, per il Wwf "una nuova sconfitta per la politica faunistico-venatoria della Regione Abruzzo".. Fonte: https://www.abruzzo24ore.tv/news/Stop-alla-caccia-in-zone-ripopolamento-accolto-ricorso-WWF/192759.htm

01.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - MINACCE - FOLLIA
Chiusi (SI): minaccia i parenti col fucile. L'uomo è stato disarmato, soccorso e portato all'ospedale di Nottola. Un uomo anziano un stato di visibile confusione stava minacciando alcuni parenti di non avvicinarsi alla sua abitazione, o avrebbe imbracciato il fucile da caccia e sparato loro....Vedendo il disagio dell'uomo i militari hanno chiesto l'intervento dei soccorsi che hanno trasportato l'anziano in ospedale, sequestrando inoltre i numerosi fucili da caccia, di cui uno carico, detenuti regolarmente dall'uomo.. Fonte: https://www.oksiena.it/news/chiusi-minaccia-i-parenti-col-fucile-bloccato-dai-carabinieri-011019120233.html


01.10.2019 - CACCIA DI FRODO - SPECIE PROTETTE
Uccisa in Sardegna rarissima aquila di Bonelli - Luigi Sebastiani www.birds.it: chiudere la caccia in Sardegna -  Lipu al Governo: Situazione di estrema gravità. Fate qualcosa subito".
"Non è più possibile far finta di nulla. la situazione del bracconaggio in Italia è estremamente grave. Serve un segnale forte, fortissimo. Da subito”. L’aquila di Bonelli sopravvive in Italia con sole 40 coppie in Sicilia, mentre in Sardegna è in corso un progetto Life di reintroduzione ad opera di Ispra, Regione Sardegna, Forestas e Parco naturale regionale di Tepilora, progetto dal quale proveniva l’esemplare abbattuto e ucciso nel Sulcis, liberato l’anno scorso insieme ad altri esemplari della stessa specie.... Fonte: http://www.lipu.it/news-natura/notizie/10-caccia-e-bracconaggio/1384-uccisa-aquila-di-bonelli-chiudere-la-caccia-in-sardegna


01.10.2019 - SPECIE PROTETTE - SISTEMA CACCIA
Pubblicata la sentenza della Corte Costituzionale: le Province autonome possono decidere l'abbattimento di orsi e lupi. Pubblicate le motivazioni con le quali la Corte Costituzionale, con sentenza n.215 del 2019, ha ritenuto legittimi articoli delle leggi delle Province autonome di Trento e Bolzano la competenza ad autorizzare il prelievo, la cattura e l’uccisione dell’orso e del lupo, specie protette dalla normativa nazionale e sovranazionale.. Fonte: https://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2019&numero=215
https://www.cacciando.com/news/item/5010-pubblicata-la-sentenza-della-corte-costituzionale-le-province-autonome-possono-decidere-l-abbattimento-di-orsi-e-lupi.html


01.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Siracusa. Fucile semiautomatico e munizioni sequestrate, Due cacciatori denunciati alla Procura della Repubblica di Siracusa, porto illegale di fucile e omessa custodia di armi. Sequestrato un fucile semiautomatico canna liscia marca Beretta calibro 12 e 35 munizioni. . Fonte: https://www.siracusaoggi.it/siracusa-un-fucile-semiautomatico-e-munizioni-cacciatore-denunciato-dalla-polizia-provinciale/


01.10.2019 - HABITAT
Abruzzo - Lo scandaloso taglio del bosco autorizzato dalla regione Abruzzo che mette in pericolo anche gli orsi. Per gli orsi è di vitale importanza avere aree boschive dove vivere e procacciarsi il cibo in tranquillità, peccato che nonostante le misure di tutela previste non tutti le rispettino, mettendo a rischio questo animale. È successo nel Comune di Cansano, in località “La Difesa”, dove è stato segnalato un taglio boschivo scandaloso.. Fonte: https://www.greenme.it/informarsi/animali/abruzzo-taglio-bosco-frequentato-orso-marsicano/


02.10.2019 - DAL MONDO
L’aquila arpia: il rapace più maestoso della terra a rischio estinzione. A prima vista potrebbe sembrare un uomo in maschera, invece si tratta del rapace più potente e maestoso presente sulla Terra. L’aquila arpia (Harpia harpyja) è una specie originaria delle foreste pluviali, caratterizzata da notevoli dimensioni e da uno sguardo quasi umano ma gelido, che le rende contemporaneamente magnifiche e inquietanti....urtroppo rientra tra le specie prossime all’estinzione secondo l’Unione internazionale per la conservazione. L’aquila arpia è infatti minacciata dalla deforestazione che sta via via distruggendo il suo habitat naturale: al momento esistono soltanto circa 50mila esemplari di arpia in tutto il mondo e in Brasile risulta quasi completamente scomparsa.. Fonte: https://www.greenme.it/informarsi/natura-a-biodiversita/aquila-arpia


02.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - DISTANZE - SPARI DA AUTO
Piancastagnaio (Siena), Lui guida, lei pronta a sparare. A caccia di lepri dall'auto, coppia denunciata. Un rischio enorme. Con il finestrino aperto della macchina, di notte. Il colpo in canna e l’arma pronta a sparare. ...L’uomo, 71 anni, guidava e la moglie di 63 era pronta a fare fuoco, secondo la Polizia provinciale. Aveva sì il porto d’armi ma ad uso sportivo e per di più scaduto: così è finita nei guai. Il blitz notturno è costato alla coppia la denuncia per aver cacciato in un giorno di silenzio venatorio. Il marito anche per incauto affidamento del fucile di cui risultava proprietario.. Fonte: https://www.lanazione.it/siena/cronaca/lui-guida-lei-pronta-sparare-1.4813107


02.10.2019 - MINORE A CACCIA - CACCIA DI FRODO
§Pienza (SI) - Padre e figlio di Roma sono stati pizzicati intorno alle 10 a cacciare nella Riserva naturale regionale di Lucciolabella, in localita’ Chiancianello, nel comune di Pienza. Gli uomini del comandante Marco Ceccanti hanno visto il primo con il fucile ed un fagiano abbattuto. E’ stato denunciato e con lui il figlio che pur non avendo armi conduceva i cani e dunque partecipava alla battuta. L’arma è stata sequestrata.. Fonte: https://www.lanazione.it/siena/cronaca/lui-guida-lei-pronta-sparare-1.4813107


02.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Porto d’armi: padre con precedenti penali, legittimo il diniego. In materia di porto d’armi, uno degli elementi che concorrono alla valutazione di affidabilità del soggetto circa il buon uso delle armi è rappresentato dal contesto socio-familiare del richiedente.... Fonte: https://responsabilecivile.it/porto-darmi-padre-con-precedenti-penali-legittimo-il-diniego/


02.10.2019 - DAL MONDO
Il rispetto del Creato. La strage dei canguri in Australia. Mentre il mondo insegue la sostenibilità ambientale, il Paese stermina il suo stesso simbolo. La Lav: uccisi più di due milioni di animali l'anno per le loro pelli. Dal 2000 al 2018 sono stati uccisi più di 44 milioni di canguri in Australia.... Fonte: https://www.avvenire.it/mondo/pagine/l-australia-uccide-il-suo-simbolo


02.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Eraclea (VE). «Gli spari dei cacciatori sono troppo vicini alle nostre case a Stretti, insorgono i residenti nelle zone comprese tra le vie Parada e Braida I. L'allarme è scattato quando gli abitanti della frazione hanno udito degli spari di fucile provenire dai campi che circondano le loro abitazioni, ma secondo le testimonianze dei residenti a una distanza troppo ravvicinata dalle case. E in ogni caso in terreni in cui la caccia è vietata.... Fonte: https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/spari_cacciatori_vicino_case_eraclea-4772046.html


02.10.2019 -  OPTA - Matteo Rancan - Lega
Matteo Rancan, consigliere regionale della Lega. "Attacchi ai cacciatori fenomeni criminosi da punire" - piacenzasera.it
Fonte: https://www.piacenzasera.it/2019/10/rancan-lega-attacchi-ai-cacciatori-fenomeni-criminosi-da-punire/313545


03.10.2019 - DAL MONDO
Perù - Sequestrati 12 milioni di cavallucci marini: erano destinati al mercato cinese, dalle autorità del Ministero della Produzione del Perù nel corso di una operazione di controllo in mare a 197 miglia a ovest di Callao, la città che ospita il più grande porto del Paese, nel distretto di Lima. . Fonte: https://www.ilmessaggero.it/animali/sequestro_12_milioni_cavallucci_marini_destinati_mercato_cinese-4772018.html


03.10.2019 - BRAVA GENTE - FEDINA RIMANE IMMACOLATA? - CACCIA DI FRODO - SPECIE NON CACCIABILI
Brescia -320 uccelli in auto: rischia la licenza di caccia per 10 anni. Nella sua auto – chiusi in scatoloni – erano stipati tordi e cesene appena sottratti a nidi e pronti per essere rivenduti come richiami vivi per la caccia. L’uomo fermato a Rezzato, in provincia di Brescia, rischia ora la sospensione della licenza di caccia per 10 anni. *Alla prima udienza del procedimento è emerso, però, che l’uomo fermato dai Carabinieri è un cacciatore dotato di regolare licenza.*
«Motivo per cui il suo difensore ha domandato di poter accedere all’oblazione
, vale a dire una procedura che garantisce la cancellazione del reato a fronte del pagamento di una semplice sanzione pecuniaria pari a 517 Euro – aggiunge l’associazione –. Questo, però, sarebbe un vero e proprio schiaffo alle norme poste a tutela degli animali selvatici e, soprattutto, l’evidenza che per i cacciatori lucrare sugli uccelli rubati dai loro nidi, comporta rischi estremamente limitati, se si pensa che ciascuno di quelli sequestrati poteva rendere fino a 150 Euro».... Fonte: https://rivistanatura.com/brescia-rischia-licenza-di-caccia-per-10-anni/


03.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Rimini. Spari vicino alle case, i forestali multano i cacciatori a Rimini. "L’attività di controllo sull’esercizio dell’attività venatoria nel mese di settembre, durante i giorni di pre-apertura e apertura della caccia, ha impegnato 34 pattuglie complessive in tutta la provincia... . Fonte: https://www.corriereromagna.it/spari-vicino-case-forestali-multano-cacciatori-rimini/


04.10.2019
1 MORTO CACCIATORE - AMBITO VENATORIO
S. Andrea Jonio (CZ) – Morto l’uomo colpito da un proiettile durante battuta di caccia:
rimasto gravemente ferito nelle campagne di Sant’Andrea Apostolo dello Ionio durante una battuta di caccia, sarebbe stato colpito accidentalmente da colpo di fucile che lo ha attinto all’altezza di una spalla dal colpo esploso da un compagno di caccia, che lo avrebbe scambiato per un cinghiale.... Fonte: https://www.soveratoweb.com/s-andrea-jonio-morto-luomo-colpito-da-un-proiettile-durante-battuta-di-caccia/


04.10.2019 - AGRICOLTORE
*1 FERITO NON CACCIATORE AMBITO VENATORIO
Colledimacine. Lanciano (CH), contadino impallinato da un cacciatore, , F.S. mentre lavora il suo terreno
vien ferito al braccio, mano e testa da una fucilata. Mistero su una lite: indagano i carabinieri forestali. Prima litiga con alcuni cacciatori e poi va al Pronto soccorso dell’ospedale Renzetti di Lanciano per farsi medicare. Qui gli tolgono una serie di pallini, sparati da un fucile da caccia, dal braccio, mano e testa e lo dimettono con una prognosi di 7 giorni..... Fonte: http://www.ilcentro.it/chieti/lanciano-contadino-impallinato-da-un-cacciatore-1.2302255


04.10.2019 - MINORE - OMESSA CUSTORDIA
*§1 MORTO NON CACCIATORE - AMBITO EXTRAVENATORIO
Sedicenne morto per un colpo di fucile esploso in casa, giallo a Urbino
. Potrebbe essere stato un tentativo di suicidio, o forse un incidente. Un 16enne è morto sul colpo alle 13,15 nella sua abitazione colpito da un proiettile di fucile. Sul posto i sanitari dell'ambulanza hanno potuto solo constatare la morte del ragazzo, avvenuta sul colpo, e i carabinieri di Urbino impegnati a ricostruire la dinamica.. Fonte: https://www.ilmattino.it/primopiano/politica/urbino_ragazzo_morto_colpo_fucile_casa_oggi_4_ottobre_2019-4776791.html


04.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Verucchio: il Comune vieta la caccia per l’intero calendario venatorio regionale nelle arie adiacenti il percorso ciclo-pedonale e storico naturalistico del fiume Marecchia che attraversano il territorio di Verucchio. Lo ha stabilito il Comune con l’ordinanza “a tutela della pubblica incolumità” pubblicata mercoledì 3 ottobre in albo pretorio.
Arci Caccia. “Un errore non fare cacciare in prossimità della pista ciclabile del Marecchia.... Con tale ordinanza si inibisce ai cacciatori il diritto di frequentare una zona del paese in cui tanti, magari anziani, hanno passato una vita senza mai infastidire o fare male a nessuno.” (...) . Fonte: https://www.chiamamicitta.it/arci-caccia-un-errore-non-cacciare-prossimita-della-pista-ciclabile-del-marecchia/


04.10.2019 - DAL MONDO
Ucciso dai cacciatori il primo lupo avvistato in Belgio dopo 100 anni. Perse le tracce anche dei cuccioli. Si sono perse le tracce di Naya, il primo lupo avvistato in Belgio dopo oltre 100 anni. La lupa aveva viaggiato dalla Germania fino al Belgio all’inizio dello scorso anno, segnando il ritorno dei lupi in un paese in cui non se ne vedevano da oltre un secolo.
Alla notizia dell’arrivo di Naya in Belgio è stata data particolare importanza perché significava che da quel momento i lupi, una specie considerata vulnerabile, erano di nuovo presenti in ogni stato dell’Europa continentale.... Fonte: https://www.greenme.it/informarsi/animali/naya-uccisa-dai-cacciatori/


05.10.2019 - 71 ANNI - OMICIDIO VENATORIO - BRAVA GENTE
Rieti. Un anno fa uccise il ventenne Marco Tosti durante battuta al cinghiale, oggi dice: non ho colpe. A ucciderlo fu un colpo di fucile esploso accidentalmente da uno dei componenti della squadra, L. G. un pensionato di settantuno anni che nella prima udienza che lo vede imputato per omicidio colposo, ha assunto una precisa linea di difesa: nessuna imprudenza, né negligenza nella mia condotta.... Fonte: https://www.ilmessaggero.it/rieti/marco_tosti_caccia_cinghiale_battuta_pensionato_colpo-4777039.html


05.10.2019 - SISTEMA CACCIA
Cosenza: certificati medici contraffatti per ottenere il porto d'armi -  Fonte: https://www.potenzanews.net/potenza-certificati-medici-contraffatti-per-ottenere-il-porto-darmi-lindagine-della-polizia-2/


06.10.2019
1 MORTO CACCIATORE AMBITO VENATORIO
Sant'Oreste - Incidente di caccia vicino a Roma, muore Luciano Tittoni, 71 anni, di Pomezia, colpito a un fianco e morto al policlinico Gemelli. Sotto torchio i sei compagni di battuta, che hanno poi dato l’allarme dopo aver sentito le sue grida d’aiuto. Sequestrati i fucili di tutti, compreso quello della vittima. È successo a nord della Capitale. La vittima era originaria di Pesaro e stava partecipando a una battuta nell'area boschiva di Carolana. E' ignota però, al momento, l'identità di chi ha sparato. Il corpo del 71enne, deceduto in ospedale a causa di un'emorragia interna, è stato trasportato al Verano per l'autopsia.. Fonte: https://roma.repubblica.it/cronaca/2019/10/06/news/incidente_di_caccia_vicino_a_roma_muore_un_uomo_di_71_anni-237811728/


06.10.2019 - OMICIDIO VENATORIO
Caccia: chiesta l’introduzione del reato di omicidio venatorio, “più grave di quello colposo”. “Davanti ai morti di caccia indigna l’inerzia delle autorità”. Lo dice l’on. Michela Vittoria Brambilla, presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente. “Il cacciatore maneggia un’arma letale, cioè ha maggiore responsabilità, quindi dev’essere punito più duramente di chi commette un “normale” omicidio colposo".... Fonte: http://www.meteoweb.eu/2019/10/caccia-morto-cacciatore-omicidio-venatorio/1323088/


06.10.2019 - HABITAT
Migliaia di uccelli morti a Valle Canna (Ra): colpa del botulino? La Procura apre un fascicolo.“Una vera e propria ecatombe in una delle zone più preziose del patrimonio ambientale italiano, protetta dalle norme europee ed italiane e dalla convenzione di Ramsar”. Così Italia Nostra parla della moria di uccelli acquatici – alzavole, germani – che negli ultimi giorni si è registrata nel Ravennate, nella zona di Valle della Canna, forse provocata da un’intossicazione di botulino prodottosi per una combinazione di fattori tra cui il ristagno e la scarsità delle acque, le temperature elevate, la presenza di molti escrementi di uccelli. “Solo venerdì 4 ottobre, sono stati recuperati 1075 uccelli morti (di cui 35 trampolieri) e 185 ancora vivi. Circa 300 quelli recuperati nei giorni precedenti, di cui una sessantina i superstiti.... Fonte: https://guidominciotti.blog.ilsole24ore.com/2019/10/06/moria-uccelli-nel-ravennateforse-intossicazione-botulino/


06.10.2019 - ViCESINDACO BECCATO - 57 ANNI - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Esino Lario (LE) – Caccia. Gli spari fuori zona costano al vicesindaco di Esino. Sanzione amministrativa, senza denuncia, per tre persone “beccate” a sparare fuori zona dai Carabinieri della Forestale di Dervio mentre effettuavano una battuta di caccia in un bosco a poca distanza dal paese di Esino Lario, un’area dove l’attività venatoria è però espressamente vietata.
Tra i tre multati anche il vicesindaco di Esino Fabio Emilio Viglienghi, 57 anni, che cacciava con un 25enne di Varenna e un terzo appassionato, un cinquantenne.... Fonte: https://www.valsassinanews.com/2019/10/06/gli-spari-fuori-zona-costano-caro-a-tre-cacciatori-uno-e-vicesindaco-a-esino/


07.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Padova - Ferrovie: Cacciatore appostato a caccia lungo la ferrovia. Un macchinista di un treno regionale in Veneto lungo la linea ferroviaria che porta da Padova a Castelfranco, all'altezza del comune di Vigodarzere, ha visto un uomo con un fucile nascondersi nei pressi dei binari. Il macchinista del convoglio ha informato immediatamente la Polizia Ferroviaria che è intervenuta trovato l'uomo con la carabina che passeggiava proprio vicino alla massicciata, multato con una contravvenzione di 513 euro. Il treno regionale è rimasto fermo per 15 minuti e si sta valutando l'eventuale denuncia per interruzione di pubblico servizio.... Fonte: https://www.ferrovie.info/index.php/it/13-treni-reali/11177-ferrovie-si-apposta-con-un-fucile-lungo-i-binari-scoperto-e-multato


07.10.2019 - DAL MONDO
Sudafrica, ruggito degli animalisti: basta leoni allevati per i turisti. Ong animaliste internazionali contro il Sudafrica: Humane Society International (HSI)/Africa e Four Paws South Africa hanno “ruggito” contro la pratica di allevare cuccioli di leone in cattività da destinare all’intrattenimento dei turisti. Sarebbero infatti migliaia i cuccioli fatti nascere e poi cresciuti negli allevamenti del Sudafrica in modo da farli coccolare e allattare con il biberon.... Fonte: https://guidominciotti.blog.ilsole24ore.com/2019/10/07/leoni-come-giocattoli-insorgono-animalisti-in-sudafrica/


07.10.2019 - STAMPA VENATORIA - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - BRAVA GENTE
Rimini. «Divieti beffa, ‘armiamo’ gli avvocati». L’Arci Caccia non intende arrendersi alle ordinanze dei Comuni. «NON possiamo cacciare, ma dobbiamo pagare i danni provocati dalla fauna. E’ assurdo. Nei prossimi giorni avremo un incontro con gli avvocati e vedremo come procedere». Dopo avere armato le doppiette, Christian Maffei presidente di Arci caccia, è pronto ad ‘armare’ gli avvocati. Nel frattempo diversi cacciatori stanno valutando se appendere il fucile al chiodo..... Fonte: http://www.libertas.sm/rimini/notizie/2019/10/07/rimini-divieti-beffa-armiamo-gli-avvocati.html


07.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - AREE PROTETTE
A Montemarano (AV)i Anziano a caccia in area protetta: beccato. Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino un anziano del posto sorpreso, senza autorizzazione, con un fucile da caccia nell’area protetta del Parco dei Monti Picentini; oltre alla denuncia è scattato il sequestro dell’arma.... Fonte: https://www.avellinotoday.it/cronaca/possesso-armi-denunce-7-ottobre-2019.html


07.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - FOLLIA
Roma, spara contro una finestra col fucile da caccia: poi si dilegua, fermato un sospetto. Colpi di arma da fuoco contro un'abitazione ieri sera intorno alle 21 in via Bosco degli Arvali, in zona Portuense a Roma. A sparare contro una finestra con un fucile da caccia, un uomo vestito di scuro con cappellino in testa e un cane al guinzaglio. Non ci sono feriti. All'arrivo della polizia l'uomo non c'era più. Sono in corso indagini per risalire al responsabile..... Fonte: https://www.terzobinario.it/colpo-di-fucile-a-colle-del-sole-fermato-46enne/186557

07.10.2019 MINORE A CACCIA - ARMI PUBBLICA SICUREZZA

§Foligno - A caccia col figlio minorenne, arma sequestrata e denuncia alle autorità. I due sono stati avvicinati dalle guardie venatorie, che contestano il fatto che il fucile fosse finito in mano al minore, ovviamente non in possesso della licenza di caccia.... Fonte: https://tuttoggi.info/a-caccia-col-figlio-minorenne-papa-cacciatore-nei-guai/536516/


07.10.2019- ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 50 ANNI
Agna (RO) - Colpi di fucile in prossimità di un'abitazione: scatta la denuncia per il cacciatore, un cinquantenne della Bassa Padovana è accusato di aver esploso dei colpi d'arma da fuoco senza rispettare la distanza minima dagli edifici durante una battuta di caccia. Era armato di fucile regolarmente detenuto si stava dedicando alla caccia, quando ha esploso alcuni spari in prossimità di una casa privata. Una trasgressione costata una denuncia per esplosioni pericolose, oltre al sequestro dell'arma.. Fonte: https://www.polesine24.it/home/2019/10/07/news/colpi-di-fucile-in-prossimita-di-un-abitazione-scatta-la-denuncia-per-il-cacciatore-47469/


07.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - FOLLIA - 53 ANNI
Tolentino (MC), si barrica in casa armato. Poi esce nudo in strada col fucile, fermato. L'uomo, 53 anni, minacciava i passanti. E' stato bloccato dopo una colluttazione. Durante le fasi di negoziazione, l'uomo ha anche esploso un colpo dall'interno dell'appartamento, senza ferire nessuno. E si era anche affacciato nudo al balcone, puntando il fucile sulla piazza vuota. Armato, con tre fucili da caccia semiautomatici, regolarmente detenuti con 50 cartucce calibro 20 a pallettoni, perché cacciatore, ha minacciato di sparare.... Fonte: https://www.ilrestodelcarlino.it/macerata/cronaca/tolentino-barricato-1.4822961


07.10.2019 - CACCIA DI FRODO - AREE PROTETTE
Crotone - Bracconaggio, a caccia in un’area protetta. Carabinieri denunciano 6 persone. I sei cacciatori sorpresi dai militari della forestale a cacciare nella zona a protezione speciale “Marchesato e Fiume Neto”. Un altro cacciatore è stato denunciato dai carabinieri della Stazione Parco di Crotonei. Fonte: https://www.quicosenza.it/news/calabria/317292-bracconaggio-a-caccia-in-unarea-protetta-carabinieri-denunciano-6-persone


07.10.2019 - COLLARI ELETTRICI - MALTRATTAMENTO
Reggio Emilia, elettrodi al collare del suo cane: cacciatore denunciato. Portava il cane legato a un collare dotato di impulsi elettrici. A scoprirlo e denunciarlo una ragazza animalista che, verso le 8 di domenica, ha chiamato la polizia in via Orfana. Qui gli agenti hanno rintracciato un cacciatore modenese di 69 anni che, effettivamente, aveva con sè il cane costretto in quelle condizioni. Denunciato per detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura e in grado di produrre gravi sofferenze, hanno sequestrato il collare.... Fonte: https://gazzettadireggio.gelocal.it/reggio/cronaca/2019/10/07/news/reggio-emilia-elettrodi-al-collare-del-suo-cane-cacciatore-denunciato-1.37710669


08.10.2019 - SPECIE PROTETTE - CACCIA DI FRODO
Avellino - Lupo ucciso a colpi di fucile in Irpinia, l'ira degli ambientalisti. Un esemplare di lupo è stato trovato ucciso nelle campagne tra Bagnoli Irpino e Montella. Sono state le guardie ambientali dell'Ekoclub a rinvenire la carcassa dell'animale che pare sia stato raggiunto da almeno due colpi di fucile a pallettoni.

Fonte: https://www.ilmattino.it/AMP/avellino/indignazione_alta_irpinia_lupo_ucciso_colpi_di_fucile-4785062.html


08.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Sondrio, paura sul colle di Triangia: «Sfiorati da colpi di fucile». La denuncia di tre famiglie che si trovano sopra Sondrio e che hanno avuto un incontro ravvicinato con i cacciatori. Paura ma anche rabbia. Questo hanno portato a casa tre famiglie sondriesi da una gita sul colle di Triangia. Doveva essere una domenica all’aperto, una scampagnata autunnale per godersi gli ultimi tepori e invece si è trasformata in una disavventura.  «Nessuno si è fatto male, ma ci è mancato poco - racconta Marzia Fioroni - che non accadesse una disgrazia».... Fonte:  https://www.laprovinciadisondrio.it/stories/Cronaca/sondrio-paura-sul-colle-di-triangia-sfiorati-da-colpi-di-fucile_1324038_11/


08.10.2019 - BRAVA GENTE - MEZZI VIETATI
Cacciatori fuorilegge, nel Foggiano trovate decine di richiami elettronici illegali. I marchingegni, in alcuni casi rinvenuti blindati, servivano ad emettere il verso della quaglia. Azionati di notte, avrebbero attirato i volatili migratori. Sono decine i richiami elettronici piazzati in un’area limitata dell’agro foggiano. Li hanno scoperti e denunciati i volontari del CABS, l’associazione specializzata in antibracconaggio, tra Manfredonia, Foggia e Margherita di Savolia. . Fonte: https://www.immediato.net/2019/10/08/cacciatori-fuorilegge-nel-foggiano-trovate-decine-di-richiami-elettronici-illegali/


09.10.2019 -  HABITAT
Ravenna - Valle della Canna: morta metà dell’avifauna. Le ipotesi di reato sarebbero inquinamento e disastro ambientale. Prosegue purtroppo la strage di volatili nella Valle della Canna, probabilmente dovuta a un’intossicazione da botulino di tipo C, che non colpisce l’uomo, ma sta minando seriamente l’ecosistema del territorio. Secondo le ultime stime, come riporta l’Ansa, gli uccelli morti sarebbero circa 2200 su una popolazione di circa 4000-4500, ovvero circa la metà dell’avifauna locale sarebbe stata sterminata dall’epidemia.... Fonte: http://www.ravenna24ore.it/news/ravenna/0088386-valle-della-canna-morta-meta-dellavifauna-sopralluogo-del-procuratore-mancini


09.10.2019 - OPTA - Maurizio Marchetti (FI)
Padule di Fucecchio e Lago di Sibolla, mozione Marchetti (FI): "Coinvolgere organizzazioni ambientaliste e valorizzare Centro di Ricerca". Maurizio Marchetti «Il protocollo di intesa sulla gestione delle Riserve naturali del Padule di Fucecchio e del Lago di Sibolla preveda espressamente, anche eventualmente valutando la possibilità di stipulare una convenzione unica e univoca per l’intero sistema, il coinvolgimento nelle attività legate al Protocollo di intesa delle organizzazioni ambientaliste e degli esperti del Centro di Ricerca.... Fonte: https://www.gonews.it/2019/10/09/padule-fucecchio-lago-sibolla-mozione-marchetti-fi-coinvolgere-organizzazioni-ambientaliste-valorizzare-centro-ricerca/


09.10.2019 - SPECIE PROTETTE - LEX
La Cassazione conferma la condanna per il commercio di passeri congelati, inflitta l’anno scorso dal Tribunale di Brescia Agenpress. Con sentenza n. 44128 pubblicata martedì 8 ottobre, la III sezione penale della Corte di Cassazione ha definitamente confermato la condanna di I.R. alla pena di 10.000 euro di ammenda (inflitta a luglio 2018 dal  Tribunale di Brescia),   per il reato di illecito commercio di avifauna selvatica (5.800 passeri spiumati di provenienza estera).... Fonte: https://www.agenpress.it/2019/10/09/la-cassazione-conferma-la-condanna-per-il-commercio-di-passeri-congelati-inflitta-lanno-scorso-dal-tribunale-di-brescia/


09.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA
Spari vicino alla gente. Già cinque cacciatori multati. Il caso delle famiglie costrette ad interrompere la scampagnata a Triangia perché sfiorate dai pallini esplosi da due cacciatori non è di certo passato inosservato a Palazzo Muzio, sede della Polizia provinciale. La Polizia provinciale puntuale nei controlli ma la legge nazionale è ritenuta troppo blanda: «Sono pochi 206 euro per chi non rispetta le direttive»
. Fonte: https://www.laprovinciadisondrio.it/stories/Editoriali/spari-vicino-alla-gente-gia-cinque-cacciatori-multati_1324247_11/


09.10.2019 - SISTEMA CACCIA
Vallo della Lucania. Macellerie cercasi. E’ l’avviso pubblicato dal Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, nell’ambito delle iniziative finalizzate a risolvere il problema cinghiali. L’obiettivo, infatti, è di individuare degli esercizi di vendita al dettaglio interessati alla commercializzazione di carne proveniente dalle attività di prelievo selettivo. L’Ente Parco, infatti, per limitare la presenza di ungulati, si è dotata di selecontrollori .... Fonte: https://www.infocilento.it/2019/10/09/aaa-parco-cerca-macellerie-per-la-vendita-di-carne-di-cinghiale/


09.10.2019 - TRUFFA - BRAVA GENTE
Olbia-Tempio - La truffa - Cinghiale contro auto, ma l'animale è scongelato: due sorsesi nei guai, Secondo la Procura di Tempio, un finto incidente simulato per ottenere il risarcimento del danno. Il nuovo piatto della cucina sarda stava per essere servito ai forestali della Stazione di Luogosanto: cinghiale scongelato a bordo strada, con relativo conto a carico della Regione.... Fonte: https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/gallura/2019/10/10/cinghiale-contro-auto-ma-l-animale-e-scongelato-due-sorsesi-nei-g-136-938432.html


09.10.2019 - OPTA - GOVERNO - MINISTRO AGRICOLTURA
Filiere e made in Italy, le linee programmatiche del Mipaaft. La Ministra dell'Agricoltura Teresa Bellanova ha presentato al Parlamento le linee programmatiche del suo Dicstero. Incontri dedicati alla filiera zootecnica, in tutti i comparti, compreso quello ippico. La Ministra delle Politiche Agricole Teresa Bellanova ha riferito al Parlamento di avere programmato una serie di tavoli "per anticipare l'insorgere di problemi e pianificare gli interventi necessari". Un impegno che figura al primo posto nella programmazione politica presentata da Bellanova al Parlamento.. Fonte: https://www.anmvioggi.it/rubriche/attualita/68631-filiere-e-made-in-italy-le-linee-programmatiche-del-mipaaft.html
https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/14501


10.10.2019 - MINORE A CACCIA - BRAVA GENTE
2 FERITI CACCIATORI (1 MINORE§) - AMBITO VENATORIO
Papà e figlio impallinati dal cacciatore. Nelle campagne di Santa Margherita di Ala. L’uomo, voleva colpire una lepre a poca distanza, ma ha sbagliato mira: dopo gli spari  è fuggito tra i campi. Feriti Armando Mazzola (titolare del bar Rovercenter e Velvet di Ala) e il figlio sedicenne Nicola: anche loro andavano a caccia. Fonte: http://www.giornaletrentino.it/cronaca/vallagarina/pap%C3%A0-e-figlio-impallinati-dal-cacciatore-1.2149557


10.10.2019 - SPECIE PROTETTE - CACCIA DI FRODO
Dolianova (SU) - Ennesimo atto di delinquenza calibro 12. Un Socio GrIG ci ha informato dell’avvenuto ritrovamento di un esemplare di Falco di palude (Circus aeruginosus) ferito da una fucilata nelle campagne domenica 6 ottobre 2019, giornata di caccia..... Fonte: https://gruppodinterventogiuridicoweb.com/2019/10/10/ennesimo-atto-di-delinquenza-calibro-12/


10.10.2019 - DAL MONDO
Balena incinta uccisa da una rete da pesca, i ricercatori: «Ultima vittima del massacro». Una balena incinta è morta in modo atroce dopo esser rimasta intrappolata in una rete di nylon abbandonata o perduta dai pescatori. Con lei ha perso la vita anche il feto giunto a metà dello sviluppo, una femmina. La carcassa dell'animale è stata trovata sulla spiaggia di Sanday, un'isola sul Mare della Scozia nord-orientale, facente parte dell'arcipelago delle Isole Orcadi.... Fonte: https://www.ilmessaggero.it/animali/balena_morta_incinta_rete_da_pesca_scozia-4789242.html


11.10.2019 - CACCIA DI FRODO - AREE PROTETTE
Roma - Bracconiere sorpreso e denunciato dai carabinieri nella Riserva di Monterano a Manziana. Aveva appena abbattuto un cinghiale nell’area proibita della “Riserva di Monterano” e si stava allontanando dalla zona, con l’animale caricato sulla propria autovettura. Un bracconiere, un 63enne del posto a cui era già stato revocato il porto d’armi per esercizio venatorio a causa di pregresse condotte illecite.... Fonte: https://www.ilmessaggero.it/roma/news/bracconiere_denunciato_riserva_di_monterano-4791078.html


11.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - TRAGEDIE SFIORATE
Paullo (MI) - «Sfiorato da un pallino da caccia»: paura per un fotografo a Paullo: l’episodio sulla ciclabile della Muzza. Spari sopra le teste degli escursionisti a pochi metri dalla ciclabile che corre lungo la Muzza, tra Paullo e Tribiano. Domenica è successo a un fotografo, in compagnia di un amico, che solo per miracolo sono scampati: i pallini sono stati esplosi a centimetri dal volto del primo, che per segnalare la sua presenza ha iniziato a urlare.. Fonte: https://www.ilcittadino.it/cronaca/2019/10/11/sfiorato-da-un-pallino-alla-testa-verso-l-ordinanza-anti-cacciatori/gZVodEFOllAEzIWhyOKwx3/index.html


11.10.2019 - TRUFFA - BRAVA GENTE - DANNI DA CACCIATORI
Asti, la truffa dell'ex tesoriere di Federcaccia: lepri dall'Est per far la cresta sui ripopolamenti. La denuncia partita dalla stessa associazione dopo la scoperta di diversi capi morti.Lepri provenienti dall'Est Europa introdotte in Piemonte mettendo in pericolo il patrimonio faunistico locale. Il Nas di Alessandria ha indagato per malversazione ai danni dello Stato l'ex tesoriere della Federcaccia di Asti.... Fonte: cresta_sui_ripopolamenti-238227085/


11.10.2019 - ORSO M49
M49-Papillon continua la fuga, è nel Vanoi. Predato un ''torello'' mentre continuano i tentativi di cattura. L'orso ha ferito una vacca nella zona di Malga Valsolero e poi si è spostato verso Caoria. Siamo in pieno autunno e tra non molto inizierà la fase dell'iperfagia: l'orso deve farsi buone riserve di grasso per superare l'inverno e cercherà di mangiare il più possibile: soprattutto insetti e frutta ma anche animali selvatici o domestici qualora se ne presenti l'occasione. Fonte: https://www.ildolomiti.it/ambiente/2019/m49-papillon-continua-la-fuga-e-nel-vanoi-predato-un-torello-mentre-continuano-i-tentativi-di-cattura


11.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - SPECIE NON CACCIABILI - BRAVA GENTE
Casalfiumanese (BO) - A dispetto di qualsiasi regola venatoria, sparava in giorni, luoghi e con modalità vietate e pericolose. Per questo motivo, l’attività di un cacciatore particolarmente spregiudicato è stata fermata dagli agenti della Polizia locale della Città metropolitana di Bologna-zona di Imola a seguito di un lavoro di indagine che durava da diverso tempo. L’uomo è stato sorpreso con un fucile ancora caldo e due fagiani maschi da poco abbattuti, in una zona rurale... . Fonte: https://www.ilrestodelcarlino.it/imola/cronaca/caccia-in-giorno-vietato-denuncia-1.4829201


11.10.2019 - DAL MONDO
Libano: Milioni di uccelli migratori abbattuti dai fucili. I volontari italiani del CABS presidiano le alture del paese dei cedri.. Fonte: https://www.primapaginanews.it/articoli/libano-milioni-di-uccelli-migratori-abbattuti-dai-fucili-464719


11.10.2019 - SISTEMA CACCIA - DANNI DA CACCIATORI
Caccia in Calabria, Wwf: “la caccia è la principale responsabile della immissione sul territorio e dei conseguenti danni che i cinghiali arrecano all’agricoltura”... . Fonte: http://www.strettoweb.com/2019/10/caccia-calabria-cinghiali-wwf-oliverio/907160/#B6qUrGZpTzU4iQ7Z.99


11.10.2019 - CANE UCCISO - MALTRATTAMENTO
Fonte (TV) - Cane ucciso con 100 pallini sparati da un fucile da caccia. L'animale è stato trovato senza vita in un fosso di via Battagello a Onè di Fonte. La proprietaria ne aveva denunciato la scomparsa lo scorso 3 ottobre. Indignazione sui social. Si chiamava Zeus ed era un cagnolone affettuoso e pieno di vita...La proprietaria dell'animale ha provato a segnalare subito la scomparsa di Zeus sui social nella speranza di vederlo tornare a casa ma il cane è stato trovato senza vita in un fosso di via Battagello, in località Le More.... Fonte: https://www.trevisotoday.it/attualita/cane-ucciso-fucile-pallini-fonte-11-ottobre-2019.html


11.10.2019
Friuli V.G. - Incidenti stradali, in un anno decimati gli sciacalli dorati del Fvg. L’allarmante dato è stato diffuso oggi dallo zoologo Luca Lapini cui è stato segnalato l’ennesimo investimento di un esemplare femmina a Redipuglia, nella serata di ieri, avvenuto in autostrada. Si tratta di una specie tutelata. Fonte: https://www.telefriuli.it/cronaca/sciacallo-dorato-incidenti-stradale-famiglia-decimata-popolazione/2/198852/art/


11.10,2019 - OPTA -
Giancarlo Galan e le tangenti Mose, trovato in Croazia il «tesoro». I milioni degli imprenditori veneti all’estero
Indagati i commercialisti. Un’indagine della Finanza partita dagli accertamenti per l’opera di salvaguardia di venezia ha permesso di scoprire i flussi di denaro che finivano fuori Italia: sequestrati 12,3 milioni di euro...Fonte: https://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/cronaca/19_aprile_11/i-milioni-imprenditori-veneti-all-estero-indagati-commercialisti-0ebbeee8-5c44-11e9-b21f-a9bf73d2542a.shtml

12.10.2019 - OPTA Valentina Palmeri, M5S
Bracconaggio, è emergenza. Palmeri (M5S): “Piano nazionale inattuato in Sicilia”. Dopo i numerosi episodi di bracconaggio che si sono verificati nel Trapanese, la deputata regionale del Movimento 5 Stelle, Valentina Palmeri, ha presentato una mozione all’Ars per impegnare il governo Musumeci a intervenire verso quella che è diventata una grave emergenza in tutta la Sicilia. Fonte: http://www.strettoweb.com/2019/10/bracconaggio-palmieri-sicilia-m5s-ars/907536/#lyUyqC17OjJlCYcl.99


12.10.2019 - SPECIE PROTETTE
ROMA - Caccia ai lupi con dna canino: «Mettono a rischio la specie». I lupi, lo racconta la storia, sono a Roma da prima che esistesse Roma. Ma oggi, a 2.272 anni dalla fondazione dell'Urbe, c'è il rischio che il patrimonio genetico della specie possa inquinarsi irreparabilmente a causa del contatto ravvicinato con i loro cugini cani nelle aree protette che circondano la Capitale. E, ironia della sorte, parte della responsabilità potrebbe ricadere proprio sul Campidoglio, che nella lupa ha il simbolo e che ha impiegato quasi un anno per rispondere agli allarmi di esperti e naturalisti.
... LA CONVENZIONE
Gli animali ibridi, infatti, possono spostarsi in nuove aree riproducendosi e trasmettendo geni canini alle generazioni successive. I volontari, ricevuta la conferma dai laboratori, si sono immediatamente attivati per chiederne la cattura, al fine di sterilizzarlo e impedire che potesse riprodursi.
Ma se l'Ispra e il Ministero dell'Ambiente hanno raccolto immediatamente l'allarme dando parere positivo alla cattura, l'ente Riserva naturale del Litorale romano, che fa capo al Campidoglio, come denunciano dal centro Lipu «è rimasto incredibilmente inerte». Solo lo scorso 27 settembre, infatti, la giunta capitolina di Virginia Raggi ha dato l'ok alla convenzione con il Parco dell'Appennino Tosco Emiliano-Wolf Appennine Center, che consentirà a squadre specializzate di catturare e sterilizzare Nerone. «Il problema continua De Lorenzis è che nel frattempo Nerone si è accoppiato con una compagna che ha sfornato una cucciolata di sette lupacchiotti, anch'essi tutti ibridi.. Fonte: https://www.ilmessaggero.it/roma/news/lupi_roma_dna_canino_rischio_specie_oggi_ultime_notizie-4791835.html


12.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - ANIMALI DOMESTICI
Quiliano (SA) - Rino, Cinghiale domestico ucciso a bruciapelo nell’entroterra di Quiliano: nuova polemica sulla caccia. "Rino" colpito vicino alle case, per 5 anni era stato in un recinto con la famiglia che lo aveva adottato . L’animale viene regolarmente microcippato, vaccinato e registrato. La storia arriva dall’entroterra di Quiliano e apre una nuova polemica sulla caccia, anche gli spari sono stati esplosi a meno di 100 metri da abitazioni... Fonte: https://www.ivg.it/2019/10/cinghiale-domestico-ucciso-a-bruciapelo-nellentroterra-di-quiliano-nuova-polemica-sulla-caccia/


12.10.2019 - CACCIA DI FRODO - MEZZI VIETATI - 47 ANNI
Pertica Bassa (BS) -  Negoziante e bracconiere:  Uccellini vivi impigliati nelle trappole e nelle reti. Guai seri per un 47enne di casa a Pertica Alta: nei boschi aveva piazzato oltre 177 trappole. I Carabinieri lo hanno fermato mentre prelevava ben 30 uccellini bloccati nei dispositivi.... Fonte: https://www.bresciatoday.it/cronaca/pertica-bassa-bracconiere-arrestato.html


12.10.2019 - SISTEMA CACCIA
Ancona – Giro di vite sulle licenze per il porto d’armi, bocciate 16 richieste. I controlli della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale hanno riguardato le istanze per uso sportivo e caccia. Ventiquattro le revoche per perdita dei requisiti... . Fonte: https://www.centropagina.it/ancona/ancona-licenze-porto-armi-bocciate-16-richieste/


12.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - FOLLIA
Terracina (LT), spara ai braccianti per farli lavorare: arrestato imprenditore. Le indagini degli agenti del commissariato di Terracina sono partite dalla segnalazione di cinque braccianti agricoli. Armato di fucile a pompa, legalmente detenuto, sparava verso i braccianti indiani per spronarli a lavorare di più. Un imprenditore agricolo 35enne è stato arrestato.... Fonte: https://www.ilsecoloxix.it/italia/2019/10/12/news/terracina-spara-con-il-fucile-ai-braccianti-per-farli-lavorare-arrestato-imprenditore-1.37736912


12.10.2019 - CACCIA DI FRODO - SPECIE PROTETTE - MEZZI VIETATI - BRAVA GENTE
Brescia - L’uccellatore industriale finisce in manette. Gabbie con richiami vivi protetti e bacche di sorbo in un punto in cui l’uccellatore aveva piazzato una rete Un pettirosso con le zampe fracassate dall’archetto... L’ex cacciatore (la licenza gli era stata sospesa anni fa dopo una denuncia rimediata per gli stessi reati) e uccellatore a tempo pieno si trova da giovedì agli arresti domiciliari, in attesa della convalida del provvedimento.... Fonte: https://www.bresciaoggi.it/territori/valsabbia/l-uccellatore-industriale-finisce-in-manette-1.7700963


13.10.2019 - - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 18 ANNI
1 FERITO CACCIATORE AMBITO VENATORIO
Soresina (CR), cacciatore 18enne si ferisce inavvertitamente: nei campi della Persicana, tra Soresina e Cappella Cantone. Un 18enne è stato infatti trasportato in ospedale a seguito, stando alle prime ricostruzioni, di un colpo partito inavvertitamente dal proprio fucile mentre era a caccia con il padre. Sul posto, oltre ai soccorsi, anche i Carabinieri cui sono stati affidati gli accertamenti.. Fonte: https://www.cremonaoggi.it/2019/10/13/soresina-cacciatore-si-ferisce-inavvertitamente-18enne-ospedale/


13.10.2019
1 FERITO CACCIATORE AMBITO VENATORIO
Ascoli - Cacciatore impallinato, ricoverato nell’ospedale Mazzoni di Ascoli
e successivamente trasferito all’ospedale di Torrette di Ancona. Un cacciatore di Appignano, L. C., impegnato in una battuta di caccia alla lepre nei pressi di Forca di Presta, in prossimità dei confini tra Marche e Umbria quando è stato colpito da una serie di pallini, che lo hanno ferito in diverse parti del corpo. La situazione è delicata.... Fonte: https://www.ilrestodelcarlino.it/ascoli/cronaca/incidente-caccia-1.4831932


13.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - AREE PROTETTE - FOLLIA
Ravenna, caccia aperta in pineta. Legambiente: "Troppo pericoloso". Una soluzione? Estendere le normative di sicurezza venatoria in atto per le strade carrabili, anche agli stradelli pinetali. Legambiente Ravenna – che attraverso le sue pattuglie di guardie ecologiche volontarie sorveglia e vigila l’ecosistema pinetale insieme alla polizia – esprime preoccupazione, per la coesistenza da un lato di famiglie, turisti, amanti della natura, ciclisti e dall’altro di cacciatori.... Fonte: https://www.ilrestodelcarlino.it/ravenna/cronaca/caccia-pineta-1.3465866


13.10.2019 - OPTA Claudio Gavioli
Bordighera (IM): "dure offese a tutti i cacciatori dal Consigliere Gavioli, Ramoino risponde per le rime "Come si permette?" Un post del Consigliere comunale di maggioranza a Bordighera, Claudio Gavioli, ha scatenato le ire del collega che si è collocato nel gruppo misto, Giovanni Ramoino. Gavioli, infatti, ha commentato alcune foto che altri componenti di un noto gruppo locale, hanno inviato e a loro volta commentato. Si tratta di alcune cartucce usate, abbandonate nei boschi dell’entroterra. Gavioli ha così sottolineato le immagini: “Che merde, poi dicono che amano la natura. Già gli viene permesso di inquinare con il piombo, almeno non abbandonate le cartucce nei boschi. Non capisco le bestie da che parte del fucile stanno”..... Fonte: http://www.sanremonews.it/2019/10/13/leggi-notizia/argomenti/politica-1/articolo/bordighera-dure-offese-a-tutti-i-cacciatori-dal-consigliere-gavioli-ramoino-risponde-per-le-rime.html


13.10.2019 - CANE FERITO - MALTRATTAMENTI
Fano, cane colpito da una fucilata e gettato nel fiume Metauro. Lallo è stato salvato dall'Asur e accudito, era semiparalizzato a causa dei pallini di piombo alla spina dorsale. Ora sta meglio, ma è rimasto quasi cieco. Colpito da una fucilata e gettato nel fiume Metauro, è riuscito con la forza della disperazione a raggiungere un’isoletta, che sarebbe stata la sua tomba se non l’avessero salvato prima che morisse dissanguato.... Fonte: https://www.ilrestodelcarlino.it/fano/cronaca/cane-fucilato-1.4831486


13.10.2019 - CACCIA DI FRODO - SPECIE PROTETTE -
Albisola (SV), Astore ferito in frazione Luceto: soccorso e recuperato dai volontari Enpa. “Il raro volatile, – hanno fatto sapere da Enpa, – è ferito ad un’ala e sono in corso analisi e radiografie per stabilire diagnosi e cure mentre, per ora, non si può escludere né confermare che sia stato colpito da una scarica di pallini da caccia”.... Fonte: https://www.ivg.it/2019/10/albisola-astore-ferito-in-frazione-luceto-soccorso-e-recuperato-dai-volontari-enpa/


13.10.2019
1 FERITO CACCIATORE AMBITO VENATORIO
Avellino - Irpinia, ferito a colpi di fucile durante la caccia al cinghiale nelle campagne di Montecalvo Irpino. Un 55enne del posto è stato ferito da un colpo di fucile sparato accidentalmente durante una battuta di caccia al cinghiale. L'uomo, le cui condizioni sono apparse subito molto gravi, è stato trasportato all'ospedale "Frangipane" di Ariano Irpino dove è stato ricoverato con prognosi riservata. Sotto choc gli altri cacciatori. Fonte: https://www.ilmattino.it/avellino/incidente_di_caccia_irpinia_55enne_prognosi_riservata-4795420.html

 

13.10.2019 - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - AREE PROTETTE
*1 FERITO NON CACCIATORE - AMBITO VENATORIO
Parco Nazionale del Circeo - Latina - “guardavo gli animali con mio figlio, mi hanno sparato addosso”
. La testimonianza a Fanpage di un visitatore del Parco Nazionale del Circeo, in provincia di Latina. “Un mio conoscente si era avvicinato per far vedere gli animali al bambino: a un certo punto gli è arrivato un colpo in testa, dietro la nuca…” Sul posto non sarebbero intervenuti i carabinieri. Il ragazzo ferito è di nazionalità rumena. “Viene spesso lì a fare foto. Gli hanno sparato vicino alla strada dove lasciamo le macchine, appena alla sinistra del canale. Fortunatamente è stato colpito di striscio” spiega l’uomo.
Fonte: https://roma.fanpage.it/parco-nazionale-del-circeo-guardavamo-gli-animali-bracconieri-ci-hanno-sparato-addosso/



13.10.2019 - ELISOCCORSO - NON CONTEGGIATO - 62 ANNI - COSTI SOCIALI
Balestrino (SV), cacciatore spara ad un cinghiale, cade e si rompe un braccio: interviene l’elisoccorso. L’incidente è avvenuto nella zona della chiesa di Bergallo a un cacciatore, classe 1957.Dopo aver sparato ad un cinghiale è scivolato lungo un canalone ... Fonte: https://www.ivg.it/2019/10/balestrino-cacciatore-cade-e-si-rompe-un-braccio-in-zona-impervia-interviene-lelisoccorso/


13.10.2019 - ELISOCCORSO - 70 ANNI - COSTI SOCIALI
Santa Maria in Capriglia (AP), si schianta cacciatore di 70 anni, vicino Mozzano. Lungo una strada di campagna è deceduto un cacciatore ascolano di 70 anni che è finito, fuori strada, con la sua jeep.Trasportato in elisoccorso, invece, il passeggero, cioè un altro cacciatore di Poggio di Bretta.Il mezzo sarebbe finito in una scarpata.... Fonte: https://www.corriereadriatico.it/ascoli_piceno/la_battuta_di_caccia_al_cinghiale_finisce_in_tragedia_lacrime_per_claudio-4795449.html


13.10.2019 - LEX - MEZZI VIETATI - RICHIAMI VIVI
Il TAR LOMBARDIA conferma la sospensione dei Roccoli per la cattura di 12.700 uccelli da destinare a richiami vivi. E intanto la Commissione europea minaccia la riapertura della perocedura d'infrazione. Le associazioni: “Doppia debacle per il Pirellone. La stagione dei richiami vivi è finita”. Vittoria giudiziaria per le associazioni ambientaliste Enpa, Lac, Lav, Lipu e Wwf Italia contro la Regione Lombardia.Fonte: http://www.abolizionecaccia.it/blog/2019/10/tar-lombardia-conferma-la-sospensione-dei-roccoli-per-la-cattura-di-12-700-uccelli-da-destinare-a-richiami-vivi/

13.10.2019  - ELISOCCORSO - COSTI SOCIALI - NON CONTEGGIATO
Belluno
- Colpito da malore, imprenditore dell'occhiale muore davanti al figlio. Poco prima delle 6 di stamani  la Centrale del 118 è stata allertata dal figlio di un cacciatore colto da malore in una zona tra il Rifugio Baion e il Ciareido, sulle Marmarole.  Ricevute le coordinate una decina di soccorritori ha raggiunto l'uomo purtroppo già esanime, poco sotto il sentiero, ed è subentrata al figlio nelle manovre per tentare di rianimarlo finché, alle 6,45, è sopraggiunto l'elicottero Pelikan 2 che ha sbarcato l'equipe medica e il tecnico di elisoccorso.   Fonte: https://www.ilgazzettino.it/nordest/belluno/cacciatore_malore_morto_figlio_remigio_callegaro-4794949.html

 

13.10.2019  - DAL MONDO
DuCoira (Svizzara): GRIGIONI- Quando la selvaggina è contaminata ma il cacciatore non te lo dice. E te la vende. Si sbagliano in molti, come confermano le autorità grigionesi, ma non per malizia: «Spesso hanno dubbi o sono troppo orgogliosi»... Fonte: https://www.tio.ch/svizzera/attualita/1397154/quando-la-selvaggina-e-contaminata-ma-il-cacciatore-non-te-lo-dice

 

14.10.2019 - OPTA - Gallinella e Luciano Cadeddu - M5S
Alla Camera maggioranza e opposizioni litigano sulla fauna selvatica – Dopo una lunga pausa, resasi necessaria anche per alcune riformulazioni dell’articolato, la commissione Agricoltura alla Camera è tornata la scorsa settimana ad occuparsi della pdl Gallinella sulle semplificazioni in agricoltura (‘Disposizioni per la semplificazione e l’accelerazione dei procedimenti amministrativi nelle materie dell’agricoltura e della pesca nonché delega al Governo per il riordino e la semplificazione della normativa in materia di pesca e acquacoltura’). Dopo il nuovo testo che era stato presentato il 9 luglio, il relatore Luciano Cadeddu (M5s) ha realizzato una ulteriore nuova versione....Fonte: https://www.publicpolicy.it/alla-camera-maggioranza-opposizioni-fauna-selvatica-86230.html

14.10.2019  - OPTA - M5S
Roma - Emergenza Cinghiali, Raggi è d’accordo: si può procedere con gli abbattimenti. Per contenere la diffusione degli ungulati, Comune, Regione e Città Metropolitana hanno predisposto uno schema di convenzione. All’interno di questo protocollo sono indicate anche le modalità per contrastare il proliferare della specie. Le misure prevedono l’utilizzo di gabbie, recenti, ma anche di abbattimenti selettivi. Una scelta che anche l’amministrazione cittadina ha deciso di sottoscrivere...Fonte: https://nonelaradio.it/la-presenza-di-cinghiali-nel-territorio-capitolino-e-costante-si-aggirano-per-le-aree-urbane-attraversano-strade-a-grande-percorrenza-scorrazzano-per-i-giardini-condominiali-e-le-are/

14.10.2019 - DAL MONDO - UE - SPECIE PROTETTE - CONTROLLO
La Corte di giustizia europea ammette la caccia come strumento di gestione per le specie animali protette. Lo scorso 10 ottobre la Corte di giustizia europea (CJ) ha sentenziato, in base al diritto dell’UE, che la caccia può essere ammessa come strumento di gestione delle specie animali protette, come ad esempio i lupi, a condizione che siano soddisfatte rigorose condizioni.La pronuncia preliminare della Corte di giustizia europea arriva in risposta a un quesito posto dal Tribunale finlandese sulla caccia ai lupi... Fonte: http://www.confagricoltura.it/ita/comunicazioni_confagricoltura-bruxelles/2019-1/la-corte-di-giustizia-europea-ammette-la-caccia-come-strumento-di-gestione-per-le-specie-animali-protette.php


14.10.2019 - ELISOCCORSO - COSTI SOCIALI - 53 ANNI
Storo (Trento), cacciatore esce di strada con l’auto e vola nel dirupo: è grave – Un cacciatore di Ponte Caffaro di 53 anni, è uscito di strada con la sua auto jeep, facendo un volo di 100 metri nella scarpata. La corsa della macchina è terminata su una strada forestale che corre più in basso. L’uomo è stato soccorso dall’elicottero e trasferito all’ospedale di Brescia in gravissime condizioni. Nell’auto c’erano anche i suoi due cani da caccia, che sono salvi e sono stati recuperati dai soccorritori.Fonte:  http://www.lavocedelnordest.eu/storo-cacciatore-esce-di-strada-con-lauto-e-vola-nel-dirupo-e-grave/


14.10.2019  - DAL MONDO
Due terzi degli uccelli a rischio estinzione in Nord America a meno che non vengano prese misure immediate per rallentare il cambiamento climatico. Lo sostiene la National Audubon Society degli Usa...
Fonte: https://guidominciotti.blog.ilsole24ore.com/2019/10/14/due-terzi-degli-uccelli-a-rischio-estinzione-in-nord-america


14.10.2019 - CANE UCCISO COLPI FUCILE A SALE - MALTRATTAMENTO
Pennabilli (Rimini), cane ucciso a colpi di fucile caricato con pallettoni di sale. Questa la fine di un cane border collie di 7 anni. L’animale dopo essere stato colpito con tre colpi è riuscito a tornare a casa dai suoi padroni che gestiscono un’attività turistica e che subito lo hanno portato dal veterinario, ma è stato tutto inutile. Il cane è morto. I carabinieri indagano e fra le ipotesi investigative c’è quella della vendetta contro la famiglia proprietaria del border collie. Il fatto è successo oltre un mese fa, ma ora è stato aperto un fascicolo dalla Procura per uccisione di animale.
Fonte: https://www.romagnauno.it/featured/pennabilli-cane-ucciso-a-colpi-di-fucile/

15.10.2019  - DANNI DA CACCIATORI
Spotorno. Cinghiali “a spasso” per Spotorno, Enpa: “La colpa è solo dei cacciatori”. Se i cinghiali sono tornati in città e alcuni cittadini si sentono infastiditi e abbandonati per questa situazione, la colpa è unicamente dei cacciatori. È questo, in sostanza, il commento di Enpa con riferimento alla notizia pubblicata ieri sul nostro giornale... Fonte: https://www.ivg.it/2019/10/cinghiali-a-spasso-per-spotorno-enpa-la-colpa-e-solo-dei-cacciatori/

 

15.10.2019  - CACCIA DI FRODO - AREEE PROTETTE
Avellino - Denunciate in stato di libertà tre persone di Giffoni Valle Piana, ritenute responsabili di violazione alla normativa a protezione della fauna selvatica omeoterma e prelievo venatorio in area protetta.Nello specifico, i Carabinieri sorprendevano i predetti all’interno di area protetta ricadente in parco naturale regionale, intenti ad attività di caccia con l’introduzione di armi e con l’ausilio di cani atti alla battuta. Nel contempo, i militari hanno proceduto al sequestro di fucile e munizionamento spezzato e a palla singola.... Fonte: http://www.primativvu.it/carabinieri-caccia-in-aree-protette-denunciate-tre-persone-di-giffoni-valle-piana/

 

15.10.2019  - ARMI PUBBLICA SICUREZZA - 70 ANNI - FOLLIA

Brescia - Imbraccia un fucile da caccia, minaccia di suicidarsi e minaccia anche i parenti “Se vi avvicinate sparo anche a voi”, salvato dai Carabinieri della Compagnia di Darfo un 70enne in stato di alterazione psicofisica. I militari hanno proceduto al ritiro cautelativo di quattordici fucili che erano regolarmente detenuti nell’abitazione.... Fonte: https://bresciasettegiorni.it/cronaca/imbraccia-un-fucile-da-caccia-e-minaccia-di-suicidarsi-salvato-dai-carabinieri

 

15.10.2019  - CACCIA DI FRODO - MEZZI VIETATI -  67 ANNI -
Costa Valle Imagna (BG) - Attività antibracconaggio in Valle Imagna. Sequestrati volatili e strumenti di caccia. Teneva specie protette in garage, oltre a diversi strumenti per la caccia illegali. Identificato un bracconiere di 67 anni... Fonte: https://www.ecodibergamo.it/stories/valle-brembana/attivita-antibracconaggio-in-valle-imagna-sequestrati-volatili-e-strumenti-di-ca_1324828_11/

 

15.10.2019  - ESCHE AVVELENATE - BRAVA GENTE -  MEZZI VIETATI - CACCIA DI FRODO
Rovereto (TN) - Bocconi avvelenati: c'è un sospettato ed è un cacciatore. Un'indagine della Forestale ha portato a stringere il cerchio nei confronti di una persona, alla quale sono state sequestrate anche reti per uccelli. Dei cani appositamente addestrati a ritrovare le esche, ovviamente enza mangiarle, sono stati utilizzati per bonificare intere aree nei comuni di Ala, Mori, Rovereto, Vallarsa e Ledro. Secondo quanto si evince dalla nota il sospettato sarebbe un cacciatore, visto che le indagini hanno portato anche al sequestro di materiale per l'uccellagione: reti, trappole a scatto, cordini in acciaio. Tutto materiale illegale... Fonte: https://www.trentotoday.it/cronaca/bocconi-avvelenati-cacciatori.html

 

15.10.2019 - SPECIE PROTETTE - LUPI - UE
I lupi non si toccano, l’Europa parla chiaro: è e resta una specie protetta. Un tema molto attuale, spesso trattato con superficialità dando adito a timori immotivati. L’Europa ribadisce che il lupo è e resta una specie protetta. A darne notizia è il consigliere regionale. Andrea Zanoni che spiega: “Il lupo è e resterà una specie protetta. La Lega ne prenda finalmente atto, studi il Diritto comunitario e impari a utilizzare al meglio i contributi dell’Unione Europea per prevenire e ridurre i danni da predazioni, anziché osteggiarli come nel caso del progetto WolfAlps, le cui risorse sono state impiegate dalla Regione con fortissimo e ingiustificato ritardo”. Il tema è di grande attualità poiché anche da noi di recente questa specie si sta diffondendo, talvolta alimentando timori immotivati... Fonte: http://www.oggitreviso.it/lupi-non-si-toccano-l%E2%80%99europa-parla-chiaro-%C3%A8-resta-una-specie-protetta-217451

 

15.10.2019 –  OPTA - Ilaria Dal Zovo M5S
Trieste - Dal Zovo (M5S): ‘Proposta modifica legge caccia assurda e pericolosa’Proposta di modifica nazionale assurda che consente ai cacciatori di sparare anche al di fuori dei periodi e degli orari previsti dalla stessa norma, anche in zone vietate alla caccia”. È il commento della capogruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale, Ilaria Dal Zovo, dopo il voto in Commissione sul pdln di Forza Italia in tema di fauna selvatica, su cui il M5S ha espresso contrarietà. “La norma prevede che siano in via prioritaria i cacciatori ad effettuare questi prelievi, cosa che la norma attuale attribuisce alle guardie venatorie pubbliche”...  Fonte: https://www.triesteallnews.it/2019/10/15/dal-zovo-m5s-proposta-modifica-legge-caccia-assurda-e-pericolosa

 

-oOo-

 

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner